patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (6623)

Il Tirreno

E CarraraFiere diventa come Cortina durante i mondiali di sci: una bolla covid free, si entra solo con l'esito del l tampone
carrara. Che nel futuro di CarraraFiere potesse prima o poi esserci, almeno in parte, lo sport era già stato annunciato (e pronosticato). Adesso però l'intenzione sarebbe quella di concretizzare le ipotesi circolate da tempo provando a destinare completamente un padiglione alle finalità sportive; magari con il Coni, vista l'esperienza e la competenza in materia, a gestirlo. Siamo ancora nel campo delle idee, certo, ma la direzione sembra tracciata, complici alcuni precedenti. In principio, ricordiamo, furono i campionati regionali di tiro con l'arco, bissati quest'anno. Poi, a fine 2019, anche quelli di danza con oltre mille ballerini. Adesso torna la scherma che dopo un anno riparte da viale Galilei con tre fine settimana nel padiglione D con le gare di qualifica nazionale per atleti toscani (e di una parte della Liguria) dai "cadetti" in questo week-end fino agli "assoluti" a fine mese, con i "giovani" nel mezzo.

On line gli archivi dei Fabbricotti

Il Tirreno

La biblioteca civica di Massa ha aderito all'evento culturale "Archivissima 2021: il festival degli archivi", che si svolgerà interamente online dal 4 al 9 giugno. L'iniziativa, nata nel 2018 sulla scia di "Notte degli archivi", è gratuita e aperta a tutti, con l'intento di diffondere tra i patrimoni e le storie conservate negli archivi storici. Per il secondo anno consecutivo la kermesse sarà interamente digitale, proponendo eventi live e online. La civica di Massa parteciperà presentando l'archivio Fabbricotti, che contiene carte e documenti della famiglia omonima, importante nucleo che ha vissuto nel nostro territorio tra '800 e '900.

Il Tirreno

I lavoratori sono in attesa di risposte ormai da mesi, intanto pende sulla testa della società lo spettro della liquidazione

Muore il giorno prima del vaccino

La Nazione

L’imprenditore del marmo Luigi Falconi aveva 80 anni. Era voluto entrare in ospedale sulle sue gambe
PIETRASANTA Il settore lapideo versiliese è nuovamente in lutto. Il Covid non ha risparmiato neanche Lorenzo Luigi Falconi, classe 1940: avrebbe compiuto 81 anni il 13 maggio. Un uomo gentile ed elegante, un signore d’altri tempi: suo nonno Luigi Falconi era stato il podestà di Seravezza ed è noto l’evento in cui, durante la Seconda guerra mondiale, fece fermare un treno dal quale fece prelevare i viveri per i cittadini. Riuscì a sfamare gran parte della popolazione. Lorenzo Falconi era un fortemarmino doc, anche se da qualche anno si era trasferito a Strettoia, paese della madre Maria Leda Marchi, nobildonna. La ditta Falconi attiva dagli anni ’80 è molto nota in Italia come all’estero per aver fatto conoscere i marmi apuo-versiliesi in tutto il mondo. Tra i progetti eseguiti, ad esempio, aveva curato il museo della Mercedes a Stoccarda, il palazzo Porsche sempre nella città tedesca e la Deutche Bank a Francoforte. Successivamente ha curato anche lo sviluppo della piazza principale alla fine della Rambla di Barcellona.

La Nazione


Il neo direttivo conferma anche il vice Rossi: a giorni assegnate le altre deleghe

La Nazione

SERAVEZZA Nuovi ristori regionali in partenza per le categorie economiche che hanno maggiormente sofferto delle chiusure a causa del Covid-19. «Si tratta delle attività dell’artigianato artistico e delle filiere della ristorazione, degli eventi, delle cerimonie, dello svago e dell’attività sportiva», annuncia l’assessore alle attività produttive Valentina Salvatori. «Il contributo è pari a 2.500 euro. Possono beneficiarne le imprese e i professionisti che nel 2020 hanno registrato un fatturato o corrispettivi inferiori di almeno il 30% rispetto al 2019. Sul sito web del comune di Seravezza, all’indirizzo bit.ly/3t6fqVE, è stata pubblicata una pagina che elenca i ristori e indirizza ad ulteriori informazioni.

La Nazione


di Claudio Laudanna CARRARA Una nuova porta d’accesso per la città. E’ quella che la Fondazione Marmo donerà nei prossimi mesi a tutti i carraresi. Una grande installazione ispirata all’opera dello scultore lucchese Arturo Carmassi sarà installata al centro della nuova rotatoria che si trova all’uscita del casello autostradale, all’incrocio con viale Galilei. I lavori di realizzazione dello svincolo sono appena terminati e nei prossimi mesi proseguiranno con la realizzazione di un parcheggio scambiatore vicino allo scheletro del Marble hotel. Per vedere conclusi i cantieri in tutta quella zona si dovrà attendere, è questa la stima, almeno un altro anno, ma intanto la giunta ha da poco accettato la donazione da parte della Fondazione Marmo dell’opera ’Ballerina’ realizzata sulla base di uno studio del maestro Arturo Carmassi, scomparso nel 2015.

La Nazione

CARRARA Lorenzo Panzavolta, ex presidente della Calcestruzzi (gruppo Ferruzzi), scomparso nel 2016, fu arrestato il 14 marzo 1994 su ordine di custodia cautelare della procura di Massa. L’ accusa fu quella di aver commesso un’evasione fiscale da 15 miliardi. L’arresto avvenne su ordine di custodia emesso dall’allora gip Alba Dova su richiesta del sostituto procuratore di Massa Augusto Lama. Finì nell’inchiesta la Sam Imeg spa, la società che controllava circa il 60% delle cave di marmo di Carrara. Proprio il passaggio di proprietà della Imeg, nel 1992, dalla Calcestruzzi alle società Querciola srl di Carrara e Viadana Padana srl di La Spezia fu al centro dell’ inchiesta dell’allora pm Lama, attuale giudice a Massa.

La Nazione

Una clamorosa pista, sulla sciagura di Livorno, nel libro «Una strana nebbia» Lo scrittore Federico Zatti trova un filo sottile tra Totò Riina e il gruppo Ferruzzi
CARRARA Una vendetta della mafia contro lo Stato e le cave di Carrara a fare da sfondo nella tragedia del Moby Prince. Una nuova pista per cercare di far luce su quanto accaduto nel porto di Livorno, nella notte del 10 aprile del 1991, dove 140 persone morirono nel più grave incidente della marina civile italiana. Una vendetta un anno prima della strage di Capaci. E’ questa l’ipotesi contenuta in un libro appena pubblicato da Mondadori, “Una strana nebbia” di Federico Zatti. Trovando un filo sottile che lega la Sicilia di Totò Riina alla Ravenna del Gruppo Ferruzzi, passando dalle cave di marmo di Carrara e dalle rotte marittime del petrolio, il giornalista ricostruisce una storia inedita che apre nuovi interrogativi.

la donazione
Pietrasanta. Una dote di significativo valore i 500 bozzetti della gipsoteca Luisi che verranno esposti nell'ex aula magna del Don Lazzeri-Stagi e donati da Anna Galleni e Vincenzo Luisi. «Questo enorme e straordinario patrimonio - i due terzi di una collezione di gessi di repertorio risalenti alla metà del Novecento da cui sono state tradotte sculture in marmo a carattere sacro, funerario, civile e classico - andrà ad arricchire la collezione del Museo dei Bozzetti», spiega il sindaco Alberto Giovannetti che continua: «Sarà un valore straordinario per la nostra proposta culturale.

Pagina 2 di 663

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree