patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Ecco il nuovo piano integrato Putamorsi: «Ottimo lavoro»

12 Ottobre 2017
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Lunigiana

PARCO DELLE APUANE

FIVIZZANO Il Parco regionale delle alpi Apuane, guidato da Alberto Putamorsi, ha approvato l'avvio del procedimento del Piano integrato per il Parco. Un atto storico perché, fino a oggi, per la complessità del territorio, la particolarità delle attività che storicamente vi si svolgono e il numero elevato di comuni interessati (ben 15), non era stato possibile approvare un piano che governasse le aree naturale e quelle contigue di cava, in modo integrato.L'iter che porta fino a oggi risale addirittura al '96, quando fu affidato l'incarico di redigere il piano per il Parco. L'incarico prevedeva un piano unico, che regolasse tutti gli aspetti ambientali e paesaggistici caratteristici delle Apuane.La difficoltà di disciplinare le attività estrattive ha determinato che la Regione stabilisse, nel 2006, che il piano potesse essere approvato per "stralci". La pianificazione delle aree estrattive viene accantonata e prosegue quella delle aree naturali, che è stato approvata nel novembre 2016 ed è entrata in vigore nel giugno 2017.Il consiglio direttivo del Parco, nell'estate del 2013, ha avviato il nuovo processo di formazione del piano delle aree estrattive, che però è stato sospeso dalla Regione che ha richiesto di procedere alla redazione del definitivo "piano integrato per il Parco". Si arriva così all'avvio del procedimento del 25 settembre scorso, per il piano integrato, che ora, completato, introduce una novità importante, perché non si occuperà solo della pianificazione delle aree parco e delle aree estrattive, ma anche della programmazione delle attività socio economiche e culturali che si svolgono al loro . Il Piano dovrà prevedere incentivi per le attività economiche che realizzano la tutela dei valori naturali, paesaggistici e ambientali delle Apuane, incentivi per le attività economiche attuate con procedure di certificazione di qualità e con tecnologie a ridotto impatto ambientale.Il piano integrato per il Parco per la prima volta fissa gli obiettivi e definisce le azioni in merito alle attività estrattive, con un cambio di rotta rispetto al passato e con lo scopo di "Realizzare un equilibrato rapporto tra attività estrattive ed ecosistema". Il Piano obbliga a individuare soluzioni localizzative delle aree estrattive finalizzate a tutelare i valori naturali, paesaggistici ed ambientali e a valorizzare la risorsa lapidea, che comportino una significativa riduzione della superficie complessiva destinata alle attività estrattive, privilegiare l'estrazione in sotterraneo, tutelare i materiali lapidei ornamentali apuani, in quanto materiali esauribili e unici per qualità intrinseche e per connotazione storica e culturale, recuperare le aree che presentano condizioni di degrado, tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratori, sostenere e valorizzare le filiere produttive locali.Sono previste inoltre norme e condizioni d'uso del tutto specifiche e peculiari, dipendenti dalla qualità ambientale, naturalistica e paesaggistica del territorio e dalla qualità della risorsa lapidea presente.«Il piano integrato del Parco, di cui abbiamo disposto l'avvio del procedimento, è un atto storico - afferma il commissario dell'ente Alberto Putamorsi - che arriva alla fine di un percorso lungo, dovuto anche al fatto che nel panorama dei parchi regionali e nazionali, il Parco delle alpi Apuane è un caso quasi unico, in cui convivono e si intrecciano aree e attività di natura completamente diversa. Sarà un piano integrato su tutti i livelli - conclude Putamorsi - che ci permetterà di disegnare il Parco del terzo millenio».

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree