patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (1577)

È stata indetta la conferenza dei servizi che adesso dovrà
esprimersi a proposito della richiesta di nuovi spazi
«Nuovo impianto produttivo per la produzione di carbonato di calcio»: indetta la Conferenza dei servizi per l'ampliamento di Omya a Carrara.È stata depositata alla fine del mese scorso (martedì 26 febbraio) la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (Scia) «finalizzata alla realizzazione di nuovo impianto produttivo per la produzione di carbonato di calcio mediante ampliamento dell'edificio "E"»; una struttura che sorge a Carrara, in via Antica Massa numero 67 per la precisione. A comunicarlo un documento pubblicato nei giorni scorsi da Palazzo Civico sull'albo pretorio (datato 7 marzo).

1500 visitatori. Parliamo della mostra “Artisti massesi di ieri e di oggi’’, andata in scena nel dicembre scorso a Palazzo Ducale. Una collettiva di arte visive ideata e curata dall’architetto e artista Alessandro Giorgi con il sostegno dell’assessorato comunale alla cultura. Un successo nonostante la difficoltà nel reperire le opere, che in gran parte sono state ‘prestate’ da collezionisti. Massa ha tanti artisti ma molte delle loro opere non sappiamo dove si trovano. Così diventa difficile anche allestire mostre. Ora, visto proprio il consenso suscitato dalla collettiva, il curatore Alessandro Giorgi è impegnato a realizzare un catalogo ragionato degli artisti stessi e invita collezionisti, studiosi e familiari, e tutti coloro che ne hanno memoria storica, a mettersi in contatto con lui (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). In particolare, parliamo degli artisti Giuseppe Mazzi, Mario Angelotti (Conte Giò), Gigi Guadagnucci, Sandro Angelotti, Giacomo Rivieri, Giovanni Cozzani e Maurizio Giannotti.

LAPIDEO SINERGIA DI CONFINDUSTRIA CON L’ISTITUTO INTERNAZIONALE
LAVORARE con gli Usa: le imprese guardano al futuro. Unicredit, in collaborazione con Confindustria, ha organizzato un forum dedicato agli Stati Uniti. Scopo dell’iniziativa illustrare alle aziende interessate all’internazionalizzazione le potenzialità di sviluppo, ma anche i rischi nell’intraprendere questa strada. «Il concetto di internazionalizzazione – sottolinea Andrea Burchi, regional manager – è sempre più importante. Unicredit si propone come partner qualificato grazie alla sua presenza internazionale, con banche in 14 mercati e una rete internazionale di uffici e filiali in 18 Paesi del mondo». «Il settore lapideo ha una posizione indiscussa di leadership nell’export del settore delle pietre in Italia – continua Erich Lucchetti, presidente della delegazione di Confindustria –

 Buongiorno, con piacere informiamo che sono ancora aperte le iscrizioni al Seminario

"Analisi delle dati e analisi delle tendenze. I Big Data"

che si svolgerà venerdì 15 marzo, con orario 9,30 - 13,30 presso Lucense (Via della Chiesa XXXII, trav.I n.231 Sorbano del Giudice - Lucca)

Una mostra sulla Ferrovia Marmifera alla ex stazione del Tarnone. I pannelli ora al Cap saranno trasferiti in estate al Tarnone. Non prima, conferma l'assessore Forti, di aver finito i lavori edili per sistemare i due edifici, ,in parte danneggiati dai vandali, e in parte lasciati all'incuria per anni.


Obiettivo turismo: l'info point di Cava Romana aprirà entro fine mese. Pronti due progetti di recupero della sentieristica.

«CRITICHE pregiudiziali agli imprenditori del marmo. Mai parlato di serrata».

AMBIENTE, cultura, denunce, visite e gite sociali: un altro anno carico di impegni per l’associazione Italia Nostra che per il 2019 non ha intenzione di arretrare neppure un passo. Tante iniziative in programma, molti progetti da mettere in cantiere con grinta e passione, come sempre. E a guidare il sodalizio di Massa e Montignoso ci sarà ancora Bruno Giampaoli, rieletto all’unanimità durante l’assemblea annuale per il rinnovo delle cariche. Fronte delle cave e del lapideo con una agguerrita Franca Leverotti che durante l’assemblea ha sollevato il problema delle tariffe della tassa marmi recentemente approvati dalla giunta e che «non corrispondono alla realtà. Alcuni marmi pregiati non sono stati opportunamente segnalati». E poi c’è ex Cava Fornace rispetto alla quale Italia Nostra continua a lamentare «la mancanza di dialogo con i politici locali».

Marmo, sul botta e risposta a distanza fra il presidente della Confindustria apuana Erich Lucchetti e il segretario della Cgil Paolo Gozzani interviene Carlo Paolini di Leu. «Evocare un "esproprio proletario" della proprietà delle cave da parte della Regione e del sindacato e minacciare la "serrata" da parte degli imprenditori significa solo fare del polverone ideologico per nascondere i veri problemi del settore e del territorio - scrive Paolini - Gli enti pubblici dal Comune, alla Provincia, alla Regione nel corso dei decenni hanno sempre sostenuto il settore lapideo anche con notevoli finanziamenti pubblici. Il settore lapideo nel corso degli anni, anche nei periodi di crisi, ha accumulato enormi profitti». «È giusto riconoscere i meriti di chi opera nel settore - continua la nota di Leu - ma è altrettanto giusto porre la questione della redistribuzione di quella enorme ricchezza sui lavoratori e sulla popolazione del territorio. Questo dice da sempre la Cgil e non da sola, è anche il punto di vista delle amministrazioni democratiche e delle forze politiche di progresso».

Si vede la fine del percorso nel processo Lucchesi, che accorpa quello sulla truffa alla signora Federica Bambusi da parte del dirigente di cui aveva fiducia, Marco Lucchesi appunto, e quello sulle intimidazioni subite dalla donna nel 2012.In aula ieri, di fronte al gran numero di avvocati - sono dieci gli imputati - hanno parlato alcuni testimoni . Che hanno chiarito alcune circostanze sulla formazione della ditta Cava Biancospino Srl dalla precedente Biancospino Srl e altre questioni di tipo tecnico riguardo alla vita delle imprese.

Pagina 10 di 158

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree