patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (4816)

Con Jago White Carrara è pronta al decollo

La Nazione

Tra i protagonisti della kermesse organizzata da Imm anche il primo artistaad aver mandato una scultura nello spazio
CARRARA White Carrara downtown: sarà un’edizione spaziale. Tra i protagonisti della kermesse organizzata dalla Imm in collaborazione con il Comune che si terrà nel centro storico dal 18 al 26 luglio prossimi ci sarà anche il social artist Jago, il primo a inviare una scultura in marmo nello spazio. La sua opera ’The first baby’ è stata ospitata nella stazione spaziale internazionale sotto la custodia del capo missione Luca Parmitano e ora Jago sarà il super ospite della quarta edizione del festival diffuso dedicato al marmo organizzato in città. A soli 34 anni Jago, vero nome Jacopo Cardillo, vanta un curriculum artistico di grandissimo livello: dalla partecipazione ad appena 24 anni alla 54esima edizione della Biennale di Venezia (Padiglione Italia) ai numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali.

Riapre il museo dedicato al marmo

La Nazione

L’ingresso gratuito fino a metà settembre Come accedervi
CARRARA Riapre oggi il Museo del Marmo di viale XX Settembre 85. Dopo il periodo di chiusura imposto dall’emergenza sanitariail museo sarà visitabile dal martedì alla domenica, dalle 11 alle 17, chiuso il lunedì. L’ingresso sarà gratuito sino al prossimo 15 settembre.

La scomparsa di Peselli decano dei marmisti

La Nazione

Un imprenditore gentiluomo, che ha lasciato in eredità ai figli Giuseppe e Roberto l’attività di famiglia

Profondo dolore in città per la scomparsa di Giorgio Peselli, decano degli imprenditori del marmo e fondatore della «GR Marmi» nata dietro lo stadio. Aveva 79 anni e i due figli Roberto e Giuseppe portano avanti con grande serietà e capacità professionale l’attività di famiglia. «Facevamo gli scapezzatori in un piccolo laboratorio dietro lo stadio - dissero tempo fa con orgoglio i figli di Giorgio - poi abbiamo cambiato rotta e ora eccoci qua ad ammirare questo show room in via Longobarda che è l’orgoglio della nostra azienda. è stato proprio il padre Giorgio a tracciare la strada retta per i due fratelli Giuseppe e Roberto Peselli che si sono fatti strada da soli, senza cave o antenati alle spalle e hanno tirato dritto riuscendo con la loro «GR Marmi» a guadagnarsi una nicchia di mercato importante grazie alla loro competenza, serietà e professionalità. Giorgio Peselli era una persona perbene, un galantuomo, generoso come pochi. La «GR Marmi» fattura 11 milioni di euro e ha investito quasi 5 milioni nel nuovo show room di via Longobarda alla zona industriale risanando un’area degradata.

Il Tirreno


il colloquio con gli ultimi due curatori
Promozione pubblicitaria, passeggiate tra le cave invitando personaggi di spicco di cultura e arte, documentari, strutture adeguatamente spaziose usando anche cave e luoghi dismessi, educazione all'arte contemporanea, continuità nelle iniziative, valorizzazione della propria unicità. Le potenzialità e gli ingredienti a Carrara ci sono e la ricetta la illustrano Francesco Poli e Fabio Cavallucci, i due deus ex machina delle ultime due edizione della Biennale di Scultura di Carrara. Già professore di Storia dell'arte contemporanea dell'Accademia di Belle Arti di Brera, professore della Sorbona e dell'Università degli Studi di Torino con una cattedra di Arte e Comunicazione, Poli, e storico dell'arte e curatore d'arte italiano tra i più apprezzati, Cavallucci: i professori in collegamento streaming, dopo il precedente incontro che sempre l'associazione Votre aveva organizzato con Giovanna Bernardini e Andrea Zanetti (gli ultimi assessori alla cultura durante le ultime Biennali) hanno aiutato a trovare il bandolo della matassa per individuare la strada che riporti a casa la Biennale di Scultura.

Il Tirreno

A decretare lo stop una ordinanza del presidente Alberto Putamorsi
Il motivo sono le differenze tra i piani approvati e le opere di scavo eseguite
Secondo il Parco delle Apuane i lavori realizzati alla cava Piastriccioni C sono in difformità dalla pronuncia di compatibilità ambientale e dal nulla osta del Parco. Difformità tale da far scattare, il 30 giugno, una ordinanza di sospensione (la numero 5) a firma del presidente del parco, Alberto Putamorsi Il presidente ferma quindi le lavorazioni realizzate presso la cava. «Le verifiche effettuate - spiega lo stesso Parco - hanno infatti messo in evidenza la difformità tra i piani approvati e le opere di scavo eseguite, relativamente alla parte iniziale del cantiere in galleria per un volume complessivo intorno ai 2.850 metri cubi, che si sviluppa prevalentemente in senso verticale.

Il Tirreno

Oggi c'è il maxi consiglio comunale sul marmo, ma negli atti in approvazione sono esclusi i beni estimati. E così, in una nota, Il Movimento 5 Stelle scrive che «a tutti i livelli istituzionali, Comune, Regione e Parlamento, è concorde nel portare avanti la proposta di legge sui beni estimati. Il nostro Capogruppo in Commissione Attività Produttive è allertato da tempo sul calendarizzare. Chiaramente abbiamo bisogno di un accordo con l'altra principale forza di maggioranza, il Pd, per votarla. Il Movimento 5 Stelle è compatto - si ribadisce - e senza esitazioni vuole portare avanti questa proposta: però non governiamo da soli ed è noto a tutti.

Bienaimè: perchè non vado in piazza

Il Tirreno

Claudia Bienaimè spiega perché oggi alle 18 non manifesterà con gli ambientalisti contro il regolamento degli agri marmiferi. «Complessivamente - argomenta - è un bene che sia arrivato all'approvazione dopo tanti anni un nuovo Regolamento degli Agri. Certo il testo è migliorabile ma è una svolta importantissima. Gli atti sono fortemente condizionati dalla normativa in essere approvata dalla Regione toscana, l'autonomia legislativa del nostro comune andava esercitata prima, ma chi governava la città non ha voluto farlo. Mi chiedo - aggiunge - se chi contesta questo nuovo regolamento abbia chiaro da dove si parte e come siamo messi oggi. Io penso di averlo chiaro ed è per questo che mi dissocio dalla manifestazione degli ambientalisti... molti di loro, temo, fanno confusione tra Pabe e Regolamento e cerco di spiegare perché».

Il Tirreno


C'è una convergenza sull'imprenditore livornese per il timone dell'associazione che raggruppa
anche gli industriali apuani. Oggi il passaggio decisivo, Matteo Venturi sostituirà Erich Lucchetti

Massa-CarraraE' l'imprenditore marittimo-portuale di Livorno Piero Neri, classe 1945, l'uomo in pole position per guidare la Confindustria livornese-apuana: non c'è ancora niente di definitivo ma è su questo nome che sembrano convergere, da un lato, l'esito della ricerca del "comitato dei saggi" che ha passato gli ultimi mesi a sondare il terreno e, dall'altro, il tam tam delle indiscrezioni che abbiamo potuto cogliere al volo nella base dell'associazione di categoria.Vedremo, dunque, se sarà davvero lui a ricevere il testimone dalle mani di Alberto Ricci, il costruttore che ha retto il timone nella fase della complessa aggregazione fra Livorno e Massa-Carrara formalizzata nello studio del notaio massese Bianchi con l'atto di fusione per incorporazione nel maggio di quattro anni fa al termine di un percorso durato più di un triennio.E' stata l'emergenza coronavirus a rallentare la successione, così com'è avvenuto con l'ingresso nel mese di maggio di Carlo Bonomi alla guida dell'organizzazione nazionale, ma adesso si riparte con un nuovo presidente che uscirà per la prima volta non da una riconferma bensì dal nuovo assetto che è già passato dall'integrazione fra i due territori e le due precedenti organizzazioni provinciali della Toscana costiera.

Il Tirreno

Carrara White Carrara Downtown sarà l'ultimo evento con Fabio Felici presidente di Imm Carrarafiere. Nella prossima assemblea dei soci - che si dovrebbe tenere proprio in quella settimana, dal 18 al 26 luglio - arriveranno sul tavolo le nomine del nuovo presidente e del consiglio d'amministrazione che probabilmente passerà a 5 membri.Al Comune di Carrara, come abbiamo scritto nell'edizione di ieri, le scelte del neo-presidente e di un paio di nomine. Luca Nannini, docente, dottore commercialista con studio a Massa e revisore contabile, è il nome uscito (già da tempo in realtà) da palazzo civico per la presidenza di Imm.

La Nazione


Riparte il ciclo di appuntamenti al Musa, in via Sant’Agostino 61, pronto a riaprire le sue porte al pubblico dopo lo stop alle attività a causa dell’emergenza sanitaria. Due gli incontri in agenda a luglio, a partire da quello di domani alle 18,30 alla presenza delle due note artiste Flavia Robalo e Veronica Fonzo, entrambe argentine ma legate da oltre vent’anni a Pietrasanta, dove vivono. Insieme hanno dato vita all’associazione “La Polveriera”, spazio di creazione e diffusione dell’arte e della cultura dove lavorano tanti giovani artisti e dove si organizzano appuntamenti conviviali. L’evento sarà arricchito dalla proiezione di alcuni video e delle loro opere, alcune delle quali esposte in sala. Prenotazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 9 di 482

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree