patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (2676)

«La principale sorgente di acqua potabile, quella del Cartaro, che rifornisce l'acquedotto di Gaia a Massa, ad ogni pioggia, diventa torbida di marmettola». C'è preoccupazione nel comitato "Acqua alla gola": «Il costo per la potabilizzazione dell'acqua per eliminare la marmettola viene addebitato in fattura e quindi posto a carico dei cittadini e non come sarebbe logico, a carico di chi inquina. L'acqua non dovrebbe essere inquinata, pertanto ci sembra doveroso che vengano adottate modifiche normative e regolamentari che impediscano l'inquinamento dell'acqua o che il costo per disinquinare e potabilizzare venga posto in capo a chi lo provoca.


«CAVE, ora basta col muro contro muro. L’obiettivo è aumentare l’occupazione». A parlare sono Franco Borghini di Uil area nord Toscana e Francesco Fulignani di Feneal Uil. «Fare il muro contro muro sulle cave, oggi, non serve a nessuno ed è controproducente per quella che è la nostra missione: tutelare l’occupazione e i lavoratori. Vale sia per la questione dei beni estimati, per la legge regionale 35 e sia per quello che è il ‘caso Bettogli’. Non sta a noi dire quanto e cosa devono dare le aziende del lapideo al Comune. Il nostro compito è quello di tutelare e far aumentare l’occupazione, al monte come al piano, che si avvicini ad una giusta corrispondenza con la ricchezza prodotta da queste imprese, e batterci affinché i lavoratori abbiano un impiego dignitoso, giustamente retribuito e che tutti lavorino in sicurezza. Discutere dei beni estimati – si legge nella nota – è controproducente visto che a oggi è in atto un procedimento giudiziario che sta facendo il suo percorso e sarà quindi un giudice a mettere la parola fine sulla diatriba. E a quella decisione dovremo tutti attenerci".

Escursioni al murales della Cava Gioia


UNA serie di escursioni gratuite per visitare il murales realizzato dall’artista di fama internazionale Eduardo Kobra su una parete della Cava Gioia. Il primo appuntamento è in programma sabato alle 10, dal piazzale davanti all’infermeria prima di arrivare al paese di Colonnata. La visita è completamente gratuita. Info al Checkpoint turistico in viale XX Settembre (località Stadio).


DUE opere in mostra al Museo Carmi sono state richieste in prestito per l’allestimento di due importanti mostre che si terranno nei prossimi mesi in Italia. La prima richiesta di prestito è dalla Uffizi e riguarda la copia del rilievo del rilievo di Fantiscritti. La seconda richiesta di prestito riguarda la copia del Mosè di Michelangelo che andrà nella Casa delle Esposizioni di Illegio (Friuli Venezia Giulia).

L’APPUNTAMENTO di “L’arte al cinema” al Garibaldi questa volta vedrà sul grande uno degli artisti italiani più famosi artisti al mondo: Antonio Canova. Questo film dal titolo “Canova”: dopo l’inaugurazione di ieri, oggi e domani pausa ( il film non sarà proiettato per la stagione teatrale). La programmazione riprende giovedì alle 18, poi venerdì alle 18 e 21, sabato alle 21.

Cave Ficaio, il CAI contro l'ampliamento

"A rischio anche il turismo del Procinto". Oggi prevista la conferenza dei servizi. Le proposte: contenere l'area estrattiva a quella attuale e limitare l'attività a 500 mt di quota.


Ci sono: il Cai di Firenze, quello di Pisa e la sezione regionale toscana del Clup Alpino. Ma anche i gestori del rifugio Forte dei Marmi, alcuni residenti della frazione di Stazzema e i nuovi titolari dell'albergo di paese. Contro l'apertura di due nuove cave di pietra del Cardoso, ai piedi del monte Procinto, si sta mobilitando una bella fetta di ambientalisti, e non. Inoltre Stazzema sta per approvare il piano di bacino di quell'area (bacino Ficaio). Non siamo lontani dal maestoso monolite roccioso e della ferrata, la più antica d'Italia (ha 126 anni ed è stata ristrutturata l'anno scorso). Ma l'amministrazione Verona assicura: «Dopo l'approvazione del piano ci sarà il 40% in meno di area estrattiva, e si darà il via a due piani di ripristino ambientali». Il timore più forte - di chi è contrario - è che fra 10 anni, guardando il monte Procinto, magari dall'affascinate pieve Santa Maria Assunta, dalla vetta, o dal rifugio all'Alpe della Grotta, si vedrà un enorme buco nero. Un pugno in mezzo al verde a rovinare uno dei migliori punti di vista del paesaggio delle Apuane. Nel giro di poche settimane, sono fioccate lettere, osservazioni, comunicati stampa, rivolti al Comune, al Parco delle Alpi Apuane e alla Regione. Dopo incontri e tentativi di far cambiare strada all'amministrazione.


Si discute in consiglio comunale sulla proposta della Regione De Pasquale: «Non si può partire dal presupposto che le terre siano come i rifiuti»
Durante il consiglio comunale del 13 marzo è stata affrontata la proposta di Piano Regionale Cave adottata nelle scorse settimane dalla Giunta Regionale. Che il Comune di Carrara ha scelto di non siglare. Secondo il sindaco Francesco De Pasquale, i tecnici della Regione considererebbero le terre alla stregua di rifiuti.Piazza 2 giugno non aveva firmato il verbale di accordo parlando di «mancata introduzione di ulteriori correttivi ai quantitativi di materiale da non contabilizzare ai fini del dimensionamento e della resa».Il consigliere dem Cristiano Bottici ha domandato quali fossero gli elementi ostativi contenuti dal piano tali da rendere difficoltosa l'asportazione delle terre.

Workshop all'Accademia di Belle Arti
E visite alla scoperta delle meraviglie della città

È partito il conto alla rovescia per il convegno con a tema la figura del restauratore, ideato e organizzato dalla restauratrice carrarese Emma Castè, che porterà in città tra le più autorevoli voci appartenenti al mondo del restauro.Il 22 marzo e non più il 15, per dare modo di essere presente all'assessore alla cultura regionale nonché Vicepresidente della Toscana Monica Barni , presso la sala-convegni della Camera di Commercio, studiosi, docenti, avvocati, architetti e tutti i professionisti che lavorano in questo ambito si riuniranno per parlare di restauro e di restauratori.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree