patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (5610)

La Redazione

CARRARA Pabe: ci siamo quasi. Ieri le comissioni Ambiente, Marmo e Urbanistica in seduta congiunta hanno approvato la delibera per l’approvazione della scheda 15, quella che interessa i bacini di Torano e Colonnata, che ora potrà essere portata in consiglio comunale alla prossima seduta. «Questa scheda – ricorda il presidente della commissione Marmo Stefano Dell’Amico – è stata adottata dal consiglio nel giugno 2019.

La Redazione

«Con Athamanta contro l’attuale sistema di escavazione del marmo delle Apuane». Oggi in piazza ci sarà anche il Partito comunista di Massa Carrara. «L’estrattivismo sfrenato ha provocato negli anni enormi danni ambientali – spiegano dal partito –. Ogni anno la collettività spende oltre 500mila euro per la depurazione delle acque inquinate dalla marmettola, negli ultimi 20 anni il dissesto idrogeologico causato in buon parte dall’attività estrattiva è stato concausa di ben 8 alluvioni.

LEGAMBIENTE
On line «il sacco delle Apuane»
Tra le tante associazioni che hanno annunciato la propria adesione alla mobilitazione di oggi c’è anche Legambiente. Da qualche giorno il cingo verde ha lanciato online il primo episodio de ‘Il sacco delle Apuane’. Un video di denuncia realizzato assieme a ‘La gora production’ che affronta con ironia il tema dell’escavazione.

 

 

La Redazione


Un centinaio tra operai e impiegati hanno dovuto sottoporsi al test per precauzione: sono risultati negativi


SERAVEZZA Non è rimasta immune al virus che sta mettendo in ginocchio il mondo intero, e l'Italia, neppure l'Henraux Spa, l'azienda del settore lapideo più importante della Versilia dove lavorano oltre cento dipendenti. Dopo che è stato rilevato un caso di positività, l'azienda ha fatto partire una rapida procedura che sta coinvolgendo quasi tutti gli operai ai quali l'Azienda sanitaria locale sta effettuando il tampone. Almeno per adesso tutti coloro che si sono sottoposti al test sono risultati negativi.L'allerta è scattata dopo che in seguito a un accertamento effettuato presso Villa Pergher - l'ambulatorio allestito dalla Usl Toscana Nord Ovest per tutta la Versilia dove senza scendere dall'auto si viene per l'appunto sottoposti a un tampone - è risultato il caso positivo.

La Redazione

«Non è una lotta solo degli ambientalisti...». Si apre così il punto di Athamanta alla vigilia della manifestazione. «Ci attiviamo per moltissime ragioni che in questi mesi di grande lavoro abbiamo cercato di spiegare. Innanzitutto è importante ribadire che la lotta non è puramente "degli ambientalisti" come qualcuno continua ad affermare. È una battaglia che riguarda tutta la cittadinanza perché è della salute e dei diritti di tutti e tutte che stiamo parlando: il diritto ad un ambiente sano; il diritto a un lavoro sicuro e svincolato dal ricatto occupazionale che costringe a scegliere tra salario e salute-ambiente». 

La Redazione


L'evento organizzato da Athamanta è stato ricalibrato in questo modo. Stamani alle 8,30 i partecipanti si ritroveranno nel piazzale dell'Uccelliera, con abbigliamento consono all'ambiente montano, per una camminata di un paio d'ore. Nel pomeriggio, alle 15,30, in piazza Alberica a Carrara arriva il flash mob, tra distanze e mascherine: una coreografia con gli ombrelli; per quest'ultima per partecipare bisogna comunicare la presenza ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Gli hashtags #stopdevastation #Athamanta #AlpiApuane #Alvorèdurata, invece, scandiranno l'evento via social sui profili degli organizzatori.

La Redazione

L'appuntamento dopo settimane di polemiche e tensioni con gli Industriali. I sindacati aprono al dialogo con gli ambientalisti
Ci siamo, il giorno della manifestazione, quella tanto discussa, quella che tira in ballo lo stop alle cave, è arrivato. Non ci sarà il maxi-corteo annunciato all'inizio: l'emergenza Covid lo ha fermato. Ma la protesta lanciata dal collettivo Athamanta e a cui hanno aderito decine di associazioni, movimenti, partiti dell'area ambientalista e della sinistra radicale, ci sarà. E si sdoppierà. Un doppio evento, ricalibrato per rispettare le esigenze di sicurezza anti contagio che hanno di fatto rimandato a data da destinarsi il maxi-corteo.

La Redazione

CARRARA La lotta in difesa delle Apuane dopo Ponte Vecchio invade pacificamente anche piazza dei Miracoli. Ieri pomeriggio un gruppo di attivisti dei movimenti Fridays for future ed Extinction rebellion hanno amofestato a Pisa sotto la torre pendente «per denunciare la devastazione di una risorsa unica». Una mobilitazione preparatoria alla giornata di proteste organizzata per oggi in città dal collettivo Athamanta. Due i momenti organizzati dagli attivisti. Alle 8,30 al piazzale dell’Uccelliera (Campocecina) si ritroveranno per una camminata in montagna, mentre a partire dalle 15.30 l’appuntamento è in piazza Alberica per una speciale coreografia. «La rapidità, l’impatto e gli utilizzi dell’odierna estrazione del marmo dalle Alpi Apuane non hanno niente a che vedere con la storia secolare di questa attività - denunciano gli attivisti che ieri hanno manifestato a Pisa -. Le nostre montagne vengono sventrate e polverizzate solo per il profitto di pochi.

La Redazione

Nel giorno della mobilitazione ambientalista, i tre segretari Gozzani, Figaia e Borghini spiegano le strategie per il futuro
CARRARA Sicurezza, sostenibilità e maggiori ricadute sul territorio. Nel giorno della grande manifestazione del mondo ambientalista contro ‘La devastazione delle Alpi Apuane’ i tre segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, Paolo Gozzani, Andrea Figaia e Franco Borghini mettono nero su bianco come per loro si dovrebbe immaginare lo sviluppo dell’intero comparto e aprono al confronto con tutte le parti in causa. «Le cave di marmo sono un bene comune non riproducibile e limitato. Per questo motivo, riteniamo sia necessario promuovere uno sviluppo sostenibile dal punto di vista sociale ed ambientale – spiegano i tre segretari -. Nei decenni precedenti in pochi hanno realizzato extraprofitti senza che ciò si sia tradotto in nuovi investimenti in altre attività produttive o nella valorizzazione delle città di Carrara e di Mass.

La Redazione

Grazie alla donazione i ragazzi della Cooperativa potranno riprendere a consegnare l’acqua
Ventimila euro della Fondazione Marmo alla Cooperativa La Rocca di Fossone. La donazione della Fondazione Marmo ha dato lo sprint finale per l’acquisto del nuovo pulmino che permetterà ai ragazzi speciali della Cooperativa di Fossone di lavorare con la consegna dell’acqua in modo migliore ed efficiente. L’iniziativa per l’acquisto del nuovo mezzo è stata lanciata dal presidente della Consulta Provinciale per la Disabilità Pier Angelo Tozzi in sinergia con Diana Marchini e Angelo Guadagni della “Rocca“ e sposata da La Nazione. Una iniziativa che ha misurato la salute della solidarietà del territorio e ha dimostrato il grande cuore di tutti i cittadini che in modo privato e non solo hanno voluto essere partecipi di questo sogno. Sogno che è diventato realtà grazie allo sprint finale della Fondazione Marmo.

La Redazione

Dice di essere rimasto contento della notizia del record italiano, e forse mondiale, di Pietrasanta per la più alta concentrazione di gallerie d’arte. Ma non se la sente di esultare perché dando uno sguardo al territorio, in particolare al centro storico, sostiene che la progressiva morìa dei laboratori artistici della Piccola Atene sia troppo evidente per poter gioire. Pensieri e sensazioni che portano la firma di Fabio Simonini (nella foto), ex consigliere comunale, fondatore e portavoce di “Pietrasanta Indipendente“ oltre che presidente dell’associazione culturale “Rolando Cecchi Pandolfini“.

Pagina 1 di 561

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree