patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (3135)

Artigianart, Favret ancora Presidente

Paolo Favret è stato confermato alla guida di ARTIGIANART per il secondo mandato consecutivo. Dice Favret: "Le amministrazioni comunali che si sono succedute in questi ultimi anni ci hanno dato poco o niente in termini di finanziamenti. E per fare promozione occorrono risorse".

 

Serviranno per trovare e sanzionare chi non rispetta le limitazioni di peso
La struttura è in attesa dei finanziamenti per la messa in sicurezza
La polizia municipale potrà guardare le registrazioni o il video in diretta, e risalire attraverso il numero di targa al trasgressore. Ovvero ai mezzi con massa superiore alle 50 tonnellate e a quelli con massa per asse superiore alle 20 t che attraverseranno il cavalca-ferrovia di Querceta. Infatti, l'obiettivo delle due telecamere appena installate, e già attive, è quello di impedire di fatto il passaggio sul ponte dei mazzi pensanti. Non è a rischio crollo - come più volte chiarito dalla Provincia dopo le perizie dei tecnici - ma ci sono delle prescrizioni da rispettare, prima della ristrutturazione completa dell'infrastruttura. Anche la velocità, ad esempio, è limitata a 30 chilometri orari.

 La Giunta comunale informa in una nota di aver deliberato di sospendere il pagamento il pagamento del pass per gli autobus turistici fino alla riapertura della strada per Colonnata. L'Amministrazione comunale, con la Delibera n. 76 del 22 febbraio scorso, ha infatti stabilito la gratuità per il passaggio dei bus turistici diretti in centro città e alle cave, al fine di favorire e supportare gli operatori del settore turistico, in vista di un periodo considerato di alta stagione per i viaggi organizzati . Il provvedimento resterà in vigore fino al ripristino della viabilità in via Comunale di Colonnata, nel tratto compreso tra via Bonanni e Località Tarnone, con la conseguente riapertura del transito anche ai bus turistici, al momento interdetto a seguito del movimento franoso dello scorso 3 dicembre.

La Camera di Commercio di Massa-Carrara è intenzionata a valorizzare le eccellenze artistiche del nostro territorio, «nella consapevolezza che l'arte, la cultura, la creatività rappresentino un interessante volano di sviluppo economico». Con questa premessa, sono convocati per stamani una serie di laboratori e gallerie, da Monfroni a Lorenzani, dalla Coop scultori ad Atelier Carrara, ditta Dino Felici, Torart, Studi Telara, Sgf, Ponte di Ferro, e altri. Ma all'appello mancano gli storici Studi Nicoli. 

«Servono correttivi, a partire dai quantitativi di materiale
da non contabilizzare nel dimensionamento e nella resa»
«Sul Piano Cave, passi in avanti ma c'è ancora tanto da fare»: lo sostiene, in una nota, l'amministrazione carrarese. «Il Piano regionale cave - scrive la giunta De Pasquale - è uno strumento che deve garantire un futuro sostenibile dal punto di vista sociale, economico e ambientale. È questa la linea che ha aspirato l'amministrazione carrarese nella fase di concertazione che ha preceduto l'approvazione da parte della giunta toscana della proposta di adozione di Piano regionale, avvenuta lo scorso 25 febbraio

«Il segretario della Cgil di Massa-Carrara, Paolo Gozzani, sbaglia e sbaglia due volte. La cosa grave però è che per inseguire spinte ideologiche alla fine rischia di fare come quello che taglia il ramo su cui si è seduto» così il presidente degli industriali di Massa-Carrara Erich Lucchetti risponde al segretario Cgil e al suo attacco alle imprese del lapideo apparso sul Tirreno di ieri ("Ma quale esproprio proletario...").«Gozzani fa un doppio errore - spiega Lucchetti - di merito. Il primo perché difendendo l'ideologia dell'esproprio proletario senza indennizzo come previsto dalla proposta della Regione Toscana, già considerata incostituzionale dalla Corte Costituzionale, non considera il messaggio dirompente che dà a tutte le aziende di tutti i settori. La proprietà privata è un diritto soggettivo, ipotizzare che qualcuno si svegli dalla sera alla mattina per sottrarlo e farlo pure senza alcun indennizzo significherebbe spingere tutti coloro che hanno un'attività privata a disinvestire, chiudere e poi spostare le proprie risorse dalla produzione e dal lavoro alla rendita con ovvie conseguenze per la crescita e l'occupazione. 

 

CONTINUANO gli appuntamenti con le conferenze tematiche alla mostra “La Ferrovia marmifera privata di Carrara’’ al Cap. Domani alle 16 sarà la volta di Luisa Passeggia che terrà una conferenza sull’insigne geologo “Domenico Zaccagna (1854-1940) Il marmo, l’imprenditoria, l’arte, la scienza”. Nella mostra è esposto anche il “Plastico delle Alpi Apuane” realizzato grazie ai rilievi di Zaccagna.

Residenze d’artista al Cap


LA FERROVIA marmifera: un avviso pubblico per l’organizzazione di attività culturali e espositive nel campo delle arti visive al Centro arti plastiche. Il Comune vuole ospitare, tramite una residenza d’artista, attività nel settore delle arti visive (pittura, scultura, grafica, fotografia, disegno, video, installazioni) sul tema degli archivi storici locali, in particolare sul tema dell’archivio della Marmifera, e in dialogo con la mostra “La Ferrovia Marmifera privata di Carrara”, in corso al Cap. Le attività proposte dovranno porsi la finalità di recuperare la memoria attraverso la valorizzazione dell’archivio storico della Marmifera, in connessione con l’arte contemporanea, al fine di realizzare un’esposizione temporanea, incontri, convegni, laboratori. Le proposte dovranno pervenire all’Ufficio protocollo del Comune entro mezzogiorno del 15 marzo, oppure essere inoltrate tramite Pec a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . L’avviso e la relativa modulistica sono scaricabili sul sito del Comune. Per maggiori informazioni è possibile scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Quindici big dell’industria coinvolti nel protocollo della Regione. Iglom, LM Graniti, Coilservice, Ambiente spa, Cooperativa marble, Escavazione Campanili, Figaia Cave, Franchiumberto marmi, Gemignani e Vanelli marmi, Gualtiero Corsi, Four seasons, Adolfo Corsi, Studi d’arte – cave Michelangelo, Cooperativa Gioia, Guido Fabbricotti e successori.


LAVORO, in arrivo 5 milioni di euro per le imprese: in cambio 66 assunzioni immediate. Firmati 15 protocolli d’insediamento per le aree di crisi della nostra provincia e tre per quella di Livorno per oltre 5,3 milioni di euro e 76 nuovi posti di lavoro. A firmarli ieri a palazzo Strozzi i a Firenze il presidente della Regione Enrico Rossi ed i rappresentanti delle 18 imprese che hanno risposto ai bandi con altrettanti progetti di investimento. Alla firma è intervenuto anche l’assessore regionale alle Attività produttive Stefano Ciuoffo. Si tratta di 15 protocolli relativi all’area di crisi industriale provinciale e 3 per quella di Livorno. Sono stati stanziati 4,6 milioni di euro di risorse regionali che consentono di scorrere completamente la graduatoria ancora attiva approvata nel 2016. Le 15 imprese apuane realizzeranno investimenti per 18,3 milioni di euro e creeranno 66 posti di lavoro, in cambio di un contributo regionale.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree