patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Il Tirreno (4002)

Pegollo e Leverotti snocciolano i numeri sull’occupazione
«La Walton ha 12 operai e la Aleph 15, di cui 4 part time»

CARRARA Un appello al presidente della Regione Enrico Rossi, contro la strada sul Sagro. Lo firmano La Pietra Vivente (Elia Pegollo) Gruppo di Intervento Giuridico onlus, presidio Apuane (Franca Leverotti). «In nome dello sviluppo sostenibile e della tutela dell'ambiente chiediamo - si legge nell’appello - di intervenire sullo sciagurato progetto promosso dal presidente del Parco delle Alpi Apuane e appoggiato dai sindaci di Carrara e Fivizzano e dal già presidente della Provincia di Massa Carrara, che prevede di riattivare una strada rinaturalizzata in area Parco e di tracciarne un tratto nuovo ancora in area Parco, a 1.200 metri di altitudine, per collegare le cave di inerti del Sagro». «Organi competenti decideranno sulla legittimità e l'opportunità di un protocollo d'intesa sottoscritto da questi 4 politici nella loro funzione di amministratori, senza un dibattitto nelle rispettive giunte e consigli - prosegue la lettera indirizzata a Enrico Rossi - Il presidente della Provincia lo ha sottoscritto lunedì 8 appena prima di lasciare l'incarico che non poteva più reggere essendo decaduto da sindaco di Montignoso. Il presidente del Parco lo ha portato qualche giorno dopo alla ratifica del suo Consiglio; non sappiamo quale prassi ha utilizzato il sindaco di Fosdinovo, mentre quello di Carrara lo ha portato a conoscenza del suo Consiglio. Non le sembra un segnale forte di democrazia appannata un simile comportamento?» «Non le sembra anomalo - incalza la nota rivolgendosi a Rossi . che il Consiglio del Parco nel 2014 in deroga ad una sua delibera del 2009, abbia proposto di collocare dei frantoi mobili in area Parco al solo scopo di favorire i concessionari? »«In consiglio comunale a Carrara i sindacati, gli stessi che non contestano quando gli operai delle cave (che fanno un lavoro definito "usurante") lavorano anche il sabato e la domenica, invocano la difesa di 40 posti di lavori, quando in realtà la Walton ne ha 12 e la Aleph 15, di cui 4 part time e 5 a tempo determinato - prosegue la nota - Queste cave sono cave fratturate che producono carbonato di calcio, e blocchi di modesta dimensione, utilizzati anche per le scogliere in mare. Non solo, si sono caratterizzate negli anni per aver compiuto frequenti illegittimità: scavi abusivi, con introiti stimati in 15.000 euro, coltivazioni non autorizzate anche sopra i 1270 metri, scarico di materiale in area vergine, infrazioni mai sanate o sanate per cifre modeste: 400, 600 euro. Eppure hanno continuato a scavare pur non rispettando le prescrizioni e non presentando la documentazione richiesta». «Oggi gli uffici del Parco hanno archiviato il procedimento di cava Crespina e fermato quello di Vittoria perché nel progetto si prevedeva l'asportazione di 70.000 tonnellate annue di detrito. La resa è molto probabilmente inferiore a quel 25/75 che ha voluto la Regione per le cave nel Parco; e queste sono tonnellate di montagna asportate senza nessun vantaggio per la collettività, a favore del business privato del carbonato di calcio. Quanto all'area delle cave Castelbaito Fratteta, separate dalle altre due da una morena glaciale, oggi ferma grazie all'intervento di Arpat che aveva ben motivato in conferenza dei servizi il suo parere negativo, si trova in prossimità del fiordaliso delle Apuane, la centaurea Montis-Borlae, che in tutto il mondo vive solo qui - si chiude la nota - Non crede che l'espansione dell'area estrattiva metta a rischio questo endemismo? Non crede che al Parco spetti tutelare l'ambiente, il paesaggio, le specie e sviluppare una economia eco-sostenibile? Perché non assumere gli operai per affiancare i soli 4 guardiaparco in questa opera?

 

I funerali di Matteo Giannini

MASSAROSA I funerali del docente morto in moto Si terranno oggi alle 17 nella chiesa di Quiesa i funerali di Matteo Giannini, il professore all'Accademia delle Belle Arti di Carrara morto venerdì in un incidente con la moto sull’A11. Giannini aveva cinquant’anni. L’uomo ha perso il controllo della sua Yamaha finendo contro il guardrail intorno alle 9 di venerdì scorso. Artista e docente, Giannini era sposato e aveva due figli. Era riuscito a fare della passione per l’arte figurativa, il suo lavoro.

viareggio

Stasera alle 21.30 a Villa Argentina a ViareggioArte e danza che si fondono in un'unica performance. I corpi e i volti delle sculture di Emanuele Giannelli che si alternano e si sovrappongono a quelli dei danzatori di Keos Dance Project. È ciò che accadrà stasera alle 21,30, quando i riflettori di Villa Argentina si accenderanno sui plastici corpi dei ballerini della compagnia toscana diretta da Stefano Puccinelli nell'ambito della mostra Identità Alterate reinterpretata in modo originale, dinamico e accattivante, tra suoni e luci, ombre e sorprese visive. L'iniziativa - ad ingresso gratuito - è promossa dalla Provincia di Lucca.

cittÁ internazionale

PIETRASANTA Che Pietrasanta sia un centro d'arte internazionale lo conferma il vernissage di Bloom, personale dell’artista coreana Kim Hee Kyung alla Galleria Ponzetta in via Barsanti. All’inaugurazione, con l'artista, c’era la comunità coreana stabilitasi in città. C’erano dallo scultore Eun Sun Park a Novello Finotti, da Ciulla a Bruto Pomodoro. Orario: 10-13, 17-20 e 21-23.30.

Massa aderisce al progetto Art Bonus per il recupero del patrimonio culturale
Tra i primi beni da finanziare ci sono la casa socialista e il teatro dei Servi

MASSA Che le amministrazioni non abbiano la forza - o comunque fatichino - a mettere in piedi stagioni teatrali ed eventi, mostre e calendari, è un’evidenza. Ecco quindi che il ruolo dei privati, delle imprese, delle fondazioni, diventa sempre più rilevante soprattutto nel recupero degli edifici storici. E per motivare quei privati a dare contributi alla cultura, il governo ha concepito Art Bonus che consente un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato a chi effettua erogazioni a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. Ogni cittadino, fondazione o azienda, potrà diventare mecenate, recuperando dalle tasse versate il denaro investito nella ristrutturazione di un bene storico-artistico-culturale secondo un progetto definito nel dettaglio e inserito nell’omonimo portale nazionale. Il Comune di Massa, primo in provincia, ha recepito la normativa nazionale e adottato gli atti necessari ad inserire alcuni progetti di recupero del patrimonio nel nuovo portale promosso dal ministero dei beni e delle attività culturali. Massa ha anche adottato lo strumento parallelo all’art bonus, quello cioè della sponsorizzazione che, sempre in cambio di benefici fiscali, invita a “sponsorizzare” un progetto culturale rispondendo a specifici avvisi che verranno presentati e pubblicati di volta in volta dall’amministrazione. A presentare i nuovi strumenti per la ricerca di fondi a sostegno della cultura e ad invitare ufficialmente i cittadini, le fondazioni o le aziende, a consultare il portale per investire nel recupero di un bene “made in Massa”, sono il sindaco Alessandro Volpi, con il capo della segreteria Mauro Fiori, l’assessore alla finanze Giovanni Rutili e il dirigente settore cultura Maurizio Perna. «Le risorse degli enti locali sono sempre meno - ha commentato il sindaco - e il timore è che si crei sofferenza nel settore della cultura per cui diventa necessario individuare nuovi strumenti per finanziare i progetti in essere. Con Art Bonus si possono finanziare infatti progetti immediatamente cantierabili o in via di realizzazione ottenendo in cambio vantaggi fiscali e una ribalta pubblicitaria di livello nazionale». Un primo pacchetto di opere finanziabili con Art bonus riguarda due importanti progetti per Massa: la sistemazione del teatrino dei Servi e la ristrutturazione della Casa socialista di Forno. Nell’elenco dei beni culturali da “salvare” e che potranno essere inseriti nel Portale figurano anche il castello Malaspina, il palazzo Bourdillon e la Filanda di Forno. Sulla Villa della Rinchiostra, riguardo alla collezione Guadagnucci, l’amministrazione pensa invece al bando di sponsorizzazione. La Giunta ad adottato una delibera ad hoc e stilato un elenco inserendo il teatro Guglielmi e le Stanze, la biblioteca civica per gli eventi, il museo della Resistenza, il rifugio antiaereo della Martana, il museo di archeologia industriale della ex Filanda, Palazzo Nizza, e l’Ugo Pisa. Art Bonus è quindi lo strumento che segna un’ inversione di tendenza in materia di deducibilità fiscale e che, volendo, consentono di coniugare una strategia di promozione aziendale a favore del patrimonio pubblico ad un impegno etico volto alla salvaguardia dell’interesse comune.

Le città del Grand Tour a Palazzo Cucchiari

Nella sede della Fondazione Conti una quarantina di opere, dipinti e acquerelli del museo Ermitage

CARRARA Apre al pubblico sabato 9 luglio, presso Palazzo Cucchiari, sede della Fondazione Giorgio Conti a Carrara, la mostra Città del Grand Tour dall'Ermitage e paesaggi Apuani da collezioni Italiane, a cura di Sergej Androsov e Massimo Bertozzi.


CARRARA Una forchetta infilata nel marmo bianco. Il boccone amaro, nella cava in galleria del bacino di Fantiscritti, dell’artista Francesco Siani

 

Si terranno domani alle 17 nella chiesa di Quiesa a cura della Misericordia di Massarosa i funerali di Matteo Giannini, il professore all'Accademia delle Belle Arti di Carrara che è morto a cinquant’anni nell’incidente stradale di venerdì mattina nel tratto autostradale dell'A11 dopo lo svincolo all'altezza del viadotto di Montramito. L'uomo ha perso il controllo della moto Yamaha su cui viaggiava ed ha sbattuto violentemente contro il guardrail. Stava andando all’Accademia di Carrara per una sessione di esami.

 

Arte sul territorio

Tanta arte al Mug e Laboratorio artistico al Parco dei Ciliegi

La cerimonia Omaggio a Martignoni

CARRARA Il piazzale delle pese pubbliche a Miseglia sarà dedicato a Franco Martignoni, già presidente di Confartigianato Massa - Carrara. La cerimonia di intitolazione si svolgerà stamani alle 10 alla presenza del Sindaco Angelo Zubbani, del Presidente provinciale Autotrasportatori di Confartigianato Cesare Pilli e dei familiari di Franco Martignoni. Dalla personalità carismatica e generosa, Franco Martignoni ha sempre difeso e rappresentato gli interessi dell'artigianato e in particolare dell'autotrasporto, settore in cui è stato attivo per oltre 45 anni. E' stato a lungo un dirigente della Confartigianato, ricoprendo per diversi anni anche l'incarico di consigliere provinciale. Ha, quindi, assunto la presidenza dell'Associazione ed è stato fondatore e presidente del Consorzio CAMA (Consorzio Autotrasportatori Marmi e Affini). La sua valenza sindacale e la sua capacità di mediazione lo hanno portato a ricoprire incarichi prestigiosi sia a livello regionale che nazionale. Per tre legislature è stato anche presidente del Comitato provinciale dell'autotrasporto, ricevendo consenso ed apprezzamento. Memorabili le sue battaglie in particolare per il trasporto dei lapidei e il suo costante impegno propositivo per la realizzazione di una strada specifica per il trasporto del marmo. Diverse modifiche legislative, seppure formalmente presentate a livello parlamentare, portano di fatto la firma di Franco Martignoni e anche alcuni i mezzi di trasporto sono stati progettati dietro sue specifiche indicazioni. Una grande persona e la città ora lo ricorda con affetto e l’intitolazione di un significativo piazzale.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree