patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (4515)

L'amministrazione apre alle sponsorizzazioni dei cittadini per le prime opere
Si potrà contribuire al restyling di monumenti come la Beatrice di piazza Alberica

Nel cuore di New York il marmo made in Carrara

Rinasce lo storico Jarmulowsky Bank Building grazie alla Cmt. E ci sarà anche un bassorilievo dei fratelli Costa
Una azienda che ha appena compiuto 40 anni e che, proprio in contemporanea, sta terminando una importante fornitura di marmo lavorato (si tratta del botticino classico) per un edifico storico nel cuore di New York, il Jarmulowsky Bank Building. Un edificio che vede il suo restyling firmato in parte anche con la cifra del "made in Carrara". Anche quando non si tratta di marmo e blocchi, ma di lavorazioni. A festeggiare compleanno e commessa è la Cmt di Paolo Vatteroni che ha ottenuto il prestigioso lavoro a New York grazie al valore aggiunto delle lavorazioni che sono state effettuate nella filiera apuana. Il materiale utilizzato, infatti, viene dal bresciano, ma per l'edificio americano è stata chiesta esplicitamente la lavorazione "made in Carrara".

«I Lovers in marmo anche per Hiroshima»

Parla Minako Yoshino, l'autrice dell'abbraccio in "bianco"

Il catalogo del Canova ai giovedì del Carmi

La presentazione del catalogo della mostra ‘Canova. Il viaggio a Carrara’ giovedì alle 16 alla Padula. L’evento rientra nel cartellone della manifestzione ‘I Giovedì del Carmi. Incontri d’arte’. Questa settimana sarà illustrato il catalogo della mostra allestita fino al prossimo 10 giugno al Carmi.

Applicare una deroga per le ditte del lapideo che producono quantità minime di emissioni. E’ la richiesta prioritaria che la Cna e i comuni di Pietrasanta, Seravezza e Stazzema avanzeranno all’incontro in agenda oggi in Regione con l’assessore all’ambiente Federica Fratoni dopo i controlli della Capitaneria di porto.

Ecco il catalogo del Canova

I "Giovedì del Carmi. Incontri d'arte" proseguono giovedì 12 con la presentazione al pubblico del catalogo della mostra "Canova.

il padre franco aveva uno storico banco al mercato e ora anch'egli è oltralpe
Lo chiama «paradosso». Sì, perché Federico Frediani, oggi 31enne, otto anni fa quando è andato in Francia, alla ricerca di un lavoro, appena è arrivato si è trovato di fronte le facce meravigliate di chi chiedeva spesso: «Ma come, uno scultore di Carrara va via dalla capitale mondiale del marmo?».«La mia è solo una delle tante storie che ormai si sentono», ci dice Federico che abita a Nîmes, dopo essere stato anche a Reims. «Ho fatto la scuola del marmo - racconta del suo percorso -, ma dopo ho avuto difficoltà a trovare lavoro a Carrara per quella che era la mia professione. Non vedevo un futuro, degli sbocchi stabili. D'altronde erano gli anni in cui la crisi mordeva maggiormente. Ho iniziato così con qualche lavoretto, ma non era nella lavorazione della pietra.

La provincia soffre nel creare lavoro Ma ci sono anche le aziende-sprint

L'assessore-senatore ha presentato i risultati del viaggio negli Usa
«Così creeremo una sinergia tra Pietrasanta e Stati Uniti»
Il sogno è quello di esporre un bozzetto monumentale al Moma di New York, la realtà è invece quella di innescare una sinergia sull'asse Stati Uniti-Pietrasanta per un auspicato ritorno in termini turistici ed ovviamente economici. I risultati della missione a Washington, Montgomery e New York dell'assessore-senatore Massimo Mallegni e del consigliere comunale Gabriele Marchetti - supportati da Valentina Fogher dell'ufficio cultura -, sono stati presentati ieri mattina, in municipio, a categorie, artigiani e cittadini. «Un tour che ha permesso al brand Pietrasanta di entrare dalla porta principale di alcune delle istituzioni, musei e fondazioni tra le più importanti negli Stati Uniti come la National Italian American Foundation, l'ambasciata d'Italia ed il Consolato Generale d'Italia a NY, la Troy University, l'Alabama State Council, il Montgomery Museum of Fine Arts ed il famoso Moma», spiegano dal Comune.

pianeta escavazione
L'ambientalista Franca Leverotti torna a intervenire sul caso della cava di Bergiolla Foscalina, Fossa Combratta. «Pochi giorni fa - spiega - il Consiglio di Stato ha ribadito per l'ennesima volta che la tutela del paesaggio è prevalente su qualsiasi interesse, pubblico o privato, giuridicamente rilevante, ma a Carrara la tutela del paesaggio, bene collettivo, le norme e le regole sono subordinate alle cave a solo vantaggio del privato e a danno della comunità. Bocciato dal Parco il 15 marzo il progetto di Fossa Combratta e della sua nuova strada, 200 metri in area boscata, fuori dall'area contigua di cava e in terreni di cui la ditta non ha disponibilità (a meno che non si sia affrettata a comprarli), nella Pca (Pronuncia di compatibilità ambientale) del Parco si precisa che il parere "favorevole" del Comune mancava dell'autorizzazione paesaggistica, della valutazione di impatto acustico e della verifica di ammissibilità urbanistica dell'intervento "di considerevole impatto ambientale"».

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree