patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (3263)

TORANO OMAGGIO A SILVIO SANTINI

‘LUNA CRESCENTE a Torano’. Scultura e letteratura protagoniste stasera a partire dalle 21 al laboratorio Sgf di via Carriona 47. L’evento è sponsorizzato dalla galleria Duomo Carrara assieme a Universal service e Igf e prevede, nella suggestiva location piena delle straordinarie opere realizzate nel laboratorio, anche la presentazione del volume ‘Silvio Santini scultore, l’amore nell’arte’ di Rebecca Giani, studentessa empolese all’Accademia di Belle Arti, che con la sua tesi di laurea ha voluto omaggiare l’artista. La serata sarà però anche un’occasione per tributare un omaggio al paese di Torano.

DOMANI alle 21.15 a Villa Cuturi a Marina di Massa si terrà la sesta edizione del premio “Obelisco - Città di Massa” la cui consegna avverrà dalle mani del sindaco Francesco Persiani. La serata, ad ingresso libero, sarà condotta da Fabio Cristiani. Il premio, ideato e promosso da Franco Frediani, appassionato cultore di storia locale, giunge così alla sua sesta edizione e, dopo il musicista Pietro Faleni, l’attore dialettale Alberto Andreani, il cantante lirico Giorgio Giuseppini, il ballerino Alen Bottaini e l’attore e regista Andrea Battistini, vede premiare Vito Tongiani, un artista apuano che nella duplice veste di pittore e scultore ha raggiunto una meritata fama internazionale.

"Marmettola, solo battaglie ideologiche"

"Stiano attenti gli ambientalisti a fare battaglie ideologiche con l'allarme marmettola". Francesco Speroni della Lega invita alla riflessione.

Tre giorni di appuntamenti dedicati a Leonardo da Vinci
tra scultura, pittura, street-art, musica dal vivo e molto altro
Il festival internazionale Cibart che lo scorso anno ha reso omaggio al grande scultore fiorentino Michelangelo Buonarroti celebra dal 26 al 28 luglio il Genio del Rinascimento nel cinquecentesimo anniversario della morte: Leonardo da Vinci. Una tre giorni all'insegna dell'arte e del cibo, fra mente e corpo, fra ideale e materiale. La cornice è quella del centro storico di Seravezza, per l'occasione trasformato in un grande spazio di esposizioni e di spettacoli a cielo aperto. La manifestazione è organizzata dall'associazione Cibart con la collaborazione del Comune e della Fondazione Terre Medicee.

In lieve calo l'export del distretto della filiera del Marmo di Carrara che fa registrare nel primo trimestre 2019 un -0,2% rispetto all'anno precedente. Lo registra il "Monitor dei Distretti della Toscana", realizzato dalla direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo Firenze, Pistoia, Lucca, Massa Carrara. L'export degli altri distretti della Toscana, al contrario - lo mette in evidenza lo studio dell'istituto - sono in forte crescita: il valore delle vendite all'estero è stato pari a 4,7 miliardi, in crescita del 16% rispetto al periodo gennaio-marzo 2018. Determinante l'apporto della Pelletteria e calzature di Firenze (+53%) ma tirano anche 'Abbigliamento di Empoli (+39%) e la Pelletteria e calzature di Arezzo (+11%).

Il futuro sarà una sfida, verso il mercato della pietra artificiale e Imm potrà fare la differenza, potrà stare nella partita, al fianco delle aziende del settore lapideo». Così il presidente della Internazionale Marmi e Macchine Fabio Felici, alla presentazione di "Stone Sector" ieri mattina nella sede centrale di viale Galilei a Marina.«Stiamo attraversando una fase complessa per l'economia del settore- commenta i dati Felici- condizionata da molti fattori quali, la guerra dei dazi fra Stati Uniti e Cina, il rallentamento in Italia nel settore delle costruzioni e le crescenti quote di mercato acquisite dai produttori di pietra artificiale. Ma il settore lapideo italiano rimane uno dei più importanti al mondo grazie anche all'enorme varietà di materiale che il territorio è in grado di offrire.


L'interscambio globale di marmi, graniti e affini vale 22 miliardi di euro, in discesa del 5,4% rispetto all'anno scorso
Nel mondo globalizzato accade che il commercio si contrae: si esporta meno e si importa ancora meno. Una tendenza generale che non risparmia il commercio della pietra dura - ossia di marmi, graniti, onici - e le motivazioni sono molteplici, dall'innalzamento delle barriere commerciali, alle misure protezionistiche, antidumping e dazi, con una incertezza globale capace di dominare l'intero scenario economico, pesando enormemente sulle scelte di investimento delle imprese.In pratica: nel 2018 sono state scambiate tra i paesi del mondo 83,4 milioni di tonnellate di materiali lapidei, per un valore di 22 miliardi di euro, ma il 5,43% in meno rispetto al 2017. I mercati soffrono, tutti nessuno escluso, anche la Cina, che rimane leader nell'esportazione dei materiali lapidei, in questo interscambio perde il 5,20%. L'Italia mobilita nel mondo il 9,74% in meno dei materiali lapidee e anche India e Turchia perdono sia in lavorati, che in blocchi. In questo quadro sconfortante per il settore, tuttavia, il distretto apuo-versiliese regge, rispetto agli altri distretti italiani.

Una scultura alla rotonda

In via carducci

Inaugurata, alla rotonda di viale Carducci, la scultura di Tiziano Gozzani, dal titolo "Evoluzioni di gioia". Presenti il sindaco Persiani, l'assessore Guidi, l'artista e i rappresentanti della cooperativa Gioia e di Marmi Carrara che hanno donato il marmo. Si tratta di 43 dischi di marmo sovrapposti, per quasi 5 metri di altezza, illuminati di notte.

FARI PUNTATI sulla pietra artificiale. Stone sector quest’anno analizza il mondo della pietra artificiale, che con sempre più forza si propone sul mercato come competitor diretto della pietra naturale su varie tipologie di applicazione, come i rivestimenti per interni, i piani cucina e i rivestimenti per bagni. «Il valore delle esportazioni a livello mondiale – spiegano dalla Imm – è passato negli ultimi dieci anni da circa 2,95 miliardi di dollari a 7,90 miliardi, spinto soprattutto dalla pietra artificiale cinese il cui valore è passato da 240 milioni a oltre 3,2 miliardi.Dal lato delle importazioni il primo mercato è quello statunitense, da sempre punto di riferimento per i materiali lapidei lavorati, infatti è lì che i produttori di pietra artificiale hanno rivolto i loro maggiori sforzi. 

MARMO: cresce l’export di materiale grezzo, cala quello dei lavorati. E’ quanto emerge da ‘Stone sector’, l’ultima pubblicazione dell’Istituto studi e ricerche di Imm sullo stato di salute del commercio internazionale del lapideo In uno scenario globale che vede rallentare le esportazioni un po’ in ogni angolo del globo, quello Apuo versiliese si afferma ancora una volta come il primo distretto italiano, capace di esportare merci per un valore complessivo pari a 162,87 milioni di euro di cui oltre 58 milioni di materiale grezzo e oltre 104 di lavorati (77 solo nella nostra Provincia). Mentre però, pur a fronte di un valore unitario di blocchi e lavorati in crescita, questi ultimi hanno subito una flessione di quasi il 3 per cento rispetto al 2018, l’esportazione di blcchi è cresciuta di oltre 7 punti percentuali. 

Pagina 90 di 327

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree