patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

Sigilli alla strada e quattro denunce Sequestrata la via Rocchetta a Bergiola Forestale attiva contro gli abusi nei bacini marmiferi

22 Giugno 2018
K2_ITEM_AUTHOR  La Nazione Ms Carrara


Imprese nel mirino
La forestale ha emesso 4 denunce ai danni di imprese che gravitano nelle cave di Rocchetta nei pressi di Bergiola
Le indagini
I responsabili, che hanno aperto la strada, inchiodati grazie alle telecamere e ai video di sorveglianza della viabilità
BERGIOLA: quattro denunciati per la strada abusiva nel bacino di Rocchetta. L’area era stata sequestrata lo scorso aprile dai carabinieri forestali. Da allora i militari hanno proseguito le indagini ed hanno acquisito le prove necessarie a dimostrare quella che fin dall’inizio appariva l’ipotesi più probabile, ossia che i responsabili erano da cercare tra gli imprenditori del marmo. DECISIVE per iniziare a far luce sull’intera vicenda sono state le testimonianze dei cittadini, oltre che i video di sorveglianza della viabilità e documenti in possesso delle ditte coinvolte nell’operazione. E’ stato così che si è arrivati a individuare il grande escavatore da 60 tonnellate che è stato utilizzato per aprire il tracciato che collega il bacino di Rocchetta, nel Comune di Massa, con la vecchia strada vicinale dei Cavatori che da Bergiola Foscalina sale fino al crinale che fa da confine tra i due Comuni. A questo punto il passo successivo è stato contestare gli illeciti non solo a chi fosse responsabile del mezzo e lo potesse utilizzare, ma anche a chi poi, materialmente, lo ha guidato. Per tutti loro adesso oltre ai guai giudiziari, sono in arrivo anche pesanti multe per il danno ambientale che hanno causato. «SONO STATE denunciate all’autorità giudiziaria – spiegano dalla Forestale - quattro persone che a vario titolo hanno concorso alla realizzazione dell’intervento abusivo. A tutti loro sono state contestate anche sanzioni amministrative relative all’assenza di autorizzazione per il vincolo idrogeologico». I guai per i responsabili della costruzione della strada abusiva non finiscono qui. Adesso spetterà a loro occuparsi anche del ripristino dei luoghi. «Seppure sia da escludere l’utilizzo del tracciato da parte di mezzi ordinari – si legge nel documento dei carabinieri – e soprattutto da parte dei camion che trasportano il marmo, viste le forti pendenze del versante interessato dai lavori – spiegano i carabinieri – si rende necessario provvedere al ripristino dell’area, per evitare l’aggravarsi dei fenomeni di dissesto già in essere sul versante. Per questo motivo abbiamo trasmesso una comunicazione al Comune di Massa affinché prescriva ai responsabili i necessari interventi di sistemazione».

 

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree