patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (3909)

Computer e cellulari nelle mani degli investigatori potrebbero portare a nuovi indagati. L'ordinanza è lunga 50 pagine


Premessa numero uno. Al momento, in merito all'operazione "king" abbiamo riportato solo il punto di vista della pubblica accusa perché i diretti interessati, contattati direttamente e tramite i loro avvocati, hanno preferito non rilasciare dichiarazioni. Rinnoviamo pubblicamente la richiesta di accettare l'invito a esercitare il diritto di replica. Premessa numero due: siamo alla fase delle indagini preliminari, quindi ben lungi da una condanna in giudicato.

Il Cai: «La marmettola sta uccidendo i fiumi»

La commissione Tam del Club alpino legge i dati dell'Arpat
e dice: per noi niente di nuovo, da anni chiediamo interventi
Il risultati delle analisi di Arpat sull'inquinamento delle acque a causa dei residui di lavorazione dell'escavazione del marmo - la famigerata marmettola - non stupisce la commissione tutela ambiente montano (Tam) del Cai: cose denunciate da anni. «Per noi della Tam del Cai, sesione di Massa "Elso Biagi" - dice Nicola Cavazzuti a nome della commissione - niente di nuovo, ma una amara conferma della disastrosa situazione ambientale dei nostri torrenti, dei nostri canali e di tutte le acque, anche di quelle che scorrono nel sottosuolo. Abbiamo esposto i medesimi argomenti anche in sede di commissioni consiliari del Comune di Massa, tentanto di far capire la gravità della situazione. Abbiamo sempre denunciato questa situazione di criticità che non nasce oggi ma caratterizza il nostro territorio da decenni.

Una ricca serie di eventi alle Officine San Giacomo. Un gruppo di associazioni tiene vivo il centro culturale nella parte storica della città con spettacoli e iniziative. Sabato si inizia così alle 16 con la proiezione del documentario di Yann Le Glėau «Il marmo di Carrara una maledizione? Le Apuane in pericolo». Alle 17 a seguire si terrà un divbattito sul mondo del marmo e dell’escavazione. Alle 21,15 sarà di scena lo spettacolo teatrale «Buda, storia di un artista migrante» ad opera della Compagnia Stradevarie, con attrici Soledad Nicolazzi e Alem Teklu che pone l’attenzione sul tema dell’immigrazione.

«Smonteremo le accuse»: la difesa al lavoro

Il pool legale di Franchi e Rossi al lavoro per scardinare i capi di imputazione di evasione e turbativa d’asta

Carabinieri forestali, controlli sul marmo

Nuova convenzione tra Ministero e Regione: l’obiettivo è arrivare a cento verifiche in tre anni in materia di estrazioni e ambiente

Lunigiana

Cave di marmo ad Equi e sul Monte Sagro la minoranza chiede le dimissioni dell’assessore
Alessandro Domenichelli e Stefania Baldassari lamentano anche l’assenza di una pesa pubblica
«Le cave di marmo sono importanti, ma non dureranno per sempre. Vanno protette, pensando a un’economia alternativa». Durante la seduta di adozione del Piano attuativo dei bacini estrattivi delle cave del Comune di Fivizzano, che si è tenuta ad agosto, Alessandro Domenichelli (nella foto), consigliere di minoranza della lista Alternativa per il futuro, è stato l’unico a votare contro. Stefania Baldassari non era presente ma la pensa allo stesso modo. «Un documento di tale importanza - spiega Domenichelli - che disciplina il futuro dell’attività estrattiva in termini economici e ambientali, non può essere presentato con superficialità.

PROCURA

Ieri in Procura l’ultimo atto dell’indagine conclusa con l’interrogatorio di Alberto Franchi e Andrea Rossi. I due imprenditori sono stai interrogati separatameten dal procuratore Marco Mansi accompagnati dai loro legali. Il procuratore avrà avuto modo di confermare o meno le varie accuse emerse dalla delicata e dettagliata indagine della Guardia di finanza che, con un anno di intercettazioni e perquisizioni, ha individuato una ridda di reati alla turbativa d’asta all’evasione.

Metà in nero e metà fatturati. Così i blocchi di marmo bianco uscivano dai nostri monti e venivano venduti, se le indagini della Guardia di finanza saranno confermate, sui mercati esteri. In un anno i militari hanno accertato 12 operazioni per rilevanti importi, quasi esclusivamente riferite a cessioni all’esportazione che hanno prodotto la sottrazione di ricavi per 1.790.849 euro e corrispondente evasione di Ires per 429.803 euro, somme che hanno determinato il superamento della doppia soglia di punibilità stabilita per il reato di dichiarazione fraudolenta per l’anno di imposta “2017”.

«Vendevano i blocchi fatturati per metà»

I dettagli dell’operazione King delle Guardia di finanza che svela una maxi evasione: coinvolti Bernarda e Alberto Franchi

Pagina 83 di 391

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree