patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Amia&Progetto, ok al matrimonio ma scoppia il caso della delibera

28 Aprile 2017
K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione Massa Carrara

Matteo Martinelli attacca la maggioranza per le procedure
PROGETTO Carrara: via libera all’accorpamento con Amia, ma in consiglio scoppia la polemica. Nell’ultima seduta ‘ordinaria’ di questa legislatura l’aula ha dato il via libera all’affitto del ramo d’azienda della partecipata nata per la costruzione della Strada dei marmi all’altra azienda comunale. Come era già stato annunciato da tempo dall’amminstrazione, dunque, la Progetto Carrara scomparirà una volta per tutte, ma i modi in cui questo avverrà hanno fatto andare su tutte le furie l’opposizione. «Tutta questa vicenda – tuona il capogruppo del Movimento 5 stelle Matteo Martinelli – è stata affrontata con gran confusione. Ci si è accorti solo all’ultimo momento che la Progetto Carrara non poteva cedere il proprio ramo d’azienda all’Amia perché il contratto di servizio scade tra un anno. Risultato, si è cambiata la delibera all’ultimo momento e ora si parla di affitto di ramo d’azienda, tra l’altro con due procedimenti separati per quanto riguarda il piano della sosta e la gestione della via dei Marmi. A tutto ciò si aggiuga che a noi come opposizione non hanno fatto vedere nulla prima di arrivare in aula, nonostante fosse oltre un mese che chiedevamo di vedere le carte riguarda questa operazione. Per questo motivo noi abbiamo deciso di uscire dall’aula al momento della votazione».
SARA’ invece necessario un altro consiglio comunale per l’approvazione del conto consuntivo del Comune e del bilancio preventivo della Casa di riposo. Nel corso dell’ultima seduta i consiglieri non hanno potuto approvare i conti e per questo il presidente Luca Ragoni ha deciso di fissare una nuova seduta a fine maggio, a pochi giorni dal voto, per concedere il via libera definitivo. Particolarmente spinosa appare la questione legata ai conti della Casa di riposo. Nelle settimane scorse il direttore Ermanno Biselli ha denunciato un possibile disavanzo da 300mila euro proponendo per porvi rimedio diverse soluzioni che prevedono, in diversa misura, il taglio di alcune prestazioni e l’aumento delle rette. Nei piani dell’isituzione di via don Minzoni particolarmente a rischio è la figura del secondo infermiere notturno per mantenere il quale nei mesi scorsi si era esposto anche lo stesso sindaco Angelo Zubbani. Ora tutto è stato rimandato di un altro mese. Niente da fare, infine, per le varianti urbanistiche riguarda all’area ex Mediterraneo e al palazzo ex Inail di via Cucchiari. Dare il via libera definitivo spetterà ora al prossimo consiglio comunale.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree