patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

La sciarpa rosa diventa di marmo

19 Giugno 2017
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Massa Carrara

I ragazzi del Palma hanno realizzato i bozzetti, esposti a fine anno

MASSA Nata il 4 febbraio 2014, la "Sciarpa rosa" della Lega italiana per la lotta contro i tumori prosegue il suo lavoro di sensibilizzazione e diventa un monumento in marmo. È lunga più di 12 km e porta tra i suoi fili di lana, i nomi di chi è riuscito a sconfiggere la battaglia contro il cancro, di chi ancora lotta, e di chi purtroppo, non ce l'ha fatta. La Sciarpa rosa è il simbolo della lotta al tumore che, in terra apuana, continua a mietere vittime in numero superiore rispetto alla media regionale.Due anni fa in seguito alla grande partecipazione all'evento, 8.400 sciarpe arrivate anche da diverse città e Paesi esteri, la giornalista Angela Maria Fruzzetti, responsabile del progetto "Sciarpa rosa della Lilt, ha incontrato il professor Giuseppe Silvestri, del liceo artistico Palma, proponendo l'idea di realizzare un monumento a memoria della sciarpa e di tutti i messaggi che essa porta con sé.Contattato anche il sindaco Alessandro Volpi, che fin da subito ha espresso parere favorevole all'iniziativa.Dice Angela Maria Fruzzetti: «Gli studenti hanno recepito il significato di questa importante opera e si sono messi al lavoro, producendo alcune bozze che sono state esposte nell'ambito della mostra di fine anno, in corso al liceo Palma». I bozzetti sono stati realizzati dagli studenti di Arti figurative, individuati tra circa 50 soluzioni progettuali. «È una bella iniziativa - ha commentato il sindaco Volpi presente all'incontro -, un modo per comunicare alla città e dare un segnale sull'importanza della prevenzione».All'incontro con i ragazzi e il prof Silvestri erano presenti anche Calogero Castagna, presidente consiglio d'Istituto del Ic Gentileschi, la vicepreside Cristina Podestà, il presidente della Lega italiana per la lotta contro i tumori di Massa Carrara Carlo Ceccopieri, la vice Giovanna Pitanti, il presidente della Proloco Catagnina Michele Russo. I rapporti tra scuola, Pro loco, Comune di Massa, industriali, artigiani del marmo e Lilt Massa Carrara riprenderanno a settembre per scegliere l'opera più significativa e individuare lo spazio dove collocare il monumento che sarà realizzato in un laboratorio del marmo con l'intervento degli studenti della scuola. Questi gli studenti che hanno partecipato: classe 5°A: Giuseppe Anastasi, Erika Baccei, Margherita Bigi, Irene Bondiellie, Serena Ciclami, Lorenzo De Sanctis, Gabriella Di Gianfrancesco, Veronica Fiocchi, Irene Maestrelli, Rachele Mannini, Giorgia Menchini, Sara Mirabassi, Andrea Simone Petrucci, Marianna Pucci, Eleonora Raffaelli, Anna Rossi. Classe 5°A (A.S. 2015-2016) Diletta Battaglia, Giammarco Bellesi, Giada Bertola, Martina Bonni, Davide Campana, Giovanni De Angeli, Matteo Grillotti, Martina Lorenzetti, Michela Marras, Marika Murgese, Nicolò Pallottino, Delfina Marina Pozzoni, Nicla Reminati, Mirco Sanna, Giulia Sciarpa, Sara Seidita Sara, Anna Chiara Stagi, Maria Tarabugi, Sara Tazzi, Katerina Vojtiskova.Sara Lavorini

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree