patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Una petizione per Vando D'Angiolo

17 Aprile 2018
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Stazzema

I cittadini di Azzano propongono di dargli la cittadinanza onoraria

AZZANO Il paese di Azzano chiede al sindaco Riccardo Tarabella la cittadinanza onoraria per Vando D'Angiolo. Nato ad Azzano il 18 luglio 1932, è il numero uno di Campolonghi Group: 250 dipendenti e un fatturato di 100 milioni di euro.La richiesta della cittadinanza onoraria è stata formalizzata per volontà ed opera della Pubblica assistenza di Azzano, di cui il D'Angiolo fu presidente e a cui dette un notevole impulso. Ieri sono state consegnate al sindaco Tarabella un numero di firme, di gran lunga superiore al minimo di legge, raccolte nel paese e nell'intero territorio comunale. «Alla memoria della mamma, che spronò i figli, ai quali "la polenta non è mai mancata", a studiare e ad emanciparsi da una non facile condizione di povertà, i fratelli D'Angiolo hanno costituito la "Fondazione Mite Giannetti D'Angiolo" - spiega la Pubblica assistenza in una lettera - che ha come finalità principale quella di sostenere i ragazzi e le ragazze della montagna in attività formative, sia scolastiche che extrascolastiche. La scuola elementare di Azzano, oggi chiusa, ebbe vari benefici: un'attrezzata aula computer, docenti di sostegno e di lingua straniera, dotazioni librarie».Oltre a questo sono molti i motivi che hanno spinto i paesani di Azzano a fare questa richiesta. «Sia a nome della fondazione, sia a titolo personale, alla comunità di Azzano sono stati destinati non pochi interventi fra i quali piace ricordare: la ristrutturazione e l'ampliamento della Pubblica assistenza, i lavori di stabilizzazione e il rifacimento della piazza della Pieve di San Martino alla Cappella, il rifacimento del tetto della chiesa di San Michele, un'articolata serie di attività ricreative. Nel cimitero della Cappella, dove ogni sabato mattina i fratelli D'Angiolo salgono a visitare la tomba della mamma e dei familiari, la Fondazione ha finanziato la costruzione di una cappella aperta, opera dell'architetto Mario Botta abbellita da una scultura di Giuliano Vangi». (t.b.g)

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree