patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (4837)

luccaindiretta.it
Opposizione a Vagli: “Grazie alla Regione per l’ok ai piani per la lavorazione delle cave”
Strali alla maggioranza: "È finito il tempo delle barzellette e dei proclami"
Opposizione Per Vagli e Roggio politica lista civica
Ok ai piani per la lavorazione delle cave di marmo nel bacino di Piastra Bagnata, l’opposizione a Vagli ringrazia la Regione Toscana.

“Abbiamo appreso con piacere – si legge in una nota – che la Regione Toscana ha provveduto ad approvare i piani per la lavorazione delle cave di marmo del bacino di Piastra bagnata, dando così il via libera ai nostri concittadini soci/lavoratori di tornare sul proprio posto di lavoro. Nonostante il nostro entusiasmo nell’apprendere la notizia, ci teniamo a ribadire se mai ce ne fosse bisogno, che nonostante tutte le chiacchiere fuorvianti e infamanti che si sono sentite in questi giorni sui social, questa minoranza è sempre stata dalla parte dei lavoratori non ha mai espresso né inteso andare contro alla riapertura dei siti estrattivi come qualcuno vuol far credere”.

https://www.luccaindiretta.it/mediavalle-e-garfagnana/2020/07/12/opposizione-a-vagli-grazie-alla-regione-per-lok-ai-piani-per-la-lavorazione-delle-cave/187610/

Il Tirreno

L'ambientalista leverotti al sindaco persiani
Scrive l'ambientalista Franca Leverotti: «Leggo sul Tirreno che solo 4 cave a Carrara hanno una scadenza naturale prefissata con l'atto di concessione. Il caso di Massa è diverso, e non solo per il fatto che le cave più recenti, affidate a trattativa privata, hanno una loro scadenza, ma perché negli anni '70 c'è stata la volontà politica e morale di azzerare le concessioni di estense memoria e ripartire da capo». Leverotti aggiunge: «Con il sindaco Fialdini era stato fatto nel 1971 il catasto dei beni demaniali, dove per le singole cave si ripercorre anche l'iter di apertura e passaggi societari.

Il Tirreno
Nella Villa della Versiliana si apre oggi la mostra «Omaggio al Parente»
Fra i pini del Parco e i marmi delle Apuane aleggia lo spirito dei due artisti
Dall'alchimia perfetta della cava delle Cervaiole alla pineta inchiostrata di poesia eterna evocata ad un soffio di brezza dal mare il legame fra Michelangelo Buonarroti e Gabriele D'Annunzio viene idealmente rappresentato da Pietre della Memoria. Omaggio al Parente, la mostra di Andrea Chisesi, al via da oggi - vernissage ore 18.30 - nella Villa della Versiliana di Marina di Pietrasanta.Un viaggio artistico, quello di Chisesi, fortemente voluto da Comune e Fondazione Versiliana, caratterizzato da 41 dipinti inediti su tela e 70 opere su carta che in un percorso tra mito e bellezza, occuperanno le ampie sale della Villa più una dove saranno proiettati sei filmati dedicati all'opera dello stesso artista romano di nascita e poi milanese d'adozione, ma che ormai risiede stabilmente a Siracusa. « In realtà la mostra, proprio partendo dal suo titolo, evidenzia il profondo legame che D'Annunzio nutriva per Michelangelo tanto da considerarlo un suo antenato, 'il parente' appunto. La collezione - precisa Chisesi - è ispirata ai versi del Vate, uno in particolare che parla della capacità di penetrare negli oggetti e di transumarsi in esso».

Il Tirreno

L'allarme di confartigianato
Serve meno burocrazia per salvare le imprese. Questa in sintesi la posizione della dirigenza della Confartigianato apuana. Il presidente Chericoni: «L'analisi dei dati Istat mostra un crollo dell'occupazione e un pericoloso calo delle aziende artigiane».«Un decreto Semplificazioni presentato con la formula 'salvo intese' ci lascia oggettivamente perplessi. Perché in politica l'intesa è tutto e niente. E così aspettiamo le intese prima di conoscere quali saranno le effettive misure per il rilancio del paese, per la tanto attesa 'fase 2' dell'emergenza Covid19. A oggi, com'era prevedibile, lo scenario è preoccupante per la nostra economia, addirittura apocalittico dal punto di vista occupazionale».

Il Tirreno

Forte dei Marmi Conversations with a Changing World è il progetto di sculture e installazioni ambientali esposte sul lungomare di Forte dei Marmi, fra la Capannina e il pontile. Le quattro sculture - rimarranno fino a settembre - sono state inaugurate ieri dal sindaco Bruno Murzi, con il giovane autore, l'artista e fotografo svizzero Giacomo "Jack" Braglia, e Beatrice Audrito che ha curato il progetto. Fra le opere ci sono Same Outcome e Pollution Suppliers, due creazioni frutto di viaggi in Paesi dove la natura è costantemente violentata. E' una ricerca molto interessante al confine tra fotografia e scultura.Servendosi di una tecnica innovativa, l'artista travalica il concetto di immagine bidimensionale dando corpo alla fotografia tradizionale. 

Cave "Meglio puntare sugli accordi"

La Nazione


“Per le cave ribadiamo con forza che sarebbe stato di gran lunga preferibile mantenere in vita il sistema degli accordi con le categorie produttive“: lo sostengono i consiglieri di minoranza Spediacci e Vannucci. “In questo modo il Comune avrebbe potuto concordare con i rappresentanti delle imprese un protocollo di riferimento che, in totale trasparenza, avrebbe potuto offrire identiche opportunità a tutte le imprese.

La Nazione

I segni sul marmo delle opere d’arte sono tatuaggi: criminali, giapponesi, provenienti dal mondo dei trapper e dalle influenze sudamericane. Sono le opere di Truly, il monumentale progetto espressamente concepito dall’artista Fabio Viale (Cuneo, 1975) per la grande mostra istituzionale dell’estate di Pietrasanta (Lucca), fino al 4 ottobre nella Chiesa e nel chiostro di Sant’Agostino, in piazza Duomo.

La Nazione


Altre bordate dei consiglieri di minoranza Spediacci e Vannucci: hanno fatto sparire i beni estimati

“Il regolamento del marmo che è stato approvato presenta una serie infinita di problemi e qualche certezza. La prima certezza è che viene accantonato il cavallo di battaglia grillino dei beni estimati. Finalmente anche i più miopi hanno potuto vedere quanto c’era di positivo negli accordi che per la prima volta nella storia, dal 2003 al 2011, hanno stabilito che anche i beni estimati dovessero pagare“: lo sostengono i consiglieri di opposizione Spediacci e Vannucci. “La seconda certezza - aggiungono - è che è stata abbandonata l’idea di valutare blocco per blocco e si è capito che per stimare il valore di una produzione, il metodo migliore rimane quello delle stime ! Un’ altra certezza è quella che i grillini hanno deciso , secondo noi facendo bene a rimangiarsi quanto avevano sempre sostenuto , che le concessioni possano durare quanto più a lungo possibile rispetto all’intervallo di tempo stabilito la legge regionale.

La Nazione

Il mondo del marmo è ormai in continua evoluzione e anche il Parco si prepara a scrivere il suo ‘Regolamento delle attività estrattive’, con una fase di partecipazione aperta ai contributi di tutti i soggetti interessati: amministrazioni locali, associazioni di categoria, ambientalisti e cittadini. Si tratta di un documento che si collega direttamente al nuovo Piano integrato del Parco (anch’esso in fase di definizione, con avvio approvato dalla giunta regionale della Toscana a ottobre dell’anno scorso e iter interrotto al momento a causa dell’emergenza Covid19). Contestualmente all’iter di formazione del piano integrato, la cui conclusione è prevista per la fine del 2021, il Parco deve però anche scrivere il regolamento che andrà a definire norme e atti di dettaglio per le attività consentite nell’area Parco. Un atto sovraordinato sotto il profilo giuridico rispetto a quelli realizzati da tutti gli enti locali che hanno territori ricompresi all’interno dell’area protetta del Parco. E’ vero che esiste già una parte di regolamento, approvata nel 2010, che disciplina le attività consentite in area protetta, ma tutto deve essere rivisto anche alla luce delle nuove normative di settore realizzate dalla Regione Toscana (in particolare il Piano di indirizzo territoriale o Pit).

La Nazione

CARRARA Tutti a «Testa in su» alla Casa del Caffè di via Verdi. Un’iniziativa ideata dall’artista tedesco Frank Breidenbruch per rivitalizzare l’atmosfera cittadina in questo clima incerto post-pandemia. Se Yves Klein negli anni Sessanta pensò di vendere «zone di sensibilità pittorica» ai collezionisti, ciò che avviene all’interno della casa del caffè può rivelarsi un’operazione concettuale simile. «Vendiamo empatia, coraggio e speranza. Il tutto sotto forma di contenitori con dentro polvere di marmo» (come rimando alla tradizione della città e alle cave, perché: «Ci portano via la montagna» con la smania di arricchimento e profitto). Sono queste le offerte del giorno che si possono trovare nel locale, grazie alla collaborazione dello scultore tedesco con Riccardo Mazzei, che ha accettato di ospitare la prima personale di Breidenbruch nel bar, un luogo che molto spesso si riempie delle opere degli artisti che vivono in città, promuovendo così l’arte in ogni suo aspetto. «Ho ideato ‘Testa in su’ in tre giorni di intensa attività creativa, pensando alla fase post-covid, sulla scia del progetto Lacost’vo. È un’iniziativa del tutto indipendente, che si concentra sul problema del nemico invisibile – il virus – e i suoi effetti. Ad esempio, oggi la cultura dov’è?» «Si gira con le maschere e si nascondono i volti, non riusciamo a vederci.

Pagina 1 di 484

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree