patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (2361)

AL CENTRO Arti Plastiche di via Canal Del Rio in corso la mostra “La ferrovia marmifera privata di Carrara”. La mostra è visitabile fino 31 maggio, da martedì a domenica, 10-12,30/15-17,30.

La mostra "Storie di Gesso" a Palazzo Panichi

C'è anche uno straordinario bozzetto del Cristo di Piero Tacca di inizio '900 tra le opere della mostra "Storie di Gesso" esposte a Palazzo Panichi nell'ambito della rassegna "Bozzetti in Vetrina". È una delle magnifiche opere che appartengono al tesoro nascosto dei vecchi laboratori e botteghe di Pietrasanta donate nel corso del tempo al Museo dei Bozzetti che raccontano, con incredibile vivacità, il lavoro degli artigiani: un'attività che spazia dall'arte sacra a quella classica passando per la funeraria, l'arredo e infine la ritrattistica e la celebrativa .La mostra resta aperta fino al 6 gennaio così come tutti i musei cittadini, ingresso gratuito.


Bernardi: pesano due anomalie,
«Noi sulle politiche del Marmo in questi ultimi mesi quello a cui abbiamo assistito è un disastro politico infinito»: a scriverlo è Massimiliano Bernardi , consiliere comunale di opposizione della lista Alternativa per Carrara. «L'affaire Cave è l'apoteosi di un progetto politico a firma 5 Stelle caratterizzato da tratti marcati di improvvisazione organizzativa, crescenti derive autoritarie, comportamenti e relazioni opache e poco trasparenti. Ppratiche oscure di gestione quotidiana degli affari pubblici». Prosegue Bernardi: «Nelle vicende degli ultimi mesi ci sono grandi "anomalie". La prima è una Conferenza dei Servizi che ha bocciato il progetto presentato da una delle cave del monte Bettogli, che prevedeva il taglio di parte della cima, il cosiddetto "zuccotto". Vergognosa a dir poco la nota di Legambiente che prima esulta e si compiace dell'esito della Conferenza dei Servizi e poi invita sindacati e lavoratori per verificare punti di "convergenza". 

 

Alla scoperta dell’Accademia

SABATO 5 gennaio alle 16,30 visita all’Accademia di Belle Arti illustrata da Corrado Lattanzi e Davide Pugnana. L’appuntamento completa le numerose iniziative volute dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Carrara, in sinergia con la Imm all’interno di Christmas Edition di White Carrara Downtown.

 

Gozzani: "Patto per il marmo"

CARRARA «IL MARMO per Carrara è e deve essere cultura, arte, lavoro, elemento di distribuzione della ricchezza e di sviluppo sociale, solo in questo modo, valorizzandolo, smetterà di essere motivo di discordia». Paolo Gozzani, segretario generale della Cgil di Massa Carrara, lancia l’appello per tutelare un settore chiave e aggiunge che serve «un patto per risolvere le criticità nel settore lapideo che abbia l’ambizione e la capacità di unire i vari interessi coniugando sviluppo con rispetto ambientale, del paesaggio e dei lavoratori».

 

Interrogazione di Neri sul Museo Mitoraj

Ettore Neri, capogruppo PD in Consiglio Comunale a Pietrasanta ha presentato una interrogazione sul museo per avere informazioni chiare e definitive.

I bozzetti di Pietrasanta a Mosca

I bozzetti di Mitoraj, Cascella, Vangi e Park al consolato generale di Mosca dove resteranno fino all'11 Gennaio.


Durante l'inizio della "Benetti Giga Season", quando a Livorno è stato varato il primo dei 3 yacht con lunghezza superiore a 100 metri, "Good Day", il quarto modello di Mediterraneo 116', yacht appartenente alla linea di prodotto Class, ha ricevuto il suo battesimo del mare nelle acque del cantiere viareggino. Si tratta di un'imbarcazione che offre un particolare comfort che si coniuga con la bellezza delle linee esterne nate dal lavoro del designer Giorgio M. Cassetta. L'Interior Style Department Benetti si è occupato del layout degli interni per un armatore che ha richiesto una forte differenziazione degli ambienti. La barca «si impreziosisce anche di dettagli marmorei e mosaici che caratterizzano i bagni».

I valori medi definitivi del marmo

La nuova delibera introduce la rivoluzione nella tassazione, cancellato il "prezzo fisso" a prescindere dalla qualità
Ecco i valori medi definitivi del marmo, abbassate le tariffe a quattro cave

Con la delibera di giunta di ieri, il Comune di Massa ha perfezionato la rivoluzione nella determinazione delle nuove tariffe complessive per la tassazione del lapideo, rivoluzione avviata con la precedente delibera del 23 ottobre. Successivamente all'atto di due mesi fa, si era aperta una fase di "concertazione", con undici aziende di escavazione, sul totale di 18 cave attive, che avevano contestato i valori medi individuati per ciascun sito. La base per il ricalcolo è infatti il valore medio attribuito alla produzione di ciascuna delle diciotto cave, valore medio che, nella tabella aggiornata, varia dal minimo della Madielle Marianna (142,5 euro a tonnellata) a un massimo di 354,4 euro a tonnellata della Rocchetta Caldia.

 

Un chip nel vassoio di marmo

Un chip nel vassoio di statuario, e la filiera è  servita
All'interno del vassoio un chip, che tramite il cellulare, permette di leggere l'intera filiera produttiva: dal marmo alla sua lavorazione fino al controllo qualità. Un filiera, in questo caso, per intero made in Tuscany. È la traduzione, in pratica, del concetto di tracciabilità con blockchain, pensata e realizzata dal team di Apuana Corporate guidato dal carrarese Claudio Morelli. Temi che toccano da vicino la città; ma non solo: è del settembre scorso una "call" destinata a esperti di blockchain lanciata direttamente dal Ministero dello sviluppo economico (Mise) a livello nazionale. «All'inizio pensavamo di candidarci per il servizio di tracciabilità sui blocchi per il quale il Comune ha emesso un bando, ma riteniamo che le parti in causa non siano pronte per un concetto così forte; alla base del nostro sistema di tracciabilità c'è la volontà da parte di chi lo usa di farsi tracciare, perché vede nella certificazione d'origine un valore aggiunto».

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree