Stampa questa pagina

Bozzetti in 3D per l’artigianato del futuro La startup ArtaxLab è tra le prime in Italia a unire tradizione e innovazione. I modelli scansionati con decine di macchine fotografiche

12 Gennaio 2021 K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione

La Nazione

Se Michelangelo oggi realizzasse il David con l’innovativa tecnica della startup pietrasantina ArtaxLab non ci impiegherebbe sette anni come nel lontano 1500, ma circa tre mesi. Merito di un progetto che lancia la Piccola Atene nel futuro attraverso un ponte tra il mondo dell’artigianato e il digitale che ha pochi eguali in Italia. Nata nel 2019 da un’idea dell’artigiano Nicholas Cosci, dell’architetto Claudio Giustiniani e del commercialista Federico Ciaccio, la startup ha sede allo studio Stagetti e trabocca di innovazione da tutti i pori. Un luogo in cui la filiera che porta a concepire un’opera d’arte è stata rivoluzionata e digitalizzata.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree