patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (3135)

IL DIBATTITO IL MOVIMENTO 5 STELLE CHIEDE PIÙ ATTENZIONE
«PIANO cave, passi in avanti, ma c’è ancora tanto da fare». A parlare è il movimento 5 stelle. «Il Piano regionale cave è uno strumento che deve garantire un futuro sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale. E’ questa la linea che ha aspirato l’amministrazione carrarese nella fase di concertazione che ha preceduto l’approvazione da parte della giunta toscana della proposta di adozione di Piano regionale, avvenuta lo scorso 25 febbraio. L’amministrazione comunale esprime apprezzamento per il fatto che la proposta di adozione abbia recepito una serie di elementi proposti nella dal nostro Comune, in qualità di capofila Anci nel settore cave. Siamo convinti però che ci sia ancora tanto fare. Vogliamo riconoscere l’atteggiamento di collaborazione dimostrato dalla Regione Toscana e in particolare dall’assessore Vincenzo Ceccarelli che ha intrattenuto un dialogo costante con la nostra amministrazione, dimostrandosi disponibile nei confronti di molte delle istanze proposte»


«LA POSIZIONE espressa in questi giorni dalla Cgil in merito all’economia del marmo è frutto di un pensiero condiviso all’interno del sindacato nella sua unità. Pare quindi evidente che nei momenti di difficoltà venga fuori l’anima del padrone delle ferriere che chiuso in un angolo prova ad uscirne goffamente»: è quanto sostiene la segreteria provinciale di Rifondazione replicando alle dichiarazioni del presidente di Assindustria Massa Carrara Erich Lucchetti. «Il tentativo di ricostruire una credibilità degli imprenditori del marmo nell’opinione pubblica, quando le denunce aperte per violazione delle norme ambientali sono all’ordine del giorno, quando le problematiche sulla sicurezza dei lavoratori continuano ad essere irrisolte, quando la frattura sociale tra chi guadagna milioni di euro e un territorio in fondo alle classifiche per disoccupazione e precarietà, compresa la precarietà delle piccole aziende artigiane soggiogate alle regole del mercato oligopolista imposte da pochi grandi operatori, è azione difficile.

Prima si dovrà approvare il bilancio 2018. Favret conferma la mancanza di contributi da parte del Comune.


Il Comune di Carrara vuole ospitare presso il CAP Centro Arti Plastiche l’organizzazione di attività nel settore delle arti visive (pittura, scultura, grafica, fotografia, disegno, video, installazioni) sul tema degli archivi storici locali, in particolare sul tema dell’Archivio della Ferrovia Marmifera, e in dialogo con la mostra “La Ferrovia Marmifera Privata di Carrara”, in corso presso la sede museale.

(leggi l'avviso)

Anna Rossi Ufficio Stampa Comune di Carrara


Ginesi: da sei mesi i dipendenti accusano malori. L'Asl ha già fatto controlli, non ha riscontrato anomalie
Stoneval, sede di Carrara: da sei mesi i dipendenti dicono di respirare esalazioni maleodoranti che causano loro mal di testa, nausea, bruciori agli occhi, congestioni. A lavorare negli uffici sono in dieci, e tutti loro hanno accusato malori di vario tipo. «Al mattino non si respira - spiega Lorenzo Ginesi, impiegato che si occupa degli acquisti alla Stoneval - siamo costretti a tenere le finestre aperte per arieggiare gli ambienti: una situazione che sarebbe insostenibile in qualunque stagione, ma lo è in particolare d'inverno. C'è un'azienda accanto alla nostra, crediamo stia lavorando alla resinatura e alla costruzione di scafi senza però servirsi di attrezzature adeguate, come aspiratori e filtri. Quindi non starebbero rispettando le misure di sicurezza

A lezione di restauro all'interno del CarMi: parte il progetto didattico "Il laboratorio al museo", sei appuntamenti che accompagneranno il mese di marzo al museo nel parco della Padula. Comune e Accademia di Belle Arti di Carrara - all'interno della mostra "Carrara 1800/1850: il Magistero dell'Accademia di Carrara. Futuri maestri in viaggio verso Roma nelle collezioni della Gipsoteca", al piano terra del museo - targano un progetto didattico che vedrà protagoniste le operazioni di restauro su cinque gessi della Gipsoteca direttamente nella sala del CarMi. Il progetto, per l'Accademia, è curato dai docenti di restauro Luana Brocani e Carlo Sassetti (allestimento di Giuseppe Cannilla, testi critici di Marco Ciampolini). Un laboratorio, dunque, che di fatto renderà visitabile ciò che da anni viene fatto nelle aule dell'Accademia carrarese: operazioni di restauro che, come detto, interesseranno cinque gessi; in particolare saranno le ultime fasi del restauro a entrare all'interno del percorso museale. Un progetto aperto a tutti che si snoderà attraverso varie date e con «un'attenzione particolare» agli studenti, soprattutto quelli dei Licei d'arte. Ad aprire le operazioni (alle quali parteciperanno anche studenti dell'Accademia) un video, mentre i docenti Luana Brocani e Carlo Sassetti spiegheranno le tematiche che ruotano attorno al restauro.

L’Accademia entra nel museo

«L’ACCADEMIA di belle arti entra nel museo». A parlare l’assessore alla Cultura Federica Forti (nella foto), presentando il progetto didattico «Il laboratorio al museo» a cura dei docenti Luana Brocani e Carlo Sassetti.

GRAVE lutto nel mondo del marmo: è morto Giuseppe Corsi. Aveva 67 anni. L’imprenditore del lapideo ha vissuto tutta la sua vita per la sua grande passione, il lavoro. Nei momenti liberi però non disdegnava trascorrere delle ore a caccia o comunque immerso nella natura. La notizia della scomparsa del 67enne si è allargata a macchia d’olio fin dalle prime ore della mattinata in centro città. Un male incurabile l’ha strappato all’affetto dei suoi cari, la moglie Franca e la figlia Valentina, i tre nipoti. Fondatore della cooperativa Coseluc marmi, segheria in via Martiri di Cefalonia, Corsi aveva iniziato da giovane a lavorare nel mondo del lapideo.

PASS gratis per chi va a visitare le cave. La giunta comunale ha sospeso il pagamento del pass per gli autobus turistici fino alla riapertura della strada per Colonnata al fine di favorire e supportare gli operatori del settore turistico, in vista di un periodo considerato di alta stagione per i viaggi organizzati. Il provvedimento resterà in vigore fino al ripristino della viabilità in via Comunale di Colonnata

Cave Medicee, bocciata la riapertura

Bocciata la richiesta di apertura delle Cave Medicee sul Monte Costa. Lo annuncia il M5S di Seravezza che spiega di essere venuto a conoscenza, tramite un accesso agli atti" che "la Commissione paesaggistica del Comune da dato parere "non favorevole". 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree