patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

Cave e segherie, occupazione a rischio Il settore pagherà il fermo dei mercati

07 Aprile 2021 K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno

Il Tirreno

L'analisi di Leonardo Quadrelli (Fillea Cgil): il comparto fino a oggi ha retto bene, ma mancano operai specializzati al monte

 

carrara. Cave ve e segherie: a preoccupare adesso è il fronte occupazionale, con i mesi alle prese con la pandemia che rischiano di scalfire la resistenza dimostrata dal settore. Il calo del personale nel marmo, tanto temuto, per il momento non c'è stato. E anche la cosiddetta "cassa Covid" per il settore marmifero è stata usata con il contagocce. Ci sono le dovute cautele però, con i dati da maneggiare con cura: perché se il 2021, come quello appena trascorso, sarà un anno scandito dalla parola «resilienza», facendo intuire che ci sarà ancora da stringere i denti, per il segretario della Fillea Cgil Leonardo Quadrelli, il 2022 sarà invece di «crescita con alcuni ostacoli che non ci faranno incrementare come potremmo», precisa prontamente.È questa la sintesi di un'analisi che arriva a fare il punto della situazione, a un anno, poco più, dal primo lockdown che nella primavera scorsa aveva sancito per un paio di mesi la chiusura anche delle attività del settore marmifero carrarese. Poi un mercato tutto da ricalibrare.


la vicenda

Il tema caldo è la questione demaniale
Tema caldo sul fronte lapideo degli ultimi mesi, quello dei fossi e canali demaniali come scritto più volte anche nella nostra cronaca.Si tratta di una vicenda sollevata proprio da Fillea Cgil con al centro i 4 lavoratori della cava Polvaccio del gruppo Barattini, con lo stop all'attività scattato da novembre scorso. La questione, al vaglio degli uffici regionali, è stata discussa da vari tavoli, l'ultimo con Confindustria e sigle sindacali.

i dati

In un anno l'export lapideo è calato del 23% 
Si registra un meno 23,7% per l'export del lapideo tra 2019 e 2020. Questo il dato Istat (delle scorse settimane) ripreso da Paolo Baldini (Confindustria Livorno Massa Carrara) in una riflessione dei giorni scorsi di cui abbiamo scritto. Segno "meno" per i grezzi (-34,8%, da 214 a 134 milioni di euro), così come per i lavorati: -16,6% (da 334,6 a 279). Con il distretto lapideo che nonostante il calo rimane primo come export (in Italia).

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree