patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Marmo, il piatto piange A palazzo il gettito è in calo di 700mila euro

09 Ottobre 2018 K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione Ms Carrara


di CLAUDIO LAUDANNA MARMO: all’appello mancano 700mila euro. Dall’escavazione entrate minori del previsto, il monito degli uffici: «Attendiamo di conoscere gli sviluppi sulle possibili sanzioni alle cave, nel caso il mancato introito potrebbe arrivare a un milione di euro».

E’ quanto emerge dall’analisi dei dati sui materiali che sono stati portati a valle nei primi otto mesi del 2018 che ieri è stata illustrata in commissione Marmo dal dirigente Guirardo Vitale. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso sono stati estratti blocchi per poco meno di 580mila tonnellate, vale a dire 35mila in meno del 2017 quando ad agosto si era già a circa 615mila, per poi chiudere l’anno a 979mila. Leggermente aumentata, invece, è la quantità di scaglie bianche che sono passate dalle 852mila tonnellate del 2017 alle 862mila del 2018, mentre sono crollate le scaglie scure che se ad agosto del 2017 erano 558mila quest’anno sono 444mila. Infine, praticamente nulla è stata la differenza per le scogliere, 4.586 nel 2017 contro le 4.854 di questi primi otto mesi, mentre fortemente aumentata è stata la produzione di terre visto che si è passati dalle 68mila di agosto 2017 alle 170mila dello stesso periodo del 2018, un dato già superiore alle 144mila che furono tutte quelle portate a valle nei dodici mese dell’anno scorso. «In generale – ha spiegato Vitale – non sono stati certificati aumenti di transiti, ma dai dati che abbiamo possiamo notare come, a fronte di una diminuzione dei blocchi, si registri un’importante riduzione delle scaglie scure e un’impennata delle terre, un dato che comporterà una riduzione delle entrate. Abbiamo stimato che i cinque giorni di sciopero per il contratto siano costati al Comune 200mila euro: la nostra previsione è di avere un minor gettito di circa 700mila euro che potrebbe arrivare a un milione a seconda delle sanzioni alle cave». «E’ vero – ha ribattuto il consigliere del Pd Cristiano Bottici – che le terre portate a valle sono aumentate rispetto al 2017, ma resta comunque un dato inferiore alla media degli ultimi dieci anni, questo sta a significare che l’asportazione è ancora oggi molto limitata».
Il punto Il Comune attende più di 3 mln per le morosità
ALTRO TEMA caldo è poi quello degli insoluti, vale a dire dei soldi che piazza II Giugno attende ancora di incassare. «Nel 2018 sono 1,098 milioni – ha raccontato il dirigente -, in totale dal 2016 arriviamo a circa 3,5 milioni. Stiamo cercando un soggetto terzo che gestisca le riscossioni coatte, inoltre stiamo cominciando a chiedere gli arretrati non solo ai delegati, ma anche ai deleganti».

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree