patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (2361)

Cave Ficaio, il CAI contro l'ampliamento

"A rischio anche il turismo del Procinto". Oggi prevista la conferenza dei servizi. Le proposte: contenere l'area estrattiva a quella attuale e limitare l'attività a 500 mt di quota.


Ci sono: il Cai di Firenze, quello di Pisa e la sezione regionale toscana del Clup Alpino. Ma anche i gestori del rifugio Forte dei Marmi, alcuni residenti della frazione di Stazzema e i nuovi titolari dell'albergo di paese. Contro l'apertura di due nuove cave di pietra del Cardoso, ai piedi del monte Procinto, si sta mobilitando una bella fetta di ambientalisti, e non. Inoltre Stazzema sta per approvare il piano di bacino di quell'area (bacino Ficaio). Non siamo lontani dal maestoso monolite roccioso e della ferrata, la più antica d'Italia (ha 126 anni ed è stata ristrutturata l'anno scorso). Ma l'amministrazione Verona assicura: «Dopo l'approvazione del piano ci sarà il 40% in meno di area estrattiva, e si darà il via a due piani di ripristino ambientali». Il timore più forte - di chi è contrario - è che fra 10 anni, guardando il monte Procinto, magari dall'affascinate pieve Santa Maria Assunta, dalla vetta, o dal rifugio all'Alpe della Grotta, si vedrà un enorme buco nero. Un pugno in mezzo al verde a rovinare uno dei migliori punti di vista del paesaggio delle Apuane. Nel giro di poche settimane, sono fioccate lettere, osservazioni, comunicati stampa, rivolti al Comune, al Parco delle Alpi Apuane e alla Regione. Dopo incontri e tentativi di far cambiare strada all'amministrazione.


Si discute in consiglio comunale sulla proposta della Regione De Pasquale: «Non si può partire dal presupposto che le terre siano come i rifiuti»
Durante il consiglio comunale del 13 marzo è stata affrontata la proposta di Piano Regionale Cave adottata nelle scorse settimane dalla Giunta Regionale. Che il Comune di Carrara ha scelto di non siglare. Secondo il sindaco Francesco De Pasquale, i tecnici della Regione considererebbero le terre alla stregua di rifiuti.Piazza 2 giugno non aveva firmato il verbale di accordo parlando di «mancata introduzione di ulteriori correttivi ai quantitativi di materiale da non contabilizzare ai fini del dimensionamento e della resa».Il consigliere dem Cristiano Bottici ha domandato quali fossero gli elementi ostativi contenuti dal piano tali da rendere difficoltosa l'asportazione delle terre.

Workshop all'Accademia di Belle Arti
E visite alla scoperta delle meraviglie della città

È partito il conto alla rovescia per il convegno con a tema la figura del restauratore, ideato e organizzato dalla restauratrice carrarese Emma Castè, che porterà in città tra le più autorevoli voci appartenenti al mondo del restauro.Il 22 marzo e non più il 15, per dare modo di essere presente all'assessore alla cultura regionale nonché Vicepresidente della Toscana Monica Barni , presso la sala-convegni della Camera di Commercio, studiosi, docenti, avvocati, architetti e tutti i professionisti che lavorano in questo ambito si riuniranno per parlare di restauro e di restauratori.

IL COMUNE organizza una serie di escursioni gratuite per visitare il murales realizzato dall’artista di fama internazionale Eduardo Kobra su una parete della Cava Gioia. Il primo appuntamento è in programma sabato 23 alle 10, dal piazzale davanti all’infermeria prima di arrivare al paese di Colonnata. La visita è completamente gratuita e si svolge grazie alla collaborazione della società concessionaria della cava Gualtiero Corsi. Info al Checkpoint turistico in viale XX Settembre (località Stadio), orario 8,30 alle 12,30, 0585 844.136.

In tanti, tantissimi in Piazza del Popolo a Roma alla manifestazione nazionale degli edili nell'ambito dello sciopero nazionale delle costruzioni. La Toscana ha portato il suo contributo di presenze. Con gli autobus organizzati da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, in treno e con le proprie macchine a pieno carico, oltre mille, ieri, sono partiti alla volta della capitale.


Con le sue 55 attività e 191 addetti sul territorio supera anche la capitale Roma
Nel giro di quattro anni c'è stata una riduzione consistente di entrambe le voci
Lavorazione artistica del marmo: Pietrasanta conferma la sua leadership su scala nazionale e rimane riferimento di livello internazionale. Sono infatti 55 i laboratori presenti nella Piccola Atene - contro i 54 di Roma - e 191 gli addetti. Ma i dati resi noti, a bilancio del 2018, dalla Camera di Commercio di Massa Carrara d'intesa con l'Istituto di studi e ricerche apuano, lasciano in scia, sempre per Pietrasanta, un picco tendenziale verso il ribasso su cui è doveroso riflettere: a fine 2014, i laboratori artistici pietrasantini erano infatti 66 - per una diminuzione percentuale ad oggi pari al 17% - e gli addetti 217 - in questo caso il segno negativo è del 12% . «Pietrasanta era e resta leader di settore nello scacchiere nazionale - si legge nella nota della Camera di Commercio - ma appunto rispetto a soli quattro anni prima il calo appare vistoso e consistente, andando oltre la doppia cifra percentuale sia sulle imprese che per posti di lavoro».

La proposta di una tregua: «No al muro contro muro»
E sulle cave che sforano: «Chiusure penalizzano gli operai»
«Fare il muro contro muro sulle cave, oggi, non serve a nessuno ed è controproducente per quella che è la nostra missione: tutelare l'occupazione e i lavoratori. Vale sia per la questione dei beni estimati, per la legge regionale 35 e sia per quello che è il 'caso Bettogli'». Così la Uil tende una mano al mondo dell'imprenditoria, indicando i confini dell'impegno sindale riguardo al mondo del lapideo. «Non sta a noi, al sindacato, dire quanto e cosa devono dare le aziende del lapideo al Comune.

Dal 22 marzo al 24 incontri sul tema con documentari, dibattiti ed escursioni

La sezione locale del Club Alpino italiano ha organizzato una tre giorni di incontri sul tema che riunisce istituzioni e cittadini interessati a tutelare l'acqua. In particolare quella che proviene dalle Alpi Apuane, considerate per la loro natura carsica come veri e propri serbatoi del bene primario per eccellenza.In sala Resistenza a palazzo Ducale venerdì 22 è in programma la proiezione di due video-documentari nell'ambito dell'incontro voluto dal Cai dal titolo: "L'acqua delle Alpi Apuane: perché è importante conoscerla e tutelarla". Venerdì a partire dalle 21 Giulia Giannetti, membro della Commissione Tam Cai Massa "Elso Biagi", conduce la serata che vede la proiezione di "Montagne cave", documentario realizzato da Alberto Grossi e di "Apuane, le montagne d'acqua" di Valter Torri. Sabato 23 marzo, alle 16.30, sempre a palazzo Ducale, è prevista la conferenza per approfondire le conoscenze attuali, le criticità rilevate e gli studi in corso nel territorio.

Pagina 85 di 237

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree