patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Lucchetti: no a goffa intimidazione

02 Maggio 2018 K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Ms Carrara

La Fillea Cgil: tre ore di sciopero dalle 10 all'una in due sue aziende. Ecco i punti chiave dell'integrativo

 


CARRARA Dopo lo strappo di martedì tardo pomeriggio, quando la delegazione sindacale se n'è andata da Assindustria perché gli imprenditori volevano che fosse meno numerosa, al momento, è ancora alta tensione tra sindacati e imprenditori. Il rinnovo dell'integrativo, scaduto a dicembre 2017 (ma gli effetti economici, come diciamo a parte, sono validi per tutto il 2018) parte in salita.Ieri mattina, in due aziende del gruppo del presidente Erich Lucchetti, «alla Vennai e alla Eta, hanno fatto tre ore di sciopero», riferisce il segretario della Fillea Cgil Roberto Venturini (vedi a lato il colloquio con lo stesso Venturini), dalle 10 alle 13. La circostanza ha convinto il presidente Lucchetti a diffondere un comunicato stampa.Lucchetti: piazzate d'altre tempi. Scrive Erich Lucchetti: «In tutta franchezza pensavo che il rinnovo dell'integrativo provinciale lapideo potesse scorrere senza le piazzate e le prove di forza muscolari proprie di altri tempi. Fermo restando gli argomenti sostanziali che, come succede in questi casi, potrebbero trovare sindacati e imprese attestati su posizioni diverse, sono rimasto basito per l'inaccettabile azione intimidatoria che è stata maldestramente messa in atto questa mattina nei confronti delle quattro cave da me amministrate. Lo scorso venerdì ci siamo seduti attorno al tavolo e sono emersi alcuni ostacoli pregiudiziali. Per rendere più vero e gestibile l'esame di aspetti tecnici specifici abbiamo chiesto alle organizzazioni sindacali di presentarsi al tavolo con una delegazione non pletorica e pienamente investita del mandato dei lavoratori: questo non per principi ideologici o motivi strumentali, ma per facilitare il dialogo e il confronto, nel pieno rispetto delle reciproche posizioni».E prosegue: «Invece di provare a sciogliere i nodi usando gli strumenti del confronto e del dialogo, questa mattina (ieri per chi legge, ndc) la Fillea Cgil, tramite il segretario Roberto Venturini, ha pensato bene di fare la voce grossa e di personalizzare la "battaglia"; si è presentato alle cave ed ha alzato indebitamente la pressione incitando i lavoratori a protestare. I lavoratori, con i quali mi sono confrontato apertamente insieme allo stesso Venturini, hanno lasciato cadere nel vuoto le sue richieste chiaramente ingiustificate e pretestuose e la loro decisione mi ha fatto estremamente piacere perché è una prova della loro capacità di non schierarsi in battaglie sindacali di retroguardia che non condividono».«Allentate la pressione sugli imprenditori». «Da qui - scrive Lucchetti - il fermo monito ad allentare immediatamente la pressione sugli imprenditori che, per senso di responsabilità, si mettono a disposizione dell'associazione nelle negoziazioni per l'integrativo. Se la musica che i sindacati vogliono imporre è questa, non mi sento di esporre i colleghi a ritorsioni di questo genere e, per la parte datoriale, si siederanno al tavolo del confronto con i sindacati solo i funzionari. Sia a livello personale che come presidente della Delegazione di Carrara di Confindustria Livorno Massa-Carrara non intendo piegarmi a goffi tentativi di intimidazione e non accetterò nessuna indebita pressione, fermamente convinto che tutte le negoziazioni, anche quelle più aspre, debbano attenersi a principi di correttezza e di rispetto reciproco, perché solo così si tutelano gli interessi dei lavoratori, delle imprese e di tutta la comunità». Fino a qui Lucchetti, a cui Venturini dà già una prima replica a fianco. In attesa di una nuova convocazione del tavolo, auspicata dai sindacati, vediamo in sintesi alcuni punti chiave della proposta di integrativo.La piattaforma dell'integrativo. Nella premessa, le organizzazioni sindacali Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil ricordano il momento positivo del settore e riassumono quali sono i punti chiave della sicurezza, puntando anche ad una maggiore formazione del personale. Si chiede inoltre la "Maturazione degli istituti contrattuali durante la Cig (Cassa integrazione) per eventi meteorologici». Orario di lavoro: possibilità di prevedere nel periodo estivo orari unici e ridotti usufruendo, in base alla tipologia di orario concordato del monte ore Rol; e un'ulteriore riduzione dell'orario di lavoro».La parte economica. Per quanto riguarda l'indennità lavoro disagiati, «Rivalutazione e revisioni delle attuali indennità di disagio presenti». Anzianità di settore: «Premio annuale di anzianità e riduzione delle fasce a 12 a 15 anni». E ancora. «Premio di risultato: rivalutazione del premio di risultato. Indennità di presenza: adeguamento dell'indennità legata alla presenza. Welfare territoriale: estensione ai familiari del Fondo Altea». Si chiede di prevedere forme di welfare aziendale».Capitolo Fondo marmo: «Innalzamento della quota a carico delle aziende; estensione delle prestazioni mutualizzate a favore dei lavoratori e delle loro famiglie; per una verifica costante e puntuale della regolarità dei versamenti delle quote a carico delle aziende prevedere interscambio di informazioni e redigere un registro sulla regolarità delle aziende che versano». (m.b.)

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree