patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

La Nazione (5703)

VITALIZIO comunale del marmo: in pagamento la rata relativa al 5°bimestre 2016. Oggi alla banca Carige, dalle 8.20 a mezzogiorno; domani dalle 10 a mezzogiorno. A Torano, all’ex sede della scuola elementare domani
dalle 8,30 alle 9,30; Avenza, delegazione comunale
dalle 10 alle 12,30; a Marina alla delegazione comunale
il giorno 17 dalle 14,30 alle 16,30.

A CAUSA di «improvvisi e inderogabili impegni governativi», l’incontro con il Ministro Orlando che doveva aver luogo ieri alle Stanze del “Guglielmi” è stato rinviato. Lo staff del ministro ha comunicato che «la nuova data sarà fissata a brevissimo e avrà luogo a chiusura della campagna referendaria, con lo stesso format previsto».
“Rifare l’Italia”, che promuoveva l’incontro, si scusa per il disguido.

Marmo. La Cisl non aderisce allo sciopero

«UNO sciopero che lacera le relazioni». Cisl e Filca Toscana non aderisdono allo sciopero dei lavoratori del marmo indetto dai Cgil e Uil per domani.
«Esiste un problema di sicurezza – scrive la Cisl in una nota –. Abbiamo proposto un percorso confederale che prevede incontri e approfondimenti. Non è una ritorsione contro i lavoratori, ma una scelta dell’Inps che potrà essere corretta. La risposta di Cgil Fillea e di Uil Feneal è stata monotematicamente questa: sciopero del marmo in cava. A questo punto, considerato che lo sciopero al piano non è stato proclamato, la scelta radicale dello sciopero è
prematura, indifferente ad una esigenza unitaria ed anche un metodo di lavoro lacerante delle relazioni sindacali stesse.
Non resta – prosegue la nota – che prendere atto di quanto accaduto, immaginando che le relazioni unitarie di categoria si svolgono in contesti non solo locali e che, per loro natura, abbisognano di una coerenza che dal livello nazionale passi a quello regionale. A questo proposito riteniamo sia matura la proposta di utilizzare anche il ‘fondo bilaterale del marmo’ gestito finora unitariamente, dove esistono dei fondi che potrebbero essere destinati ai lavoratori ed alle imprese per i problemi di cui stiamo dibattendo e che vengono spesi e destinati ad iniziative di parte sindacale e datoriale».

NON ne vuole sapere di restare a casa nemmeno oggi che spenge 80 candeline. Andrea Baicchi, titolare della storica ditta di abrasivi di via Piave a Melara, festeggerà questa giornata con i familiari e con i dipendenti, una dozzina. Nemmeno il giorno del suo compleanno l’imprenditore che sembra ancora un giovanotto ha deciso di prendere respiro e fermarsi un attimo a godersi il meritato riposo.
D’ALTRONDE si sa, questi sono uomini di altri tempi, che vedono nel lavoro una vera e propria missione per dare una sicurezza economica ai loro cari ed ai collaboratori. Da ormai 60 anni alla guida dell’azienda aperta con il fratello Luciano, recentemente scomparso, anche lui molto conosciuto in città, il fresco 80enne non ne vuole sapere di andare in pensione. A festeggiare Andrea la moglie Bruna Beggi, i figli Andretta e Riccardo ed i nipoti Andrea e Francesco. Non c’è solo il lavoro a dire il vero nella vita di Baicchi, ma anche la passione per la caccia. Anche domenica si è alzato di buon mattino per portare avanti la sua fama di «campione» (così lo chiamano gli amici) della disciplina sportiva. Ha condiviso fino all’ultimo anche la passione del fatello per l’arte: nella ditta Luciano aveva spesso invitato scultori da tutto il mondo e molti artisti a livello internazionale, i quali non esitavano a fare visita all’azienda famosa per essere stata da apripista del settore, dove i macchinari per il trattamento del marmo sono considerati veri gioielli d’ingegneria.

 

«CARRARA Amarcord» è il titolo del Cineforum che si svolgerà per quattro venerdì consecutivi alla Sala Garibaldi, con ingresso libero. Il 18 novembre alle 10,30, in programma la proiezione de «La miniera bianca» sul ciclo di lavorazione del marmo nella cava «Polvaccio» di Furio Nicoli e nella segheria Bufalini.

QUALE destino per le nostre pensioni? Se n’è parlato ieri mattina all’ex Mulino Forti in occasione del convegno del sindacato con il segretario confederale nazionale Uil, con delega alle politiche previdenziali, Domenico Proietti che ha seguito in prima persona le trattative con il governo sulle pensioni, fra Ape (anticipo pensionistico), lavori usuranti e ricongiungimenti gratuiti: un accordo con i sindacati Cgil, Cisl e Uil che prevede sette miliardi spalmati in tre anni che, anche se non risolvono tutte le criticità legate alla Fornero, rappresentano un passo in avanti rispetto a prima.
ALL’INCONTRO ha partecipato inoltre il segretario confederale UilToscana Nord, Franco Borghini. Una folla interessata fin dalle prime parole del segretario confederale ha seguito le novità in ambito pensionistico. «Siamo orgogliosi di quello che siamo riusciti a strappare come sindacato –– ha detto Proietti – . Tra i traguardi raggiunti il ricongiungimento che diventa gratuito: esempio, se uno ha 15 anni di contributi e 25 all’Inps il ricongiungimento non viene pagato come in passato. Sono state 100mila le persone coinvolte quest’anno. Per quanto riguarda i lavori usuranti siamo riusciti a togliere l’aspettativa di vita come requisito per andare in pensione: 41 anni sono più che sufficienti per andare in pensione, anche la finestra dei 12 mesi grazie ai sindacati è stata tolta». L’occasione è stata utile per ricordare Franco Garbati, storico segretario generale della Uil apuana, scomparso l’anno scorso. L’ex segretario è stato ricordato nel pomeriggio con una targa commemorativa alla sede di via Roma, che è stata poi intitolata a Garbati e con gli interventi di Proietti, Borghini, Vittorio Geloni, segretario Uil pensionati, Francesca Cantini, segretaria Uil Toscana e il Angelo Zubbani.

Mercato digitale Un giorno intero per scoprirlo


IN PROGRAMMA in città il Digitalmarketingday, l’evento di formazione dedicato a marketing digitale, imprese e territorio.
La giornata dedicata al mondo del digital marketing e
alle imprese è in programma domani dalle 9 alle 19 alla sala conferenze dell’Autorità
portuale di Marina.

Arturo Dazzi a villa Torlonia Un omaggio

LA MOSTRA dedicata a Arturo Dazzi a Villa Torlonia a Roma dal titolo «Arturo Dazzi 1881-1966, Roma – Carrara - Forte dei Marmi« è visitabile fino al prossimo 29 gennaio: le opere saranno poi trasferite a Carrara e a Forte dei Marmi e saranno esposte in altre due antologiche che le due città dedicheranno a Arturo Dazzi.

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree