patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (3296)

Quattro ambientalisti analizzano gli studi e le delibere alla base del pagamento del contributo di estrazione dei concessioni-affittuari
A un gruppo di quattro ambientalisti proprio non vanno giù i valori medi per il marmo individuati dallo studio del Centro di Geo tecnologie dell'Università di Siena e adottati dalla giunta del Comune di Massa (sono in vigore dal 1° gennaio). Si tratta di Franca Leverotti (Grig e Italia Nostra ), Alberto Grossi referente presidio Apuane del Grig, Andrea Ribolini portavoce Tam Cai Massa, Elia Pegollo presidente di La Pietra Vivente.


elia pegollo

«Ecco come hanno fatto a fissare i prezzi»
Elia Pegollo presidente di La Pietra Vivente: «Siamo venuti in possesso di parte del materiale. È stato il Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici di Siena ad elaborare i prezzi, sulla base della qualità del marmo indicata dal Cgs, di una relazione del Comune di Carrara del 2014, della recente delibera dei prezzi del Comune di Seravezza, dei listini delle camere di commercio di Verona, Alessandria e Novara (le nostre Camere sono rigorosamente silenti! ) e intervistando 17 persone con chiari conflitti di interessi (concessionari, intermediari commerciali, imprenditori di società di compravendita).

 

CAVE chiuse, il Grig invita a non abbassare la guardia. «Certamente situazioni come queste possono creare allarme socialeper il sensibile numero di lavoratori coinvolti, ma non si può certamente tralasciare che si tratta di attività estrattive abusive, con tutte le intuitive conseguenze ambientali, di dissesto idrogeologico e, non ultime, della legalità violata». Il Gruppo di intervento giuridico interviene così sul dibattito che va avanti da mesi circa il futuro delle sei cave che sul finire del 2018 sono state chiuse per aver escavato oltre mille metri di materiale in più rispetto a quanto era stata autorizzato. 

TIR, il calendario dei divieti

CONFARTIGIANATO Trasporti fa sapere che è stato pubblicato il calendario dei divieti per i mezzi pesanti per l’anno 2019. Per maggiori informazioni rivolgersi agli sportelli di Confartigianato.

Partiti i lavori all’Hotel Michelangelo


SONO partiti i lavori all’Hotel Michelangelo. Nell’albergo di via Rosselli, di proprietà di una cordata di imprenditori del marmo locali, è partito il make up che nel giro di pochi mesi dovrà riportare l’unico hotel del centro città agli antichi splendori. L’albergo fu acquistato all’asta con un’operazione da 1 milione 220 mila euro dove la cordata locale composta da Fabrizio Santucci, Paolo Borghini, Alessandro Corsi, i fratelli Rossi del Fiorino e Roberto Graziani, aveva di fatto “salvato” la mission ricettiva dell’edificio di corso Rosselli chiuso al pubblico da ottobre 2017.

Estate 2019: Canova protagonista a Carrara

Antonio Canova, una grande mostra Lo scultore protagonista al Carmi. Antonio Canova è il protagonista della prossima estate carrarese. E’ quanto si augura, almeno, l’amministrazione comunale che ha messo in programma una grande mostra dedicata all’artista veneto che si dovrà tenere al Carmi da questo agosto fino a maggio 2020. Per ora tutto è ancora in fase embrionale, ma i primi dettagli cominciano a circolare a cominciare dallo stanziamento messo a disposizione: 123mila euro. 

 

AL CENTRO Arti Plastiche di via Canal Del Rio in corso la mostra “La ferrovia marmifera privata di Carrara”. La mostra è visitabile fino 31 maggio, da martedì a domenica, 10-12,30/15-17,30.

La mostra "Storie di Gesso" a Palazzo Panichi

C'è anche uno straordinario bozzetto del Cristo di Piero Tacca di inizio '900 tra le opere della mostra "Storie di Gesso" esposte a Palazzo Panichi nell'ambito della rassegna "Bozzetti in Vetrina". È una delle magnifiche opere che appartengono al tesoro nascosto dei vecchi laboratori e botteghe di Pietrasanta donate nel corso del tempo al Museo dei Bozzetti che raccontano, con incredibile vivacità, il lavoro degli artigiani: un'attività che spazia dall'arte sacra a quella classica passando per la funeraria, l'arredo e infine la ritrattistica e la celebrativa .La mostra resta aperta fino al 6 gennaio così come tutti i musei cittadini, ingresso gratuito.


Bernardi: pesano due anomalie,
«Noi sulle politiche del Marmo in questi ultimi mesi quello a cui abbiamo assistito è un disastro politico infinito»: a scriverlo è Massimiliano Bernardi , consiliere comunale di opposizione della lista Alternativa per Carrara. «L'affaire Cave è l'apoteosi di un progetto politico a firma 5 Stelle caratterizzato da tratti marcati di improvvisazione organizzativa, crescenti derive autoritarie, comportamenti e relazioni opache e poco trasparenti. Ppratiche oscure di gestione quotidiana degli affari pubblici». Prosegue Bernardi: «Nelle vicende degli ultimi mesi ci sono grandi "anomalie". La prima è una Conferenza dei Servizi che ha bocciato il progetto presentato da una delle cave del monte Bettogli, che prevedeva il taglio di parte della cima, il cosiddetto "zuccotto". Vergognosa a dir poco la nota di Legambiente che prima esulta e si compiace dell'esito della Conferenza dei Servizi e poi invita sindacati e lavoratori per verificare punti di "convergenza". 

 

Alla scoperta dell’Accademia

SABATO 5 gennaio alle 16,30 visita all’Accademia di Belle Arti illustrata da Corrado Lattanzi e Davide Pugnana. L’appuntamento completa le numerose iniziative volute dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Carrara, in sinergia con la Imm all’interno di Christmas Edition di White Carrara Downtown.

 

Gozzani: "Patto per il marmo"

CARRARA «IL MARMO per Carrara è e deve essere cultura, arte, lavoro, elemento di distribuzione della ricchezza e di sviluppo sociale, solo in questo modo, valorizzandolo, smetterà di essere motivo di discordia». Paolo Gozzani, segretario generale della Cgil di Massa Carrara, lancia l’appello per tutelare un settore chiave e aggiunge che serve «un patto per risolvere le criticità nel settore lapideo che abbia l’ambizione e la capacità di unire i vari interessi coniugando sviluppo con rispetto ambientale, del paesaggio e dei lavoratori».

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree