Stampa questa pagina

Cassa integrazione, 40mila lavoratori in attesa

22 Maggio 2020 K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione


La Nazione

In Toscana solo la metà delle domande è stata perfezionata. La Regione respinge le accuse al mittente: non abbiamo alcuna colpa
FIRENZE In Toscana solo la metà delle domande di cassa integrazione in deroga sono state pagate. Lo conferma l’Inps, secondo cui «dal 30 aprile al 18 maggio sono state lavorate oltre 30mila domande e messe in pagamento 17.305». Circa 52mila lavoratori nella regione hanno ricevuto la cassa in deroga di marzo, 40mila stanno ancora aspettando. Un fatto «gravissimo ed inaccettabile» per l’assessore regionale al lavoro Cristina Grieco, che respinge al mittente il tentativo di scaricare la responsabilità dei ritardi sulle Regioni, «in particolar modo a quelle che hanno espletato le pratiche di loro competenza in tempi record, come ha fatto la Toscana». Perché allora questi tempi lunghissimi? Colpa delle procedure previste per la cassa in deroga, spiega l’assessore, che ricorda come la Regione abbia messo in campo una task force composta da un centinaio di operatori che hanno lavorato anche il 25 aprile, il 1 Maggio e le domeniche.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree