patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

La Nazione (3119)


NUOVO appuntamento con l’evento «La marmifera e la storia dei cavator», che si svolgerà sabato 8 luglio dalle 18 in poi a Fantiscritti. Partenza prevista per le ore 18,15. Durante la serata sarete guidati nel “mondo del cavatore”; attraversando i luoghi in cui i cavatori lavoravano (e lavorano). Tunnel,Jeep Tour 4x4 e Cava Museo Fantiscritti.


APRE l’8 luglio dalle 10 a palazzo Cucchiari la mostra “Dopo Canova. Percorsi della scultura a Firenze e a Roma”, curata da Sergej Androsov, Massimo Bertozzi ed Ettore Spalletti. Per l’occasione le sale dell’ottocentesco palazzo ospiteranno una 30 di sculture, provenienti dal Museo Ermitage di San Pietroburgo e da collezioni pubbliche e private italiane Da Canova a Duprè, passando per Berthel Thorvaldsen e Lorenzo Bartolini, le opere in mostra costituiscono un percorso esemplare. La mostra rimarrà aperta fino al 22 ottobre.

 

L’attacco di Cai e Sì Toscana. A rischio Parco Apuane e Lago di Porta
IMMAGINATE una bella gara di motocross nel cuore delle Alpi Apuane, fra massicci calcarei, carsismi diffusi, antri e grotte o valli floreali. Oppure, ancora meglio, al centro del Lago di Porta, nel bel mezzo dell’area umida, fra animali e piante uniche. Una follia, verrebbe da dire. Eppure è questo il futuro che si prospetta grazie alla nuova legge della Regione Toscana: basta soltanto che il sindaco del territorio interessata dica ‘sì’ e tutto si potrà fare, compresa, appunto, una gara di mezzi motorizzati e fuoristrada nel bel mezzo delle aree protette di tutta la regione. Una decisione che al momento sembra essere passata in sordina a Massa Carrara ma che ci riguarda da vicino perché rischia di mettere a repentaglio l’ambiente delle aree che ci circondano e che dovrebbero essere tutelate sotto ogni aspetto. Mentre all’ombra delle Apuane tutto tace c’è chi a Firenze è pronto a dare battaglia. In prima fila il Cai, ovviamente, ma il giudizio più duro arriva dai consiglieri regionali Tommaso Fattori e Paolo Sarti di Sì Toscana a Sinistra: «Una legge degna di Attila». Il commento dice tutto. Perché dove passano fuoristrada e mezzi gommati «non cresce più l’erba». «La legge su gare e manifestazioni di moto e altri mezzi fuori strada presentata dal Pd con la scusa di favorire il turismo ‘sportivo’ mette a rischio gli ecosistemi e il paesaggio naturale toscano – incalzano -. In concreto, con le nuove norme qualsiasi Comune potrà derogare alla normativa vigente e autorizzare gare di vari mezzi a motore in zone soggette a vincolo paesaggistico, nei parchi, nelle riserve naturali, nelle aree protette, in parchi urbani e nelle aree di protezione della fauna selvatica. Come piò una simile normativa essere compatibile con la legge regionale 30 del 2015 sulle aree protette che prevede la Valutazione d’Incidenza per le manifestazioni sportive di ogni tipo, e non solo con mezzi a motore, che si tengono su strade sterrate e sentieri di aree protette e Sic, Zsc e Zps». E’ soltanto di ieri, d’altronde, il blitz della forestale che a Levane di Montevarchi, nel Valdarno, ha sequestrato una pista da cross costruita nel torrente. Insomma, il binomio natura e motori è troppo delicato per essere trattato senza filtri. Un secco ‘no’ arriva anche dal Cai regionale: «Le deroghe sono incredibilmente ammesse anche in zone tutelate. Potremo così assistere a gare di fuoristrada nei parchi e riserve naturali nazionali e regionali, negli alvei di corsi d’acqua pubblici, nei parchi territoriali urbani, nei territori di protezione della fauna selvatica, nelle zone soggette a vincolo idrogeologico. L’unico vincolo sarà il consenso dei sindaci e dei gestori dei siti ambientali. Con sorpresa e amarezza abbiamo constatato che, né in commissione ambiente, né in Consiglio Regionale, nessuno dei consiglieri si sia posto il problema».
Francesco Scolaro


VENTI milioni di euro per riportare le industrie nella provincia apuana: risorse che sono molto di più di una semplice boccata di ossigeno ma la strada principe per ridare speranza e futuro al nostro territorio. Dopo tanti annunci e altrettanti rinvii, la promessa sta per diventare realtà e a darne l’annuncio è il sindaco di Massa, Alessandro Volpi: «L’assessore regionale Gianfranco Simoncini mi ha confermato che giovedì c’è stata la conferenza Stato Regioni che, finalmente, ha definito la ripartizione dei fondi della legge 181, quella destinata ad aiutare le aree in crisi industriale finanziando gli investimenti delle aziende, per tutte le Regioni, compresa la Toscana. Era il passaggio più spinoso, una data slittata a più riprese, che teneva inchiodati i 20 milioni di euro destinati a Massa Carrara che a breve saranno disponibili. Il prossimo passaggio prevede che l’Accordo di programma vada alla Corte dei conti per la bollatura. Poi tornerà al Ministero per la firma e il definitivo finanziamento anche perché la bozza fra Regione e Ministero è già pronta. Le risorse saranno ripartite in 15 milioni dalla Regione e 5 milioni dal Ministero». Ora è soltanto questione di tempo: «In meno di un mese – si augura il sindaco – le procedure dovrebbero essere completate». Con i soldi al sicuro a quel punto partirà la seconda fase, quella che prevede di intercettare gli investimenti delle aziende e stiamo parlando comunque di cifre importanti: nessuno ‘spezzatino’, per evitare speculazioni, ma una caccia a grandi investitori che possano portare importanti ricadute economiche. A lanciare il bando sarà la società Invitalia che finanzierà progetti e investimenti da almeno 1 milione e mezzo di euro: «Gli indirizzi riguarderanno nuovi insediamenti industriali ma anche possibilità di ammodernamento delle aziende già presenti – ha detto ancora Volpi –, come potenziamenti tecnologici, ricerca, acquisizione di macchinari e persino attività di bonifica intese come miglioramento ambientale. Sarà comunque prevista anche una tranche destinata a investimenti più piccoli, fino a 500mila euro. Inoltre il bando avrà valore anche per il terziario, quindi per chi vorrà investire sul nostro territorio sul fronte turistico o ricettivo».
Francesco Scolaro

Le passeggiate in centro: il Duomo

«A SPASSO nella storia». Proseguono le nuove conferenze itineranti promosse dall’Accademia Albericiana. L’appuntamento quindi è per questa sera dalle 21 al Duomo di Sant’Andrea (nella foto) con lo storico locale Davide Lambruschi, per un’altra imperdibile passeggiata nel centro storico della città.

Pagina 2 di 312

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree