patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

Carrara Presentato il nuovo programma triennale dell'Accademia di Belle Arti_nuovi corsi, una summer school e la creazione di museo

05 Novembre 2016 K2_ITEM_AUTHOR  Monica Zanfini

Nuovi corsi e un museo: l’Accademia di Belle Arti di Carrara presenta il suo piano triennale.


Carrara, 5 novembre 2016.

“Un’Accademia aggiornata, aperta alle sfide della globalizzazione ma che dalla tradizione e dal rafforzamento identitario trae l’ispirazione per diventare il riferimento mondiale per l’apprendimento della scultura, delle nuove tecnologie e delle discipline artistiche (pittura, scenografia decorazione e grafica ) e il motore locale della promozione della cultura sul territorio”.
Queste le premesse del programma triennale per l’Accademia di Belle Arti di Carrara esposto alle Istituzioni, alla città e alle categorie economiche dal suo Presidente Dottor Giancarlo Casani e dal suo Direttore Professor Luciano Massari.
L’Accademia si presenta con un piano articolato e ambizioso, forte di una condizione favorevole: il nuovo anno accademico inizia con il rinnovo delle principali cariche direttive ( è di poche settimane fa l’elezione del Prof. Luciano Massari alla Direzione), circostanza che permette la progettazione di un percorso condiviso e di ampio respiro volto a trasformare la storica istituzione in un polo di eccellenza internazionale e a rendere più salde le radici che la legano alla città.
L’ ampliamento della didattica e dell’ offerta formativa sono riassumibili in quattro punti :
- l’avvio di due nuovi master in Scultura digitale II livello e Scenografia digitale I livello, con lo scopo di rispondere alle esigenze di nuove figure professionali in campo artistico e dello spettacolo;

- l’istituzione di un Corso quinquennale abilitante in Restauro del lapideo: la creazione di un corso quinquennale di restauro è fondamentale e qualificante. L'Accademia di Carrara non può rinunciare a questo corso, connaturato con l'essenza stessa del Territorio e del materiale che lo caratterizza e che lo ha reso famoso nel mondo.;

- organizzazione di una summer school per l’approfondimento delle tecniche scultoree e con approfondimenti culturali per tutte le altre discipline.

Insieme alle novità didattiche verranno sviluppate, parallelamente, tutte le iniziative volte a comunicare le attività all’esterno: verso la città e il mondo rafforzando i rapporti internazionali e le esperienze di “rete”, tra le Accademie italiane e mondiali. Verso la città si confermano le iniziative già avviate negli scorsi anni: gli open day, le conferenze e i convegni, i workshop con artisti di fama internazionale a cui si aggiunge un programma di LECTIO MAGISTRALIS da affidare a personalità di chiara fama nel mondo delle arti e della Cultura.
L’importanza storica dell’Accademia di Carrara è testimoniata da un grande patrimonio artistico, documentario e librario che si conserva tra le sue mura: appartengono all’accademia una collezione di gessi di pregiato valore- con un nucleo significativo di Canova e degli esponenti della scuola carrarese- , sculture, quadri, acquerelli, litografie, stampe, studi anatomici etc. La Direttrice, Professoressa Lucilla Meloni, ha intrapreso con i docenti un’opera di riordino e valorizzazione delle collezioni permanenti che ha avuto come risultato tangibile il riallestimento e la creazione di un percorso museale all’interno del Palazzo del Principe e la pubblicazione di un volume dedicato ai beni artistici di proprietà dell’istituzione.
Su questa strada si innesta la volontà di proseguire nell’attività di riordino, valorizzazione e restauro che hanno reso fruibili opere altrimenti “invisibili” ai più, con lo scopo di creare un Museo dell’Accademia.
L’istituzione museale, oltre a garantire una conservazione e manutenzione in via continuativa delle opere esposte contribuirà a incrementare il "museo diffuso" che caratterizza la città, valorizzando nel contempo le stesse opere e la capacità di attrazione turistica del territorio, in sinergia con le strutture museali già esistenti: CAP, Museo del Marmo, Palazzo Cucchiari- Fondazione Giorgio Conti, Palazzo Binelli. Si tratta di un progetto di grande impegno, di medio periodo, da organizzare in accordo e in stretta collaborazione con gli organi territoriali, Comune e Regione e organismi culturali pubblici .
Infine sarà posta grande attenzione verso gli spazi per la didattica, al fine di poter incrementare il numero degli iscritti. In parallelo sarà messa in atto la volontà di organizzare l’Accademia come come campus universitario con alloggi attrezzati attivando convenzioni a prezzi ragionevoli e cercando il sostegno e la collaborazione degli organi territoriali, delle organizzazioni economiche e sociali e di privati sensibili alla cultura e al bene comune.

Per la realizzazione di un programma così vasto Il problema fondamentale dei mezzi finanziari sarà affrontato con il ricorso a bandi/contributi a livello europeo, nazionale e regionale e con il sostegno dei privati, facendo ricorso alle recenti leggi agevolative in materia fiscale e crowdfunding.


Accademia di Belle Arti di Carrara
Via Roma 1,
54033 Carrara (MS)
TEL.(+39) 0585.71658
FAX (+39) 0585.70295


Monica Zanfini
Comunicazione Ufficio Stampa-Eventi
Via dell'Osservatorio 36, 50141 Firenze
Tel. 055 452567; Mob. 338 8060156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree