patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (5610)

Lapideo, contagiato un alto dirigente

La Redaziopne

Sotto stretta osservazione tutti i dipendenti: per ora nessun positivo in azienda
Controlli e tamponi Covid a tappeto in un’azienda-colosso del lapideo.

La Redazione

Un centinaio tra operai e impiegati hanno dovuto sottoporsi al test per precauzione: sono risultati negativi
Non è rimasta immune al virus che sta mettendo in ginocchio il mondo intero, e l'Italia, neppure l'Henraux Spa, l'azienda del settore lapideo più importante della Versilia dove lavorano oltre cento dipendenti. Dopo che è stato rilevato un caso di positività, l'azienda ha fatto partire una rapida procedura che sta coinvolgendo quasi tutti gli operai ai quali l'Azienda sanitaria locale sta effettuando il tampone.

La Redazione

«Non ci sono categorie e settori, ma solo lavoratori». Si chiude così la lettera, rivolta ai cittadini, della Lega dei Cavatori che interviene sulla manifestazione di domani (sabato) perché, fanno notare, «spesso chiamati in causa, soprattutto sui social, ma mai interpellati sull'annosa questione ambiente-lavoro; noi nostro malgrado protagonisti involontari di questo schieramento contro le cave». Loro, annunciano, non saranno in piazza a "contro-manifestare" e prima di snocciolare le loro ragioni, spiegano: «Sinceramente la cosa non ci ha fatto piacere anzi ci lascia amareggiati, perché non coinvolgere i lavoratori, cercare il dialogo se e dove possibile è già una sconfitta. Ad aggiungere amarezza l'atteggiamento di alcuni pseudo-sindacati che hanno cercato di approfittare della situazione per ottenere visibilità e rimpinguare il tesseramento, tentando da prima di coinvolgerci in una possibile contro manifestazione per poi subito dopo fare ostracismo alla nostra partecipazione a una assemblea sindacale...».

Passeggiata in montagna e dopo il flash mob

Una settantina di adesioni,e un evento che si è sdoppiato per far fronte all'evolversi della situazione sanitaria. Domani non ci sarà il maxi-corteo annunciato nelle scorse settimane dal collettivo Athamanta , ma una passeggiata in mattinata - ritrovo alle 8,30 al piazzale dell'Uccelliera a Campocecina - e sempre sabato un flash mob nel pomeriggio, in piazza Alberica, alle 15,30.

Né con Athamanta, né in una contro-manifestazione. Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil hanno deciso «di non aderire né alla manifestazione organizzata da Athamanta né alla contromanifestazione . «Per noi queste tematiche non possono essere affrontate con slogan e semplificazioni che rischiano solo di acuire la spaccatura all'interno della comunità», spiegano in una nota diramata dopo l'incontro nel complesso fieristico di Marina di Carrara per discutere sia della manifestazione di domani (sabato) - lanciata da Athamanta - sia sui temi che ruotano attorno; vertici, rappresentanti dei lavoratori del lapideo, per un centinaio di persone che hanno votato all'unanimità la posizione poi messa nero su bianco dalla nota. «Il lavoro fatto negli ultimi anni dalle istituzioni, dalla Regione Toscana ai Comuni, anche se non esaustivo e risolutivo delle problematiche, con il coinvolgimento delle parti sociali, è un lavoro che ha cercato di trovare una sua coerenza nella legge 35 e nei Pabe con il contributo delle organizzazioni sindacali che dovrà continuare», premettono. Poi le tematiche: «Ambiente, lavoro, sicurezza sul lavoro, filiera, concessioni, beni estimati, sono termini, ma sono anche concetti, scelte politiche per guardare al futuro, cercando di lavorare per tenere insieme mondi, aspetti, fino a oggi frammentati.

La Redazione

ALTA VERSILIA Sarà svolto solo in modalità telematica ma la sua importanza è notevole visto che in ballo c’è il futuro delle cave comprese nel territorio del Parco delle Apuane (nella foto il presidente Alberto Putamorsi). Oggi alle 16 si terrà infatti l’atteso incontro partecipativo previsto dal percorso di informazione e partecipazione in vista dell’adozione del Piano per il Parco. L’incontro è rivolto in particolare a tutti i portatori di interessi economici, ossia cavatori, imprenditori del turismo e della ricezione, agricoltori, guide turistiche, cacciatori e sindacati, i quali saranno ascoltati per la definizione del futuro piano.


CARRARA «Ci saremo anche noi per ‘Fermare la devastazione’» L’Arci provinciale (nella foto la presidentessa Adriana Riccardi) annuncia la sua partecipazione alla mobilitazione di domani in difesa delle Apuane. «Seppur consapevoli che la trasformazione ambientale ed economica che auspichiamo per le nostre montagne non sia dietro l’angolo – sottolineano da Arci – , siamo certi che è ormai inderogabile iniziare un percorso che metta al centro la cura per l’ambiente inteso come vita in tutte le sue molteplici forme.

La Redazione

CARRARA Tra i tanti che hanno confermato la propria partecipazione alla mobilitazione di domani c’è anche il partito dei Carc. «La gestione del marmo sulle Apuane dimostra a chiare lettere che il profitto individuale di pochi è incompatibile con la tutela dell’ambiente in tutti i suoi aspetti, con la sicurezza dei territori, con la sicurezza dei Lavoratori e con un’equa redistribuzione della ricchezza – spiegano questi ultimi –. Gli attacchi dei ‘padroni del marmo’ dei giorni scorsi, con il tentativo di contrapporre gli operai del mondo del marmo alla mobilitazione contro la devastazione ambientale, sono la dimostrazione che la mobilitazione ha colto nel segno.


La Lega dei cavatori: «Noi siamo lavoratori come chi domani protesterà» Cgil, Cisl e Uil: «Marmo e ambiente non possono essere trattati per slogan»


Domani il flash mob di Athamanta contro «la distruzione delle Apuane». Due appuntamenti: alle 8,30al piazzale dell’Uccelliera e alle 15,30 in piazza Alberica «Muniti di un ombrello il più grande possibile»

Pagina 2 di 561

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree