patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

La chiesa cambia look «Ma è uno scempio»

10 Settembre 2017
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Forte Seravezza Stazzema


la lettera di una fedele

FORTE DEI MARMI Da bellezza architettonica e luogo di preghiera a oggetto "della discordia". Rischia di diventare questo la balaustra lapidea di fronte all'altare della chiesa di Santa Maria Assunta e San Francesco a Vittoria Apuana, nel comune di Forte dei Marmi. Si tratta di una lunga balaustra in marmo bianco con colonnini intarsiati a mosaico in oro posta a divisorio tra le navate (e dunque la zona dedicata ai fedeli) e l'area dell'altare dove si celebra il rito della Messa. Una componente architettonica comune in moltissime chiese ma che nella frequentatissima chiesa di Vittoria Apuana rischia di venire tolta dalla sua ubicazione originaria per essere - così sembra dal progetto - spostata altrove nella struttura ecclesiastica. Si tratta di un piano di "adeguamento liturgico" che - come conferma lo stesso parroco di Vittoria Apuana, padre Guglielmo Papucci - già è stato approvato dalla soprintendenza di Lucca e dalla Diocesi di Pisa. Si stanno raccogliendo anche fondi ma la cosa non ha lasciato tutti soddisfatti. È il caso di Maria Razzanelli Duvina, classe 1933 («ho gli stessi anni della chiesa»). «Non si capisce come possa essere stato approvato e si raccolgano fondi per un tale scempio - commenta in una lettera inviata alle istituzioni - quando in molte chiese sparse per tutta Italia e anche all'estero le balaustre in marmo, pietra, ferro o legno continuano ad abbellire il luogo sacro consentendo ai fedeli di inginocchiarsi davanti all'altare. Nella chiesa di Vittoria Apuana il risultato sarebbe una piazza d'armi senza senso».

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree