patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Il Tirreno (3644)

 

LA NUOVA REALTà
Quest'anno l'assessore alla cultura Federica Forti, nel presentare il fitto calendario degli eventi predisposto in occasione delle feste natalizie sul nostro territorio comunale, nel suo interevento ha voluto ringraziare espressamente tutti i soggetti e le associazioni che hanno collaborato alla realizzazione del calendario: dalle proloco, ai commercianti del Ccn, e alla neonata Fondazione Marmo, creata quest'anno da un gruppo di imprenditori allo scopo di relizzare interventi e finanziamenti mirati al rilancio del territorio. Roberto Graziani (foto), tra i soci fondatori, ha ribadito questo impegno facendo presente i 420.000 euro investiti finora per l'acquisto e il finanziamento di alcuni macchinari e progetti sanitari alla Asl e a Diversamente Splendidi la Onlus che si dedica ai malati oncologici, finanziando studi di ricerca e facendo donazioni. Graziani ha confermato poi l'impegno della Fondazione a sostegno della realtà sportiva, non solo calcistica, del territorio: «L'anno scorso-ha fatto il punto Graziani- dietro richiesta del sindaco Zubbani un gruppo di imprenditori acquistò la società Carrarese dopo il suo fallimento per permettere alla squadra di giocare nel campionato di calcio di lega pro. All'interno della Fondazione, a cui, tra gli altri si sono associati questi imprenditori, ci siamo divisi i compiti: io mi occuperò soprattutto di temi sociali, ma vorrei rassicurare circa il fatto che la Fondazione e gli imprenditori continueranno nel loro impegno con la Carrarese, come si è dedicata finora del resto e secondo me in modo impeccabile», ha concluso Graziani. (fra.vat.)


Il maestoso spettacolo a partire dall'8 dicembre
Illustrato il calendario completo, con mercatini e concerti
CARRARA Luce è la parola d'ordine usata dall'Amministrazione per celebrare le feste di Natale di quest'anno. A cominciare proprio dalle nostre cave, che verranno illuminate tutte insieme, nei tre bacini marmiferi, a partire dalla Festa dell'Immacolata, per creare un suggestivo quanto unico scenario, valorizzando attraverso l'illuminazione il patrimonio naturale che le Apuane ci regalano ogni giorno. «Grazie all'associazione degli industriali si realizza un sogno personale che diventa realtà: un primo esperimento che parte con questo Natale» commenta l'assessore Federica Forti e le fanno eco le parole di Roberto Graziani della Fondazione Marmo, l'associazione degli imprenditori nata quest'anno con l'intento di realizzare interventi nel campo del sociale, dell'arte, arredo, a fianco dell'amministrazione in questo progetto: «Guardiamo se ci sarà un riscontro a livello nazionale proprio perché il nostro paesaggio è particolare: l'effetto sarà quello di un presepe naturale».E si farà luce, a partire da questa sera, anche per illuminare i monumenti, le sculture pubbliche e gli edifici storici, oltreché le chiese, le strade e le piazze, in un progetto di illuminazione omogenea che toccherà tutto il territorio: da Carrara ad Avenza fino a Marina e i paesi a monte. A integrare l'illuminazione predisposta dall'amministrazione, la Fondazione Marmo, a partire dal 15 dicembre, decorerà via Verdi fino a San Francesco, con fantasiosi alberi di Natale illuminati e di forma diversa.Capodanno. Se invece per Capodanno non avete ancora deciso cosa fare, sappiate che a Carrara, nel centro storico cittadino si potrà assistere, la sera del 31 prima di cena, ai Concerti aperitivo, mentre, per chi vorrà dopo cena, a Marina in piazza Nazioni Unite ci sarà il tradizionale concerto con musica dal vivo e dj.Un grande albero di Natale davanti al Duomo. Ma non solo luci per celebrare le feste: grazie a Fondazione Marmo e a Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara sarà sistemato un grande albero di Natale proprio davanti al Duomo, nella cui piazza, in un fondo sfitto, prenderà vita la casa di Babbo Natale dove non solo i bambini potranno parlare con lui, ma potranno anche consegnargli le loro letterine e partecipare ai laboratori didattici che vi saranno organizzati; oppure se preferiranno, dai più piccoli ai più grandicelli, i bambini potranno andarsi a divertire facendosi un giro sulla giostra storica che sarà installata in piazza Alberica.Villaggio di Natale diffuso. Il programma natalizio infatti non si dimentica dei veri protagonisti del Natale e ha previsto una serie di occasioni di gioco e divertimento per loro con le piazze di Carrara, Marina e Avenza trasformate in un villaggio di Natale diffuso: a Marina in piazza Menconi, dall'8 dicembre fino al 7 gennaio tornerà la pista di pattinaggio su ghiaccio; poi ci saranno cacce al tesoro: oggi in piazza Finelli ad Avenza e domani sabato in piazza Manconi a Marina; e poi la biblioteca civica di Carrara organizzerà per questo sabato, dalle 17 un incontro musicale mentre, sempre per i bambini, il 16 dicembre dalle ore 16 ci saranno le letture dei Volontari Nati per Leggere.Domani e domenica la Fiera del Cioccolato, poi i mercatini. Ma un Natale non può essere Natale senza il tradizionale mercatino, così per il 2 e 3 dicembre è prevista la Fiera del Cioccolato con i maestri cioccolatai e i banchi di enogastronomia, che darà il via a una serie di eventi legati alla tradizione dei mercatini natalizi: a cominciare da "Aspettando il Natale" previsto a Marina dall'8 al 10 e a Carrara dal 22 al 24 dicembre. Sempre a Marina sarà poi la volta di un altro mercatino, "Atmosfere di Natale", che esporrà i suoi banchi, zona piazza Ingolstadt-via Rinchiosa, dal 15 al 17 e poi dal 21 al 23, mentre ad Avenza, in piazza Finelli, esporrà il giorno 13 e il giorno 20.I prodotti di Bergiola domenica 10. Se vorrete invece assaporare i prodotti enogastronomici bergiolesi, potrete cogliere l'occasione il 10 dicembre e partecipare alla festa natalizia organizzata nel paese dall'associazione culturale "Bergiola Foscalina".I concerti. Infine luci, cacce al tesoro, addobbi, Alberi di Natale e mercatini saranno accompagnati da una appropriata colonna sonora: il 7 dicembre alle 21 presso la Parrocchia di Bedizzano ci sarà il Concerto di Natale eseguito dal Coro del Montesagro che bisserà il 9 dicembre alle ore 21 nel Duomo di Carrara e poi il 23, sempre alle ore 21, presso la Parrocchia di Codena; il 15 dicembre sarà la Corale Laeti Cantores a intonare le tradizionali melodie natalizie, assieme al Coro MT513, presso la Chiesa Sacra Famiglia a Marina alle ore 21, mentre per la stessa sera e la stessa ora, è previsto un altro concerto natalizio a Carrara, presso il Duomo, eseguito dall'Orchestra del Liceo Musicale Cardarelli. Anche il 16 dicembre si potrà scegliere tra il Concerto Gospel ad Avenza presso la Chiesa di Santa Maria Mediatrice dalle ore 21:15 e il Concerto in Duomo a Carrara dalle ore 21 a cura del Cai Coriste Apuane e della Corale Giacomo Puccini di Camigliano. Infine il 20 dicembre in Duomo alle 21:15 avrà luogo un concerto lirico. Ma non solo: l'assessore Forti sta riservando un'altra sorpresa alla città, con l'inaugurazione prevista a metà dicembre presso il Centro Arti Plastiche, grazie alla collaborazione con la Scuola del marmo di una mostra, presentata ufficialmente ormai 20 anni fa, di cui al momento però Federica Forti non vuole rivelare altro. Si potrà prendere visione di tutti gli eventi organizzati nel calendario-eventi predisposto dall'assessore che, come ha ricordato, è stato studiato per coordinare e rendere visibili tutte le manifestazioni presenti sul territorio.Federica Forti


la conferenza oggi alle 17 al liceo classico rossi
MASSA Nel duemillenario della morte del poeta latino Ovidio,oggi alle ore 17 in aula Magna del Liceo Classico Pellegrino Rossi di Massa, Silvano Soldano terrà una conferenza dal titolo "Le favole belle: il Ciparisso. Un mito classico, una statua ottocentesca".Unendo una riflessione sulla statua realizzata nell'Ottocento dallo scultore carrarese Ferdinando Pelliccia al testo delle Metamorfosi del poeta latino, si parlerà del mito classico che racconta come un pastorello fu trasformato da Apollo nell'albero del cipresso.Da allora un poco noto ma interessante percorso iconografico presente sin nelle pitture di Pompei, ha raffigurato tale trasformazione, e dato origine alla lettura quale albero dei cimiteri per il cipresso conifero. La conferenza che coniugherà la dimensione letteraria a quella artistica e iconografica, vedrà la partecipazioni di allievi delle classi 3B e 3C del Liceo, che leggeranno alcuni brani che illustrano la bella storia, ricca di risvolti etici ed estetici, raccontata nel testo latino e che verrà raccontata al pubblico.

 

arte & artigianato

Una mano colorata che porge il canino con il pennello in bocca, simbolo della MaxMeyer, è l'opera scultorea che l'artista versiliese Maurizio Giunta, ha consegnato a Massimiliano Bianchi, amministratore delegato della Cromology. La cerimonia è avvenuta alla presenza dell'intero staff della multinazionale che ha sede a Porcari. Nel momento in cui, togliendo l'involucro di carta, si è potuta ammirare la scultura è partito un applauso, seguito da commenti più che positivi. «Ho voluto intitolare questo lavoro "La Piccola Magia" e dedicarlo a tutti gli artigiani, che in fondo sono un po' artisti, perché con le loro mani ed i colori riescono quotidianamente a compiere piccole magie» ha affermato Maurizio Giunta, l'artista artigiano, che ha realizzato la sua idea con gli smalti della MaxMeyer. Di rosso vestito, per omaggiare il colore, era presente l'architetto Tiziano Lera che ha definito quest'opera come il simbolo tra il passato ed il futuro nell'energia della bellezza e dell'armonia dei colori, imperativo categorico del vivere in sintonia con la natura. Bianchi, ha infine collocato l'opera nella bacheca della sala di rappresentanza della multinazionale.

 

A spasso nella storia

Nuove conferenze itineranti alla scoperta della città. Sabato 2 Dicembre alle 1600, sede della Dickens Fellwowship in Via Carriona.

Corsi di formazione per i lavoratori del marmo


Iniziativa per fare fronte alle crisi del settore lapideo: entro la fine del 2018
saranno pronte figure iper professionalizzate, anche tecniche e imprenditoriali


PIETRASANTALa crisi del lapideo non sembra risparmiare nessun fronte, neppure l'ultima isola felice: l'export. Di conseguenza alle aziende non resta che valorizzare e qualificare ulteriormente le proprie risorse. Da qui un progetto, Artinjob, che vede in prima fila come partner, fra gli altri, Versilia Format, Cosmave e Teseo e che ha come obiettivo entro la fine del 2018 di proporre figure professionali e aziende altamente concorrenziali. Che non sono solamente parole lo confermano i 358mila euro, che la Regione ha messo a disposizione di un percorso voluto anche e soprattutto per fare crescere l'occupazione. «Siamo andati in diverse ditte, abbiamo ascoltato problemi ed esigenze delle imprese, ci siamo fatti un'idea - fanno sapere Claudio Paoli coordinatore del progetto e referente di Teseo e Stefano De Franceschi, direttore del Cosmave - a breve - il primo già la prossima settimana - partiranno una serie di corsi formativi rivolti sia a chi non ha lavoro e sia alle aziende». Come quello di addetto alla lavorazione del marmo: 900 ore di lezione - 450 ore di stage in ditta - riservato a maggiorenni disoccupati o inoccupati in possesso della licenza media inferiore e ancora quello di posatore di superfici in marmo: 900 ore di formazione - 360 di stage - anche in questo caso per maggiorenni senza lavoro. «Un altro corso in agenda - spiega Paoli - rilascia la qualifica di responsabile marketing e strategie commerciali per le vendite online di prodotti e servizi - si può iscrivere chi non ha un lavoro ma in possesso del diploma di maturità. Anche quello relativo alla progettazione 3D, per intendersi tecnico del disegno di prodotti industriali attraverso l'utilizzo di tecnologie informatiche, si rivolge a persone disoccupate o inoccupate in possesso del diploma di maturità».Corsi che però guardano anche a coloro che vogliono fare impresa, con attività di orientamento, consulenza, formazione volte a sostenere l'avvio di iniziative imprenditoriali, percorsi di lavoro autonomo: con modalità diverse i corsi si rivolgono a a giovani under 29 e over 29. «Abbiamo poi pensato - aggiunge Massimo Forli, direttore del Versilia Format, una delle sedi delle lezioni - anche alle imprese (24 quelle ad oggi coinvolte, ndr) con alcuni percorsi di formazione rivolti all'aggiornamento dei dipendenti. In particolare la negoziazione col cliente il processo di vendita e l'utilizzo del software per la progettazione».Luca Basile

Commissione d'inchiesta in discarica

I commissari arrivati a ex Cava Fornace indagano sul ciclo dei rifiuti in Toscana


MONTIGNOSO La Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ha effettuato ieri un sopralluogo alla discarica cava Fornace, della Programma Ambiente Apuane spa, che si trova nel comune di Montignoso.C'erano la presidente Chiara Braga, il vicepresidente Stefano Vignaroli e l'onorevole Alberto Zolezzi, funzionari di Arpat regionale e del dipartimento di Massa e i gestori della discarica. La commissione ha assistito allo scarico di alcuni mezzi di rifiuti, ponendo domande sulla loro natura, sulle modalità di costruzione dell'impianto e sulla gestione dei rifiuti prodotti. I commissari avevano acquisito già dei documenti.«Il sopralluogo - ha dichiarato la presidente Braga - fa parte dell'approfondimento che stiamo svolgendo come Commissione e che prevede una serie di sopralluoghi ad impianti con caratteristiche diverse tra di loro».Enrico Giardi, presidente Programma Ambiente Apuane, ha espresso piena soddisfazione, parlando di «un incontro pienamente costruttivo».La discarica di cava Fornace, che si trova al confine tra le province di Lucca e Massa Carrara, continua ad essere per oggetto di numerose polemiche, tanto che alcuni comuni, Seravezza, Pietrasanta e Camaiore ne hanno chiesto più volte la chiusura. Infatti, la discarica si trova a 200 metri dall'area protetta del Lago di Porta, dove vivono 18 specie in via d'estinzione e nacque all'origine per conferire esclusivamente marmettola, ovvero il rifiuto che deriva dagli scarti delle lavorazioni delle cave. I problemi iniziano nel 2007 quando la Provincia autorizzò anche il deposito di rifiuti speciali non pericolosi, tra cui il cemento amianto e i fanghi di dragaggio. Nel corso degli anni ci sono state numerose battaglie ambientaliste ed è nato un comitato dei cittadini per la chiusura della cava di Fornace e una commissione consiliare di controllo. I gestori infatti devono attenersi alle percentuali di conferimento per la marmettola (70%) e per i rifiuti speciali (30%), ma secondo la commissione consiliare questi limiti non vengono rispettati.

 
l'iniziativa
di Luca Borghini CARRARA A i Ponti di Vara si sono ritrovati in tanti nonostante la pioggia per ricordare Mauro Giannetti, ultras della Carrarese, scomparso lo scorso anno in un tragico incidente in cava. Lui era «uno della Nord» e i suoi compagni sono saliti alle cave per ricordarlo con una "torciata" che ha illuminato di rosso fuoco il ponte e le cave del bacino di Fantiscritti. In un comunicato la curva ha spiegato il legame tra la tifoseria e Giannetti:«I Barbudos Carrara ringraziano tutti gli amici, i compagni, gli ultras, i ragazzi di Ferrara, Pisa, Reggio Emilia e la Carrarese calcio per essere venuti a rendere omaggio al nostro Mauro. Sfidando il diluvio e il freddo in centinaia ci siamo ritrovati su uno dei simboli più rappresentativi della nostra città,i ponti di Vara, tra quelle Alpi Apuane che tanto hanno rappresentato della tua vita. L'orgoglio di appartenere ad una terra unica, risultato del profondissimo legame tra natura e uomo, che ha permesso a queste valli di essere culla di utopie e Resistenza, che ha generato lavoro e ricchezza, ma anche fatica e il dolore che ti ha portato via. Lassù ti abbiamo ricordato con i cori gli striscioni e i colori che amavi, stringendoci in un grande abbraccio attorno a Giorgia, a Gabriele, a Stefano e a tutti quelli che come noi hanno condiviso con te la vita. Adesso vogliamo trasformare questo ricordo in azioni concrete, per questa terra a cui tanto eri affezionato. Per il futuro che qui hai costruito. Per continuare a curare quei valori di solidarietà e giustizia sociale, con lo stesso spirito con cui ci hai insegnato ad apprezzare e attraversare la vita». E così è stato. I tifosi si sono ritrovati alle 21 ai Ponti di Vara e hanno acceso le "torce" da stadio, che altro non sono che torce simili ai razzi di segnalazione nautici. Hanno illuminato di rosso il cielo e hanno lanciato cori per ricordare Mauro Giannetti e per la Carrarese, la passione di una vita che legava lo sfortunato cavatore e la Curva Nord. Da brividi il coro scagliato contro il cielo "Mauro nel cuore" che è risuonato in tutto il bacino marmifero di Fantiscritti. Così come il coro "noi abbiamo Mauro nel cuore". Anche la Carrarese si unisce al ricordo: «A 1 anno dalla scomparsa del grande tifoso azzurro Mauro Giannetti la Carrarese Calcio 1908 tutta si stringe insieme alla città nel ricordo di chi è rimasto scolpito nel cuore e nella mente di tutto un popolo».

 

Fotografia Le Apuane di Papucci al Caffè Cairoli


Continua il tour di presentazioni del volume 'Apuane', che ha come autore il fotografo massese Maurizio Papucci. Un nuovo evento è previsto per oggi, dalle ore 18 presso il Caffè Cairoli, in via Cairoli a Massa. La presentazione sarà moderata ed introdotta da Nicola Iacopetti e sarà presente l'autore. Il libro, che sta già riscontrando un grande favore dei lettori, è distribuito nelle librerie e edicole della città e di Marina.studi classiciConferenza su Ovidiocon Silvano Soldanonn Nel duemillenario della morte del poeta latino Ovidio, domani alle ore 17 in aula magna del Liceo Classico Pellegrino Rossi, Silvano Soldano terrà una conferenza dal titolo "Le favole belle: il Ciparisso. Un mito classico, una statua ottocentesca", che collega la statua realizzata nell'Ottocento dallo scultore carrarese Ferdinando Pelliccia al testo delle Metamorfosi. Gli allievi delle classi 3B e 3C del Liceo classico leggeranno alcuni brani che illustrano la bella storia, ricca di risvolti etici ed estetici.

 


Marsili (Confail): così non andranno in mano straniera Proposta di togliere le autorizzazioni a chi viola la sicurezza
di Cinzia Chiappini
CARRARA. Via le autorizzazioni a chi non rispetta le norme sulla sicurezza, sì a un consorzio di imprese che permetta anche alle attività più piccole di stare sul mercato e a una clausola sociale che leghi concessioni e tutela del lavoro. I sindacati di categoria del pianeta lapideo hanno detto la loro ieri mattina alla commissione Marmo di Stefano Dell’Amico, impegnata nelle audizioni per la stesura del Regolamento degli Agri Marmiferi.
http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2017/11/28/news/le-cave-beni-estimati-restino-ai-privati-i-cobas-coi-marmisti-1.16173992

Pagina 9 di 365

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree