patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (4515)

Nuovo appuntamento con i ‘Giovedì del Carmi’ all’infopoint della Padula. Questa settimana alle 16 sarà la volta di Maria Luisa Passeggia che relazionerà su ‘Pietro Fontana e la scuola canoviana di scultura a Carrara’. Il 16 gennaio, con Gerardo De Simone il quale parlerà de «L’ostensione del dolore: smorfie, sussurri e grida tra Medioevo e Rinascimento». Il 23 gennaio quando Carlo Sassetti e Luana Brocani illustreranno ‘Il laboratorio di restauro dell’Accademia per il Carmi’.

Amaro sfogo di Sonia, figlia del noto artista ’Ettò’ Due anni fa era stato chiuso il museo di via dei Piastroni
Il sipario si è chiuso nelle scorse settimane: le opere in marmo dell’artista pietrasantino Ettore Pesetti, per tutti ’Ettò’, hanno trovato collocazione nel prestigioso museo d’arte moderna e contemporanea Magi ’900 di Pieve di Cento (Bo). E’ stata la figlia Sonia, che da tempo vive a Milano, a donare la collezione come preannunciato tempo fa su queste pagine. Opere che per sei anni, dal 2011 al 2017, erano state esposte ogni estate nell’ex Museo Pesetti, in via dei Piastroni. Fino alla decisione, di fronte al ’silenzio’ del Comune, di chiudere la struttura e salutare la città.


Gli studenti della scuola del marmo «Tacca» vendono le loro opere per sostenere l’istituto. Tutto pronto per la presenza dei ragazzi della scuola del marmo al mercato rionale di domani mattina. I ragazzi saranno presenti per vendere le loro sculture di marmo per sostenere il loro istituto. Una lodevole iniziativa che merita di essere sostenuta dalla città. Non è comune avere un’eccellenza del genere e merita di essere sostenuta da tutta la comunità.

La determinazione del canone di concessione degli agri marmiferi è uno dei temi centrali di cui si discuterà domani alle 18,30 in consiglio comunale. L’assemblea è convocata in adunanza straordinaria con un lungo ordine del giorno. Dopo le comunicazioni del presidente Michele Palma e del sindaco Francesco De Pasquale sarà proprio quest’ultimo a illustrare i motivi di un ‘prelevamento dal fondo di riserva’. Dopo le comunicazioni dei presidenti delle commissioni e le varie interrogazioni, interpellanze, mozioni e ordini del giorno i consiglieri dovranno poi discutere dei criteri generali per l’aggiornamento del piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza 2020-2022 e infine discutere dei canoni degli agri. Nel frattempo in queste settimane la commissione Marmo sta esaminando la bozza del nuovo regolamento degli agri marmiferi.

Il M5S: «È anti-democratico farci esaminare 3mila pagine entro la fine del mese per l’approvazione»
«Da oggi sino al 30 dicembre dovremo lavorare sui Pabe e sul Regolamento degli Agri Marmiferi. I tempi sono evidentemente molto stretti e assolutamente contrari ad ogni regola democratica». Lo sostiene la consigliera dei 5 Stelle, Luana Mencarelli, che affida a un post su Facebook il proprio disappunto per aver ricevuto i documenti dei Piani attuativi dei bacini estrattivi soltanto giovedì. «Un documento di quasi 3.000 pagine che vogliono portare in votazione a fine dicembre.

Entro metà gennaio la Regione produrrà un nuovo documento per specificare le autorizzazioni che siano veramente necessarie
Entro la metà di gennaio la Regione varerà un documento tecnico per chiarire tutti gli aspetti che riguardano le autorizzazioni alle emissioni per le aziende del lapideo, dal monte al piano, specificando con chiarezza anche quali sono quelle lavorazioni che non ne hanno assolutamente bisogno. Un atto che servirà a uniformare pure i controlli da parte degli enti di riferimento. E’ quanto emerso durante l’ultimo vertice che si è svolto a Firenze nei giorni scorsi, così come lo riporta la direzione di Confartigianato Massa Carrara: «C’è stata una apertura da parte della Regione a rivedere i criteri di verifica.

 

Riunione fra gli ambientalisti che si mobilitano per impedire la riapertura della cava della Focolaccia e salvare il “silenzio“ al bivacco

“Museo del marmo di Carrara”: che delusione. Così scrive Ginetta, una lettrice che ha appena visitato i musei cittadini. «Ho visto – scrive – l’insegna nuova, così ho deciso di fermarmi a visitarlo. Peccato che ad accogliere il visitatore ci fosse un grosso pannello di spiegazioni e nulla di più. Spazi grandi, nessun accompagnamento alla visita, monitor spenti, odore di muffa. Ho fatto un biglietto cumulativo e mi sono diretta al Carmi. Anche lì delusione. Capitale del marmo solo per gli addetti ai lavori.

Legambiente chiede all’amministrazione comunale di stoppare i permessi alla cava immersa nel verde. «Si compiacciono le imprese»
I nodi dell’escavazione
Fossa Combratta è da tempo al centro di proteste degli ambientalisti

so dal 1929 (91 anni) arriva all'attenzione della commisione ambiente. Le concessioni andranno a gara e saranno prorogabili per 25 anni

13 DICEMBRE 2019
Massa. Dopo 91 anni di attesa (doveva essere fatto nel 1928...), ecco finalmente la bozza del regolamento degli Agri marmiferi. Preparata dagli uffici e dalla giunta, è ora all’attenzione della commissione ambiente. L’approvazione dovrà essere entro il 31 dicembre; ovviamente è suscettibile di modifiche in consiglio comunale. Nella premessa, si spiega che il Comune «intende promuovere e disciplinare la razionale e sostenibile utilizzazione delle risorse minerarie, quali marmo e materiali lapidei ornamentali in genere, per lo sviluppo economico e sociale del territorio, salvaguardando e nel rispetto dell’assetto ambientale, paesaggistico e idrogeologico degli ambiti interessati, in un contesto di sostenibilità con l’attività estrattiva».

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree