patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

«Trattative aspre ma buona intesa Però i padroni non esistono più» Erich Lucchetti spiega le strategie di Assindustria per l’accordo

06 Luglio 2018 K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione Ms Carrara


UNA LUNGA CONTRATTAZIONE
LA CONTRATTAZIONE TRA CAVATORI E IMPRENDITORI È ANDATA AVANTI PER 6 LUNGHISSIMI GIORNI CHE HA VISTO LE PARTI BATTAGLIARE PER RAGGIUNGERE UN RISULTATO CONDIVISO


di CLAUDIO LAUDANNA «NOI AVREMMO voluto fare una contrattazione con le singole aziende, ma i sindacati sono ancora legati a posizioni del passato. Credo che comunque si sia raggiunto un accordo che non accontenti completamente tutti, ma che segue una logica moderna e di cui possiamo dirci soddisfatti». Così il numero uno di Assindustria, Erich Lucchetti commenta a caldo l’accordo raggiunto per il rinnovo del contratto integrativo del marmo. Ieri pomeriggio è finalmente arrivata la firma su un documento arrivato al termine di una contrattazione lunghissima e di ben sei giorni consecutivi di sciopero da parte di cavatori e lavoratori del piano. «E’ stata una trattativa violenta come non avrebbe dovuto – sottolinea Lucchetti -. Credo che i sindacati abbiano calcato troppo la mano su una posizione ideologica che ormai non esiste più. I padroni di una volta non ci sono più, ma ci sono solo imprese che cercano di tenere duro e andare avanti. Alla fine, comunque, con un po’ di buonsenso e usando la logica siamo riusciti a trovare delle posizioni condivise. A mio parere è stato importante soprattutto l’introduzione del premio assiduità, un modo per legarsi alla produttività che credo possa avere ricadute positive tanto per le aziende quanto per i lavoratori». Tra i risultati raggiunti in questi giorni Lucchetti sottolinea poi la ritrovata unità degli industriali del lapideo. «Siamo stati coerenti e determinati – dice -. Abbiamo fatto squadra e affrontato questa vertenza in maniera coesa. E’ un aspetto che mi fa particolarmente piacere perché segue l’impegno che abbiamo già dimostrato per esempio con Marble way, la Fondazione Marmo o il bilancio sociale. Anche in questa occasione abbiamo dimostrare di spingere tutti nella stessa direzione». IL NUMERO uno di Assindusria conclude poi con una considerazione sulle cifre attorno alle quali si è raggunto l’accordo. «Sicuramente - spiega - si tratta di cifre che non soddisfano completamente né noi né i sindacati, ma credo che comunque siamo giunti a un buon compromesso. Come rappresentanti degli industriali abbiamo scolto al meglio il nostro ruolo e alla fine siamo arrivati a un accordo che segue una logica più moderna. Noi - aggiunge Lucchetti – avremmo voluto una contrattazione azienda per azienda, ma purtroppo i sindacati sono ancora ancorati a posizioni che appartengono al passato».

Il punto
IL CONTRATTO è stato firmato ieri pomeriggio. Ai cavatori è stato accordato un premio assiduità di 2,40 euro al giorno, 1,50 per i lavoratori del piano. In più 258 euro di buoni carburante, 96 euro difondo Altea, 100 euro fondo Arco, 92 euro come conguaglio del premio maturato l’anno scorso. In tutto ai cavatori andranno mille euro l’anno, 820 ai lavoratori del piano.

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree