patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

La Nazione (3100)

BUONA DOMENICA Tante parole poche idee


FORSE alla fine della giostra le parole più sagge le hanno dette gli sconfitti. Maurizio Lorenzoni che ha guidato la coalizione del centro destra voleva chiudere l’annosa partita con gli industriali del marmo, il contenzioso ancora aperto che resta come una mannaia sulle finanze risicate del Comune. Ci andrebbe verso la pace sociale se i benefici sarebbero poi collettivi. «Facciamo l’accordo, un passo indietro ciascuno e poi una nuova era, slegata da possibili ricatti, gelosie, invidie e tensioni. Perché l’80 per cento della nostra economia ruota sulla risorsa marmo». Un ragionamento pratico che nessuno ha mai concretizzato. Andrea Vannucci che è riusciuto nell’impresa di portare via oltre 4.000 voti al Pd ha tagliato invece corto sul porto turistico (“non c’è neppure il piano regolatore portuale e di cosa parliamo“: ha detto in campagna elettorale) mentre Gianenrico Spediacci, abbandonato dai socialisti di Zubbani, ha sempre parlato di progetti possibili senza voli pindarici. Restano i due vincitori del primo turno, Zanetti e De Pasquale e domenica prossima uno dei due sarà il nuovo sindaco. Chi la spunterà? I grillini e ciò che resta del Pd saranno in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini? La guerra sul marmo arriverà ad un armistizio? La città risorgerà dalle ceneri di decenni di governi clientelari di sinistra? Per ora solo tante belle parole che non incantano più. «Noi non ci apparentiamo con nessuno»: ribattono sia Zanetti che De Pasquale come se avessero, entrambi, la bacchetta magica per risolvere i problemi con le loro forze che sembrano non certo in grado di raddrizzare la città. Se vincono i grillini anche Carrara, come Livorno e Parma, passerà alla storia sperando che il finale non sia già scritto. L’«armata» di De Pasquale, pronta a sbarcare in consiglio comunale con un governo monocolore o il Pd commissariato avranno idee e coerenza per fare davvero, una volta per tutte, il bene della città e soprattuto dei giovani, trioppi, che cercano lavoro?

 

L’IDEA LA PROPOSTA DELLA LILT È STATA ACCOLTA DALL’ISTITUTO D’ARTE “PALMA” DI MASSA. BOZZETTI PRONTI
LA «SCIARPA ROSA» contro il cancro diventa un monumento. Partita il 4 febbraio 2014, la «sciarpa rosa» della Lega italiana per la lotta contro i tumori prosegue il suo cammino. Porta con sé i nomi di chi è riuscito a sconfiggere la battaglia contro il cancro, di chi ancora lotta, e di chi purtroppo, non ce l’ha fatta. E due anni fa, proprio a suggello della grande partecipazione all’evento (8.400 sciarpe arrivate anche da diverse città e Paesi esteri) la collaboratrice de “La Nazione” Angela Maria Fruzzetti, responsabile del progetto culturale «Sciarpa Rosa» della Lilt, ha incontrato il professor Giuseppe Silvestri, del liceo artistico “Felice Palma”, proponendo l’idea di realizzare un monumento a memoria della sciarpa e di tutti i messaggi che essa porta con sé. Contattato, anche il sindaco Alessandro Volpi ha espresso parere favorevole all’iniziativa. Nell’ aula magna del liceo si sono svolti alcuni incontri con gli studenti (nella foto sopra), illustrando il cammino della sciarpa attraverso le immagini del video e le pagine del libro realizzati. Gli studenti hanno recepito il significato di questa importante opera e si sono messi al lavoro, producendo alcuni bozzetti che sono stati esposti nell’ambito della mostra di fine anno, in corso nell’aula magna del liceo “Palma”.
I BOZZETTI sono stati realizzati dagli studenti di Arti Figurative, individuati tra circa 50 soluzioni progettuali dedicate alla «Sciarpa Rosa». «E’ sicuramente una bella iniziativa – ha commentato il sindaco Volpi, presente all’incontro –, un modo per comunicare alla città, dare un segnale sull’importanza della prevenzione. Tanta gente è afflitta da problemi di salute ed è importante che ci sia la sensibilizzazione dei giovani a queste tematiche». All’incontro con gli studenti e il professor Silvestri erano presenti Calogero Castagna, presidente consiglio d’Istituto del Ic Gentileschi, la vice preside Cristina Podestà, il sindaco Volpi e il vice sindaco Berti, il presidente della Lega italiana per la lotta contro i tumori di Massa Carrara, Carlo Ceccopieri, la vice Giovanna Pitanti e l’ideatrice del progetto «Sciarpa Rosa», Angela Maria Fruzzetti, il presidente della Proloco Catagnina, Michele Russo. I rapporti tra scuola, Pro Loco, Comune, industriali, artigiani del marmo e Lilt riprenderanno a settembre per scegliere l’opera più significativa e individuare lo spazio dove collocare il monumento.
QUESTI gli studenti che hanno partecipato. 5ª A: Giuseppe Anastasi, Erika Baccei, Margherita Bigi, Irene Bondiellie, Serena Ciclami, Lorenzo De Sanctis, Gabriella Di Gianfrancesco, Veronica Fiocchi, Irene Maestrelli, Rachele Mannini, Giorgia Menchini, Sara Mirabassi, Andrea Simone Petrucci, Marianna Pucci, Eleonora Raffaelli, Anna Rossi. 5ª A (2015-16) Diletta Battaglia, Giammarco Bellesi, Giada Bertola, Martina Bonni, Davide Campana, Giovanni De Angeli, Matteo Grillotti, Martina Lorenzetti, Michela Marras, Marika Murgese, Nicolò Pallottino, Delfina Marina Pozzoni, Nicla Reminati, Mirco Sanna, Giulia Sciarpa, Sara Seidita Sara, Anna Chiara Stagi, Maria Tarabugi, Sara Tazzi, Katerina Vojtiskova.


IMPORTANTE anteprima, quella che il titolare Stefano Pizzolitto della Fx Studios ha voluto concedere al Liceo Artistico “Felice Palma” di Massa, con l’esposizione della maschera di “Terminator” interpretata nel film da Arnold Schwarzenegger; la maschera, prossima alla partenza per la Germania, commissionata da un amatore tedesco è il frutto di un lungo lavoro di produzione compiuto da Pizzolitto che si è alternato con la lavorazione di altre maschere esposte oggi nella mostra di fine anno al “Palma”, alle quali hanno preso parte anche gli allievi del corso di Arti Figurative durante lo stage di alternanza scuola/lavoro, coordinato dal professor Giuseppe Silvestri. L’azienda Fx Studios, con sede a Carrara, è stata fondata da Pizzolitto (Carpi di Modena, 13 Maggio 1970) che ha sviluppato una passione per tutto ciò che è irreale e fantasioso, maturata fin da quando era bambino. Fx Studios organizza anche corsi di effetti speciali riconosciuti a livello europeo e dal 1997 è leader nell’organizzazione di presentazioni cinematografiche. Ecco gli studenti che hanno compiuto lo stage presso la Pizzolitto Fx Studios: Figoli Linda, De Palmas Romina, Argini Serena. E questi gli studenti che hanno effettuato gli stage, presso: Della Pina Rebecca, all’Atelier Gazzillo; Nappi Olga, da Bertelloni Vanessa Moda; Armenio Michelle, Pellicano Anita, Kurtic Maria, Furfori Francesca e Magnani Aurora, da Bertuccelli Moda; Borghini Anna, Bongiorni Martina, Ochisor Doinita e Tasselli Yuraima e Pellicano Anita alle Oreficerie di Paolo Baldini, Marco Gozzani e Adamas Gioielli; Andrea Pegollo e Danila Poberezhnit, alla Pemart; Castagna Giada, Bertelloni Martina e Micheli Claudio, nello studio dell’illustratore Giulio Peranzoni; Cozzolino Francesco presso al negozio “La Cartaria”.
Nella foto, Stefano Pizzolitto con gli allievi della 3ª A di Arti Figurative ed alcune sue creazioni

 

Ieri tantissima gente in S. Agostino dove ha preso il via la mostra estiva dedicata all'artista danese. Il Sindaco Mallegni ha avuto parole di ringraziamento anche la per la moglie di Sorensen Eli Ben Veniste, anche lei artista.

(leggi l'articolo)


GLI ORGANIZZATORI
LA KERMESSE è organizzata da Imm Carrarafiere in partnership con Comune Marble weeks, il sostegno di Regione, Toscana promozione turistica e il contributo di Camera di commercio e Amia
LA MUSICA alle cave. Si terrà stasera in località Tarnone il concerto del pianista, direttore d’orchestra e compositore Giovanni Allevi. L’evento, per il quale sono già stati venduti tutti gli oltre mille biglietti disponibili, si terrà nella suggestiva Cava Lazzareschi. L’artista, che ha da poco festeggiato i suoi 25 anni di carriera, dirigerà l’Orchestra Sinfonica Italiana per la gioia degli amanti della musica classica.
«I messaggi della musica sono innumerevoli – sostiene Allevi –. La mia esperienza artistica vuol significare che non esiste soltanto il pop. È possibile che la musica si esprima in totale libertà attraverso forme più complesse, svincolata dalla logica dei numeri e del consenso, che tutto oggi tende ad appiattire. La mia musica apre anche la strada a tutti i folli, gli incompresi, i ribelli che vogliono intraprenderla. Sono sempre molto felice di tornare a Carrara, un luogo laborioso, carico di storia ed energia. Ho avuto la fortuna di dirigere la mia Orchestra Sinfonica nella cornice aliena di una cava sul Monte Altissimo. Oltre all’immensa poesia del paesaggio, ciò che mi ha fatto riflettere è il duro lavoro che i cavatori affrontano giornalmente per regalare al mondo distillati di bellezza. Sto vivendo questi mesi nel silenzio e nell’isolamento, immerso nella composizione musicale e nella corsa. Ma sento imminente un nuovo incontro con il pubblico ed il tour in Giappone, esperienze che scuotono la mia anima di tormento e di gioia».
QUESTO CONCERTO è solo uno dei vari eventi del progetto “White Carrara Downtown”, una serie di appuntamenti culturali che si terranno in questi giorni nella nostra città. Stasera alle 18 Marzia Dati racconterà “Inglesi e americani a Carrara nell’Ottocento” a San Martino e domenica si terrà l’ultimo appuntamento con Luca Borghini che illustrerà “La Carrara ottocentesca e il commercio del marmo”. Inoltre, ci sono numerose mostre per tutta la città: «I profumi delle anime del marmo» al Cap, personale di Luca Pignatelli a palazzo Cucchiari, «I percorsi del marmo» di Paula Elias a Palazzo Binelli, «Tra scultura e design» di Design factory in via Rosselli, Salvador Dalì alla Galleria Ribani in via Don Minzoni, opere di Franca Pisani in via Roma 5, Equilibrio in Galleria Duomo, «Cave e cavatori e la città di Carrara» da Michelino in via Manzoni 1, raccolta di opere d’arte carrarine in via Cavour 6, opere d’arte antica, moderna e contemporanea in via Roma 5.
Gregorio Vietina
Edoardo Franzoni


di CLAUDIO LAUDANNA
«IL PD non vuole parlare di marmo, noi vogliamo sfruttare meglio quella che è una risorsa della città». Il candidato sindaco del Movimento 5 stelle Francesco De Pasquale non risparmia aperte critiche al suo sfidante Andrea Zanetti e alla coalizione che lo sostiene. «La passata giunta – dice – voleva approvare un regolamento in fretta e furia, con il riconoscimento dei beni estimati come privati e la tracciabilità dell’escavato basata sulle fotocopie. Noi invece pensiamo che si debba puntare a utilizzare il marmo in maniera corretta. I dati ci dicono che il rapporto tra blocchi e scaglie prodotte è del 25 per cento, ma la situazione reale è molto peggiore. Dobbiamo migliorare la qualità dell’escavato e puntare sulla lavorazione al piano per dare respiro all’economia e anche ai settori turistico e culturale».
MARMO, arte e cultura sono strettamente connessi tra loro nella visione di rilancio della città dei 5 stelle. «Dobbiamo puntare sul marmo perché rappresenta l’identità della città – dice Federica Forti, assessore alla Cultura in pectore –. Il Comune dovrà sostenere e aiutare le tante iniziative che in questi anni sono nate dal basso: da studi d’arte, gallerie e laboratori. Vorremmo poi riuscire ad organizzare una grande manifestazione internazionale sul modello dello Sculpture project di Munster, un grande progetto di arte ambientale che mira a portare artisti da tutto il mondo a lavorare sul territorio e in cambio questi donano le loro opere una volta terminate. Bisognerà – proseue Federica Forti – poi ripensare tutti i nostri spazi, a cominciare dal Museo del marmo e dal Cap, ma anche individuando delle sedi non solo destinate alle arti visive, ma anche, per esempio, alla musica».

I soldi del Governo. Approvati i 21 milioni per le bonifiche della zona industriale. Lo comunica il viceministro Silvia velo (Pd): «Si tratta di una delibera nazionale che contiene misure strategiche e prioritarie per l’ambiente».
ACCORDO DI PROGRAMMA. LO SCORSO ANNO FU SOTTOSCRITTO UN IMPEGNO FRA COMUNE, REGIONE E GOVERNO PER LA BONIFICA DELLA ZONA INDUSTRIALE CHE SARÀ PROPEDEUTICO PER NUOVI INSEDIAMENTI
ARPAT GETTA acqua sul fuoco sul pericolo inquinamento nella ex Syndial. Dopo la denuncia del Movimento 5 stelle che aveva allarmato su dati di tossicità dell’aria della zona industriale, l’Arpat specifica che «nel verbale del tavolo tecnico, come pure in tutti i documenti preparatori, anche di Arpat, non si parla mai di superamento di limiti di legge, che peraltro non sono definiti per le sostanze ricordate, ma di superamento dei limiti di rilevabilità, cosa ben diversa e che corrisponde alla capacità strumentale di rilevare nell’aria la presenza di composti aerodispersi, anche se in concentrazioni molto basse».
INTANTO il vice ministro all’ambiente Silvia Velo conferma la delibera del Cipe che prevede un finanziamento di 21 milioni per le bonifiche del Sin. «Si tratta – ha spiegato Velo – di una delibera nazionale, per la tutela del territorio e delle acque, che contiene misure strategiche per il superamento delle aree in cui è stato accertato il maggior rischio sanitario e ambientale. Il piano comprende una sezione dedicata agli interventi di messa in sicurezza e bonifica dei Sin per un importo di 21 milioni di euro che si aggiungono ai 3 già stanziati. Il finanziamento, in tutto 24 milioni, consentirà di proseguire gli interventi previsti dall’accordo di programma sottoscritto il 1 settembre 2016. Nell’esprimere grande soddisfazione nelle prossime settimane lavoreremo, in accordo con la Regione Toscana, affinché le risorse deliberate vengano rese disponibili al più presto».

OPPORTUNITÀ NUOVE INIZIATIVE PER GLI STUDENTI NEL MONDO DEL LAVORO
FORMAZIONE e lavoro: nuova intesa tra industriali e università. Assindustria di Livorno e Massa Carrara hanno incontrato i presidenti dei corsi di laurea del dipartimento di Economia e Management dell’università di Pisa l’altro giorno al palazzo della Confindustria a Livorno. Il meeting fa parte del programma di iniziative promosse dal coordinamento multinazionali e grandi imprese di Confindustria per illustrare la gamma completa dei corsi di laurea del dipartimento e favorire il matching fra le necessità aziendali e le professionalità dei vari rami dell’economia.
UMBERTO Paoletti, direttore generale di Confindustria Livorno Massa Carrara, ha dichiarato: «Abbiamo voluto stabilire un confronto con il dipartimento diretto Bianchi Martini, in quanto valutiamo strategico rafforzare la cultura d’impresa che resta un asset indispensabile per la strategia di consolidamento e di sviluppo delle attività industriali. Il nostro progetto è assicurare una sinergia con l’ateneo pisano, teso a garantire un osservatorio privilegiato ai futuri laureati delle occasioni di lavoro presenti sul territorio».


QUESTA sera al museo del Marmo dalle 21, dopo il primo concerto con il violinista Alberto Bologni dei giorni scorsi, suonerà un giovanissimo
pianista grossetano, Jacopo Mai, in un programma Chopin-Liszt che contiene alcune delle pagine più belle del Romanticismo. Eventi gratuiti organizzati
dal Comune con Lunaservice attività artistiche e il contributo della Fondazione
CrC.

«LA RIVOLUZIONE dell’immagine» è la mostra di Urs Lüthi e Arnold Mario Dall’O in corso a Palazzo Ducale di Massa, fino al 2 luglio, aperta da martedì a domenica dalle ore 17 alle 20. Ingresso libero. Info: 328 8375423.

Pagina 5 di 310

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree