patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

La Nazione (3100)

Material matters. A sculpture show

Oggi alle 19 il via della mostra alla Galleria Accesso di Via del Marzocco a Pietrasanta. Opere di Muhlhauber, Rane, Walpoth e Wu

Inaugura Sorensen

Oggi a Pietrasanta alle 1830 il via alla mostra "La Folla" del danese Sorensen. Opere in Piazza Duomo e S. Agostino fino all'8 Agosto

Rinviato l’incontro con Rossi sul marmo

A CAUSA di sopraggiunti impegni istituzionali il presidente Enrico Rossi non potrà partecipare stamani alla già annunciata iniziativa sulle buone pratiche e le soluzioni sostenibili nel distretto lapideo in programma a Carrarafiere. Gli organizzatori hanno deciso quindi di rinviarla ad altra data che verrà concordata con la segreteria del presidente Rossi in un giorno libero da altri impegni già previsti in agenda e che sarà sicuramente successiva al 25 giugno, turno di ballottaggio.

Whitedowntown Domani Allevi alle cave


Richard Galliano al Garibaldi “Esplode” la grande musica
RICHARD Galliano e gli strumenti ad arco della Ensemble simphony orchestra per un bellissimo concerto questa sera alle 21 al Garibaldi. Domani invece va in scena Giovanni Allevi alla cava di marmo Lazzareschi assieme all’Orchestra Sinfonica Italiana. Weekend ricco di eventi per la «Carrara white downtown», organizzata da Imm in partnership con Comune Marble weeks, il contributo di Regione e Toscana promozione turistica. Con la collaborazione dell’Accademia di belle arti, Amia, associazione culturale La Formica, associazione Ristorando, Camera di commercio, «I profumi del marmo», “Il Tau” tour operator. Principale artefice del rilancio a tutto campo della fisarmonica quale strumento dalle innumerevoli capacità espressive, Richard Galliano è da molti definito l’erede diretto di Astor Piazzolla. Richard Galliano, musicista jazz francese, ha iniziato a suonare la fisarmonica a quattro anni, sotto la guida del padre, un fisarmonicista di origine italiana. Per offrire al suo pubblico la musica che lo ha reso famoso in tutto il mondo, il talento mondiale della fisarmonica sarà accompagnato dagli strumenti ad arco della Ensemble symphony orchestra.
PER QUANTO riguarda le istallazioni nel centro cittadino, numerose opere d’arte contemporanea sono state collocate lungo corso Rosselli, ribattezzato per l’occasione «La via della scultura» e altre, in stile classico, in piazza Alberica, in piazza D’Armi e nel cortile della biblioteca civica, dove è stata allestita la mostra «La luce del marmo», anche grazie alla collaborazione degli sponsor tecnici Targetti sankey, Mtstone e Ds trading. Divertimento anche per i bambini, grazie all’ allestimento in piazza D’Armi di un labirinto in marmo e alla possibilità di leggere dei fumetti molto particolari, incisi su grandi lastre di marmo. Numerose le mostre: al Centro arti plastiche videoinstallazioni, inoltre «I profumi delle anime del marmo» del fotografo Stefano Lanzardo; a palazzo Cucchiari personale di Luca Pignatelli; a Palazzo Binelli “I percorsi del Marmo” di Paula Elias, e la mostra dedicata a Carlo e Nello Rosselli nell’80esimo anniversario del loro sacrificio. Alla Galleria Daliano Ribani il vernissage Salvador Dalì; alla galleria d’arte di Paolo Bertolozzi opere di Franca Pisani; alla galleria Duomo «Equilibrio», mostra personale di Matteo Zeni; alla Bottega d’arte antichità Lattanzi esposte raccolte familiari di porcellane, mobili, dipinti, curiosità e opere d’arte in marmo della tradizione carrarese tra il XVIII e il XX secolo.

Il litorale chiuso ai camion


ARRIVA l’estate, viale Colombo torna off limits per i mezzi pesanti. Come ogni anno è arrivata la direttiva comunale firmata dal sindaco Angelo Zubbani, per regolare il traffico estivo allo scopo di non recare disturbi o disagi ai turisti. Dal 24 giugno al 3 settembre i mezzi di massa maggiore a 7,5 tonnellate come autocarri o autoarticolati non potranno transitare sulle strade vicine al mare specialmente viale Colombo e via Fabbricotti. Questi particolari mezzi saranno costretti a passare su viale Colombo in direzione Massa, viale Zaccagna, via Covetta e viale da Verrazzano.
OVVIAMENTE, sempre secondo l’ordinanza di piazza II Giugno, è consentito il passaggio di queste strade ai mezzi pesanti nel caso in cui essi fossero in servizio pubblico, come le ambulanze o i auto delle forze dell’ordine. È consentito il transito anche a mezzi che si occupano di rifornire le attività commerciali di quella zona o quelli muniti di apposita autorizzazione rilasciata dal comando di polizia municipale.
Edoardo Franzoni
Gregorio Vietina

IL SINDACO
L’AMMINISTRAZIONE non ha intenzione di lasciare sola la Massese. Il sindaco Alessandro Volpi ha spiegato chiaramente quali saranno i suoi prossimi passi. «Ci sono due tipi di considerazioni da fare – ha dichiarato il primo cittadino – . La prima è che, come ha detto Turba, ho già cercato di convincerlo a restare e farò un altro tentativo in questo senso. Lui rappresenta una garanzia per gli sportivi. Sono convinto che il suo attaccamento sia ancora forte e vorrei far leva su quello per trattenerlo cercando magari di vedere se è possibile trovare qualcuno che possa affiancarlo». Di fronte all’apparente irremovibilità del presidente il sindaco paventa, però, anche un piano B. «L’altra considerazione è che se Turba davvero confermerà questo suo proposito non dovremmo farci trovare impreparati a garantire la regolare iscrizione al campionato. Ci sarà, quindi, da muoversi in tempi rapidi per facilitare l’avvicinarsi di nuovi imprenditori alla Massese». L’amministrazione comunale ribadisce, quindi, la vicinanza alla squadra di calcio cittadina mentre un suo ex presidente, Gino Cristiani, lancia un appello alle forze economiche della città: «Turba è un grande presidente e non possiamo permetterci di perderlo. Dobbiamo dargli una mano. Invito gli imprenditori locali a farsi avanti. Da parte mia do la disponibilità a sedermi attorno a un tavolo». C’è bisogno di ricreare entusiasmo verso la Massese coagulando potenziali nuovi soci. Di Turba ce n’è uno solo ma basterebbe un bel gruppetto di medi imprenditori per ripartire magari sfruttando proprio il corposo aiuto esterno garantito dal presidente uscente. La visibilità e la pubblicità dispensate dalla Massese del resto sono innegabili e la partnership già avviata col Genoa può rappresentare un ulteriore stimolo per entrare in una società sana e col bilancio in attivo.
Gianluca Bondielli

Titti Giuliani Foti
FIRENZE
«VOGLIAMO valorizzare botteghe ed artigiani di eccellenza, non solo bellezze architettoniche ed enogastronomiche». Con questo inciso il sottosegretario al Turismo, l’onorevole Dorina Bianchi, ha sostenuto con energia la candidatura a patrimonio Unesco dell’artigianato italiano. L’intervento del sottosegretario è stato al centro della tavola rotonda ‘Artigianato italiano, un patrimonio per l’umanità?’, organizzato ieri mattina alla Fortezza da Basso a Firenze, nell’ambito di Pitti Immagine. L’iniziativa è stata la prima tappa del cosiddetto ‘road show’, progetto che sarà presentato nelle fiere, nei distretti e nei territori italiani grazie a Confartigianato e Cna Federmoda, in collaborazione con il massmediologo Klaus Davi. L’obiettivo comune è quello di sostenere l’eccellenza dell’artigianato italiano, proprio in vista di una proposta di candidatura all’Unesco.
E LA SCELTA di partire da Firenze non è stata casuale. Anche se il titolo della tavola rotonda è stato pensato con un punto interrogativo finale, le idee emerse dall’incontro sono risultate determinate verso un unico obiettivo. Nell’armonia generale dei presenti, l’artigianato, quello di eccellenza – e Firenze in questo senso ha fatto scuola nel mondo, basti pensare che artigiani sono stati nomi come Salvatore Ferragamo e Guccio Gucci – è stato riconosciuto meritevole di tutela e attenzione al pari dei monumenti più famosi. «Il mondo cerca i prodotti dell’artigianato italiano – ha aggiunto l’onorevole Dorina Bianchi -. Avremo sempre più persone che vorranno venire nel nostro Paese come ospiti, e vorranno comprare i nostri prodotti di qualità».
Le eccellenze, ha ricordato Bianchi, «sono tante: ci saranno poi dei parametri per la realizzazione che dovranno essere rispettati. Quindi sceglieremo l’artigianato più importante, che può rientrare nei parametri dell’Unesco. Dopo i cuochi, che rappresentano il Made in Italy nel mondo, adesso dico che è venuto il turno di dare il giusto riconoscimento agli artigiani». Il sottosegretario al turismo ha inoltre sottolineato giustamente che l’importanza di «far capire ai ragazzi che la bottega artigiana non è un ripiego: il nostro paese deve professionalizzare il settore turistico e l’artigianato di qualità, e i giovani devono capire che questi settori hanno un futuro». L’artigianato, dunque, è motore dell’economia sotto molti aspetti, non da ultimo quello del turismo vero e proprio. In quest’ultimo caso, in particolare, sono state prese in considerazione le botteghe, come vetrina e punto di riferimento dei visitatori che arrivano a Firenze da tutto il mondo. L’augurio che ha concluso la tavola rotonda a cui hanno partecipato anche il presidente del Consigio Regionale Eugenio Giani, Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine e alcuni industriali, è stato rivolto agli artigiani, perché possano diventare ‘star’ al pari degli chef, promotori nel mondo della cucina italiana.

DOPO il primo concerto con il violinista Alberto Bologni, domani al museo del Marmo dalle 21 suonerà un giovanissimo pianista grossetano, Jacopo Mai, in un programma Chopin-Liszt che contiene
alcune delle pagine più belle del Romanticismo. Eventi gratuiti organizzati dal Comune con Lunaservice attività
artistiche e il contributo della Fondazione CrC.

CONTINUA fino al 2 luglio la mostra «La rivoluzione dell’immagine» con le opere di Urs Lüthi e Arnold Mario Dall’O (nella foto, i due artisti insieme) a Palazzo Ducale a Massa (ingresso libero). L’esposizione può essere visitata dal martedì alla domenica dalle ore 17 alle 20. Per informazioni: Comune di Massa telefono 0585 4901, sito web www.comune.massa.ms.it oppure Associazione Quattro Coronati telefono: 328 8375423.

OGGI E DOMANI DA FOTO MICHELINO MOSTRA FOTO DI ARCHIVIO: «CAVE, CAVATORI E LA CITTÀ DI CARRARA» CON LETTURA DI POESIE IN DIALETTO
APERTO ANCHE IL MUSEO DEL MARMO

Pagina 6 di 310

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree