patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

Il Tirreno (2318)

CARRARA La Luce del Marmo si accende al Fuorisalone di Milano. L'esposizione, dedicata al design, si sviluppa intorno a tre importanti tematiche: il marmo di Carrara, la leggerezza e la luce, elemento fondamentale per la valorizzazione della materia e delle forme, in coerenza con la contemporaneità del Salone Euroluce. L'allestimento dei manufatti in marmo si snoda su un'area di 350 metri ricreando un vero e proprio percorso museale. Simbolo della mostra è BlockTheRock, un maestoso blocco di marmo di Carrara sapientemente illuminato dall'interno, posizionato sulla piazza antistante l'ingresso di Space&Interiors.

Export: vola la nautica, crolla l'industria

di Alfredo Faetti
MASSAIl dato provinciale non è incoraggiante, ma nasconde anche tutte le buone notizie che sono arrivate dal 2016. Perché se da una parte l'export della provincia Apuana è calato del 10 per cento rispetto all'anno precedente, in netta controtendenza con quello regionale e nazionale, che invece registrano una lieve ripresa, dall'altra, ci sono settori che sembrano rinascere. La vetta è stata conquistata dalla nautica, che nel giro di un solo anno ha visto crescere il fatturato da 9 a 40 milioni di euro con le esportazioni. Qualcosa tipo il 334 per cento in più. In calo invece il mondo del marmo, ma in modo ancor più rimarcato quello del metalmeccanico, che registra un negativo di quasi il 30 per cento. È il quadro che emerge dallo studio dell'Isr (Istituto di studi e ricerche) della Camera di Commercio di Massa-Carrara sull'export 2016, elaborato sui dati Istat. Un anno poco positivo per il territorio, che ha visto svanire 207 milioni di euro per quanto riguarda le esportazioni. «È una fase di assestamento prevedibile dopo anni incredibili di crescita esponenziale» commenta speranzoso Dino Sodini della Camera di Commercio, mentre Vincenzo Tongiani, presidente Isr, vede confermare le preoccupazioni sollevate nel 2015, «quando sottolineavamo che l'andamento complessivo dell'interscambio commerciale aveva chiaramente mostrato una tendenza al peggioramento con una perdita del 9 per cento». Ogni settore, infatti, fa storia a sé.Nautica. È la vera protagonista del 2016, qui intesa come navi e imbarcazioni. Nel giro di un anno, ha visto aumentare il fatturato di 31 milioni di euro. «Finalmente segnali incoraggianti dalla diportistica che negli ultimi anni ha sofferto tantissimo» dice Sodini. Non è un settore da poco in provincia, con 159 cantieri specializzati. «Un settore strategico» dice appunto Sodini.Metalmeccanica. Dalla nota più alta a quella più bassa. L'indagine dell'Isr evidenza che il comparto delle macchine di impiego generale (fabbricazione di turbine, pompe ed accessori), attività svolta da una sola impresa, la Nuovo Pignone, ha registrato un calo di 329 milioni di euro per un meno 29,5 per cento annuale. Per quanto riguarda le macchine utensili (ad esempio per la lavorazione del marmo) il calo è di 39 milioni di euro (meno 13,6 per cento), mentre il comparto delle macchine speciali vedono salire il proprio fatturato export di circa il 6 per cento.Marmo. Dividiamo il settore lapideo in due: quello già lavorato e modellato e quello grezzo. Entrambi sono negativi: il primo segna un lieve calo del 2,7 per cento, che equivale ad un valore assoluto di 10 milioni di euro; il secondo, invece, segna un negativo del 9,6 per cento. Ma su marmo vale la pena soffermarsi per vedere chi sono gli acquirenti stranieri: in testa c'è la Cina (41,1 per cento), che si mostra come il Paese leader con quasi 64 milioni di prodotto lapideo importato nel corso dell'anno; seguono l'India, la Tunisia, l'Algeria e l'Indonesia. Sono invece destinati agli Stati Uniti la maggior parte dei prodotti lapidei lavorati (46,5 per cento del totale), per un valore di circa 166 milioni di euro Chimica. Anche qui valori alternati: i prodotti chimici di base registrano un meno 1,2 per cento, per un totale di 44 milioni di euro di vendite, a fronte del buon risultato ottenuto dagli altri prodotti chimici (più 8,3 per cento) arrivando a quasi 70 milioni di vendite.

la fiera
Il marmo di Carraraprotagonista a Milano Splende a Milano la "Luce del marmo", ma anche il suo profumo con essenze che richiamano l'area apuana, il nuovo progetto di Internazionale marmi e macchine per la promozione del distretto del marmo di Carrara presentato al Fuorisalone. L'esposizione, dedicata al design, si sviluppa intorno a tre tematiche: il marmo di Carrara, la leggerezza e la luce. robotica

 

La Marmifera e la topografia della memoria


il progetto

CARRARA C'è la testimonianza dell'ex-casellante della Marmifera, c'è la testimonianza di chi, come Riccardo Canesi, da bambino metteva i sassi sui binari della Marmifera o ancora chi, come Beniamino Gemignani, prima di andare a scuola vedeva passare il treno ed era "tentato" di salire al volo sui vagoni e farsi portare fin sulle cave.

 

Via dei marmi TIR travolge lo spartitraffico

CARRARA È uscito dalla galleria della via dei marmi e forse abbagliato dal sole, o a causa di un lieve malore, ha preso in pieno lo spartitraffico, finendo poi la corsa accanto al guarda rail. È successo a Miseglia e protagonista dell’incidente un grosso camion del marmo che si è accasciato, come un gigante, subito dopo l’uscita della galleria, nei pressi della rotatoria. L’autista del mezzo pesante è stato trasportato per i controlli al Noa, le sue condizioni non sono gravi. La polizia municipale e i vigili del fuoco sono stati impegnati a lungo nell’intervento.

A lezione alle cave e al porto

Interessante esperienza per gli allievi dello Zaccagna con Api.an e Geocoste

CARRARA La classe 3ª A del nuovo indirizzo di specializzazione "Geotecnico" dell'Istituto di istruzione superiore "Domenico Zaccagna" di Carrara ha concluso la settimana del percorso di formazione previsto nell'attività di alternanza scuola lavoro. Grazie alla disponibilità delle ditte Coop. Api.an di Carrara e Geocoste di Firenze gli studenti hanno iniziato il percorso di formazione su argomenti tipici della specializzazione "Geotecnico" quali le operatività e l'organizzazione delle operatività di estrazione nelle cave di marmo e le operatività e l'organizzazione dei rilievi dei fondali marini e le progettazioni dei ripascimenti dell'arenile. Sotto la guida dei docenti Maurizio Profeti e Elena Telara, gli alunni, suddivisi in gruppi, hanno potuto verificare e approfondire tutti gli argomenti che teoricamente avevano affrontato durante la prima parte dell'anno scolastico. Con la Coop. Api.an, società che svolge la propria attività nell'ambito dei lavori di bonifica ambientale con esperienze in situazioni di dissesto e frane in diverse zone del paese, ma soprattutto nell'area estrattiva di Carrara e delle Alpi Apuane, gli studenti hanno visitato diverse cave ubicate nei tre bacini marmiferi di Torano, Fantiscritti e Colonnata. In particolare, alla cava n. 22 "Lorano", lavorata dall'omonima cooperativa di cavatori, i ragazzi hanno assistito ad un abbattimento programmato con esplosivo. Con la Geocoste, società che svolge la propria attività nel settore specialistico dei rilievi idrografici marini e terrestri, nell'elaborazione dei dati geotecnici ed ambientali e indagini archeologiche, gli alunni hanno partecipato ai rilievi batimetrici sia dei fondali del porto di Marina di Carrara sia della linea di riva della spiaggia di Marina di Massa, finalizzati allo studio del ripascimento dell'arenile. Il corso di specializzazione "Geotecnico", articolazione del triennio del corso Cat (Costruzioni, ambiente e territorio), offre agli studenti - si sottolinea in una nota - la possibilità di specializzarsi in settori che oggi assumono una importanza rilevante. Il corso, che è iniziato in questo anno scolastico, ha già generato molto interesse da parte di aziende, tanto che all'Istituto "Zaccagna" sono pervenute richieste di disponibilità per una stretta collaborazione nel percorso formativo mediante interventi mirati sia durante le ore di esercitazione, sia con ulteriori stage direttamente in azienda, per approfondire con gli studenti gli aspetti pratici finalizzati a formare un figura di tecnico intermedio nei settori principali della nostra economia locale, oggi totalmente assente.

CARRARA Un progetto riuscito. E l’avvio di un percorso destinato a continuare nel tempo. Questo il primo bilancio dell’iniziativa alternanza scuola-lavoro che ha coinvolto il polo Artemisa Gentileschi.

Seminario per le imprese

Agevolazioni, bandi e incentivi. Incontro della CNA per far conoscere i contributi alle imprese. Mercoledì alle 1730 presso la sede di Avenza a Carrara.Info: 0585 852941

Pagina 9 di 232

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree