patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (4825)

Cna e Confartigianato: «Non abbiamo le dotazioni necessarie, come mascherine e guanti. Così è impossibile seguire l’invito di Conte»

La segnalazione di leonardo quadrelli
Leonardo Quadrelli, segretario confederale della Fillea Cgil, scrive in una nota che in questi giorni di emergenza raccoglie «molte lamentele di lavoratori del settore lapideo che non sono messi in condizione di stare a un metro di distanza secondo le disposizioni del decreto ministeriale per evitare la diffusione del contagio.«In particolare - osserva Quadrelli nel suo documento - le situazioni più critiche sono sull'accesso in cava su jeep quasi sempre zeppe di lavoratori, stazionamento in capanne/spogliatoi angusti e luoghi/refettori/mense dove consumare il pasto troppo stretti rispetto al numero dei lavoratori presenti».

Modificata la normativa sul marmo

Individuati nuove categorie e criteri per le attività in deroga. Risolto il caso multe

VERSILIA La Cna di Lucca ha ricevuto dalla Regione Toscana la delibera approvata dalla Giunta il 9 marzo scorso riguardante il settore del marmo. Nel testo, che prevede l’individuazione di nuove categorie e criteri per le attività in deroga, si prevede l’introduzione delle seguenti attività: attività di lavorazione inerti; attività di lavorazione materiali lapidei ornamentali, marmi, pietre, graniti etc.; attività di preparazione e verniciatura a rullo e pennello di imbarcazioni per esclusiva finalità manutentiva con consumo di solvente inferiore a 2.500 Kg/anno.

fillea cgil e l'emergenza sanitaria
Preoccupazione e necessità di soluzione per i lavoratori del settore lapideo.«In questi giorni di emergenza Covid-19 raccolgo molte lamentele di lavoratori del settore lapideo che non sono messi in condizione di stare a 1 m di distanza secondo le disposizioni del decreto ministeriale per evitare la diffusione del contagio - si legge nella nota della Fillea fimata dal segretario generale Leonardo Quadrelli. «In particolare le situazioni più critiche sono sull'accesso in cava su jeep quasi sempre zeppe di lavoratori, stazionamento in capanne/spogliatoi angusti e luoghi/refettori/mense dove consumare il pasto troppo stretti rispetto al numero dei lavoratori presenti

le osservazioni


La commissione presieduta da Nives Spattini ha riparlato anche delle osservazioni di Legambiente. Critica anche la Cisl (a destra il segretario Andrea Figaia).


La commissione studia le osservazioni. E Andrea Figaia (Cisl): rendite incongrue agli imprenditori per 25 anni

Paura del contagio fra i lavoratori del marmo. Chi va alle cave ogni mattina lamenta il rischio di essere contagiato dal momento che non è messo in condizione di ottemperare alle distanze di un metro previste dal decreto ministeriale.


Adesso qualcosa è cambiato e sull’argomento sono tutti molto più possibilisti: da qui gli attacchi dell’opposizione che nella precedente legislatura aveva affrontato la delicata questione

Cristiano Bottici del Pd attacca la maggioranza e l’associazione per aver cambiato idea sull’importanza delle cave pubbliche
«Beni estimati, premialità e cave miste: il sindaco si è rimangiato tutto quello che ha urlato per anni». Mentre in commissione Marmo ieri si è iniziato a tirare le fila sulle osservazioni al nuovo regolamento degli agri presentate da associazioni ambientaliste, sindacati, imprenditori e da gli altri soggetti coinvolti, dall’opposizione c’è chi, come Cristiano Bottici, sottolinea le tante idiosincrasie del testo che si dovrà approvare nelle prossime settimane. «Devo dire – esordisce il consigliere del Pd – che anzitutto mi ha stupito la posizione di Legambiente.

All'OMYA cambiano i turni

«Stanno iniziando a telefonarci da diverse aziende per dirci che le commesse sono in calo e dovranno ricorrere agli ammortizzatori sociali. Chiamano dal mondo della cooperazione e dal terzo settore ma anche dal settore manifatturiero. L’ultima ditta era una sartoria». A parlare così è Nicola Del Vecchio. «All’Omya ci sono 80/90 dipendenti. Qui vengono lavorati – spiega Del Vecchio – i detriti del marmo per ricavarne liquido e polvere (di carbonato), che viene utilizzata per tanti scopi. In questi giorni stanno modificando i turni di lavoro per evitare la presenza contemporanea di troppe persone. E chi lavora negli uffici è stato invitato a lavorare da casa, dal suo pc».

Pagina 82 di 483

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree