patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

La Nazione (5663)


LA PROTESTA

«IN ASSENZA di soluzioni concrete da parte del Governo, la nostra risposta sarà il fermo dell’autotrasporto».


Scalpellini
Era tra le 14 arti minori delle Corporazioni dei Mestieri che si svilupparono a Firenze dal Medioevo. Gli scalpellini? Molto di più di un operaio della pietra
Corniciai
Veri e propri maestri dell’artigianato del legno, i corniciai sono purtroppo in via d’estinzione. Anche se una cornice d’autore fa sempre «arredamento»
Ombrellai
C’era una volta l’ombrellaio. Ora il mestiere è sparito, schiacciato dalla concorrenza a basso costo. Ma gli ombrelli importati sono tutti uguali e «fragili»
Ilenia Pistolesi VOLTERRA (Pisa) «IMPARA l’arte e mettila da parte». E’ l’adagio che un tempo si ripeteva per invogliare i giovani a imparare un ‘mestiere’. E le generazioni cresciute negli anni ‘40, ’50 e ’60 hanno continuato a mantenere intatta l’eredità tramandata dai loro padri con il lavoro artigianale. Volterra, città «di vento e di macigno» che nel passato ha fatto fortune con un tesoro unico, l’alabastro che brilla di luce michelangiolesca, vive un’emorragia inarrestabile: botteghe alabastrine cadute giù come mosche, uno tsunami che ha travolto l’indotto, passato dagli 800 addetti degli anni d’oro (il periodo fra gli anni ’60 e ’70), agli attuali 60, che in estate lievitano fino a un centinaio grazie ai negozi per i turisti. L’economia fondata sull’artigianato non è più tornata a correre sul serio, nonostante alcuni ragazzi (una generazione di nuovi maestri della pietra, che si conta però sulle dita di una mano) abbiano gettato il cuore oltre l’ostacolo, quando la prudenza avrebbe consigliato di non osare. Federico Pruneti, 23 anni appena, ha deciso di dare speranza a quelle stanze impolverate dove il suo vecchio inquilino (lo storico maestro alabastraio Dino Scarselli, scomparso un anno fa) ha lavorato quasi fino all’ultimo giorno di vita. «Ho accettato questa scommessa – ci racconta il giovane talento – e sono arrivato ad aprire una bottega tutta mia. Ma ammetto che è dura. Nessuno ha una ricetta ‘salva-crisi’, ma in tutta franchezza credo che dobbiamo svecchiarci, per dirlo con una parola». Proprio di fronte alla bottega di Federico resiste il laboratorio di Giuliano Ducceschi, un ‘giovanotto’ di 88 anni che continua a plasmare manualmente la pietra: «Sono entrato ‘a bottega’ all’età di dieci anni, mio babbo era un ornatista. Lavoro per la gioia di farlo, non per guadagnare. La crisi galoppa e il motivo è banale: la qualità dei prodotti di alabastro si è notevolmente abbassata, circolano patacche, la meccanizzazione della lavorazione ha dato il colpo di grazia. I turisti snobbano questa arte unica e acquistano prodotti che dell’alabastro non hanno neanche un briciolo di polvere». Spietata anche l’analisi di un altro decano della pietra, Piero Fiumi. «Ha prevalso la rassegnazione. Non si è più investito nella formazione giovanile, i mercati son cambiati e non siamo riusciti a far decollare il ‘Marchio Alabastro’. Basta guardarsi in giro: non c’è stato un ricambio generazionale e abbiamo perso per strada attività tipiche come l’ornato e la scultura. Nutro una piccola speranza: dobbiamo collegare l’alabastro alla nostra storia ultramillenaria, agli Etruschi, creando una sorta di indotto turistico-culturale che possa ridare alla pietra e ai suoi maestri una chance per il futuro».

 


LA PROTESTA

«IN ASSENZA di soluzioni concrete da parte del Governo, la nostra risposta sarà il fermo dell’autotrasporto». Lo scrive nero su bianco Unatras, l’Unione delle più rappresentative federazioni del trasporto su gomma che comprende anche Cna Fita, in una lettera inviata al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. «A più di un mese di distanza dal suo insediamento alla guida del dicastero dei Trasporti e dall’invio delle nostre ripetute richieste di incontro per la pronta risoluzione delle problematiche segnalate – scrive la nota - siamo costretti a constatare la totale indifferenza di questo Governo nei confronti della categoria dell’autotrasporto merci. La situazione sta già producendo gravi effetti alle imprese del settore: non è ancora stata emanata la circolare dell’Agenzia delle Entrate che consente le deduzioni forfettarie per le spese non documentate delle imprese di autotrasporto. Motivo per cui queste ultime – prosegue la nota - oltre a essere costrette a rimandare il pagamento delle tasse, stanno subendo danni incalcolabili». Fra le richieste e i nodi da sciogliere ci sono: la certezza delle risorse strutturali; il contingentamento imposto dall’Austria, in determinate giornate, al traffico dei camion in uscita dal nostro Paese; il ripristino della piena funzionalità del sistema delle revisioni dei mezzi presso le Motorizzazioni, a garanzia della sicurezza della circolazione; la ripubblicazione dei «costi minimi della sicurezza» e il rispetto dei tempi di pagamento».

 

In pagamento da stamani la pensione del marmo

DA STAMANI in pagamento la rata relativa al terzo bimestre 2018 del vitalizio comunale del marmo. Il pagamento avverrà secondo il seguente calendario: Banca Carige Spa, in via Roma a Carrara, nei giorni 9 e 10 luglio, dalle ore 8.20 alle 12.00 e il giorno 11 luglio, dalle ore 10 alle 12; sempre mercoledì 11 luglio, ex sede della Scuola Elementare di Torano, dalle ore 8.30 alle 9.30.

POLIZIA STRADALE


C’ERANO 250 quintali di troppo su quel Tir diretto verso il porto di Carrara. Ma è stato bloccato dalla Polizia stradale prima che riuscisse ad arrivare a destinazione con il suo carico di marmo e si è ritrovato con una multa di quasi mille euro. L’autista quarantenne è finito nella rete tesa dalla Polizia di Stato, su imput del Dipartimento della pubblica sicurezza, finalizzata al capillare controllo di Tir e bus in transito su autostrade e principali arterie della regione che conducono ai luoghi delle vacanze. La barriera autostradale di Massa è stata monitorata insieme a quelle di Pisa e Pistoia, agli snodi cruciali della Sgc, dell’Autopalio e dell’Aurelia, con l’impiego complessivo di 61 pattuglie della Polstrada, supportate da uffici mobili e auto civetta. A Massa sulla A12, un uomo di 40 anni originario di Firenze è stato pizzicato alla guida del suo mezzo privo di assicurazione. L’auto è stata sequestrata e per il conducente è scattata una multa di circa 600 euro. Sempre al casello è stato bloccato il camionista originario di Massa alla guida del Tir stracarico di blocchi di marmo che stava portando verso il porto di Carrara: che c’erano 250 quintali di troppo.

 

LA CAMERA di Commercio e l’Istituto di studi e ricerche organizzano, per il 12 dalle 17,30 nei giardini del Museo del Marmo la presentazione del Rapporto sull’economia della provincia, a cui presenzierà Fedele De Novellis, economista. Poi vi sarà la premiazione alla «Fedeltà al lavoro» degli imprenditori e dipendenti che lavorano da oltre 30 anni.

 

CASETTE CHIUDE OGGI LA MOSTRA ‘ESSENZARTE’


TRA ARTE, musica e poesia è stata inaugurata «Essenzarte», nella suggestiva conca di Renara. Una trentina di artisti hanno aderito alla mostra e tante persone si sono lasciate coinvolgere dalla magica atmosfera di quel luogo romito, incuneato tra le rocce delle cime apuane. Rocce, fiori endemici, silenzio assoluto interrotto dal rumore dell’acqua che scorre, o dal vento che muove le fronde: un luogo di pace e di meditazione dove gli artisti hanno ha trovato lo spazio per esprimere e trasmettere forti emozioni dettate dalla forza della natura. In un’atmosfera di magia e spiritualità, dunque, fino a stasera pittura e scultura, performance e installazioni artistiche, musica e poesia. Ideatrice dell’evento, primo nel suo genere nel Comune di Massa, è Gilberta Dal Porto, che si è innamorata di quel luogo ricco di suggestioni e religiosità. Il visitatore stesso diventa protagonista, imprimendo le proprie emozioni sopra i sassi bianchi del luogo, affidandoli al viaggio del fiume. ACQUA E FUOCO, aria e terra, gli elementi primordiali della vita sono ovviamente la base di questa prima sperimentazione nella cruda valle del Renara dove «L’uomo si rispecchia nella natura e la natura nell’uomo«, come recita il sottotitolo di questo innovativo evento. La mostra si chiuderà stasera on la presenza di Luigi Chiesa, Alessandro Tecce, Maurizio Signorini e Nicola Daniele Fontana, che cercheranno l’equilibrio perfetto con lo «stone balance«. Alle 19,30 Angela Maria Fruzzetti dialogherà con Gilberta Dal Porto e con i presenti sui libri «Borghi apuani di Massa – Una montagna di itinerari» e «Impronte sulla neve» – poesie, in linea con lo spirito del festival. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Massa e dell’associazione Amici di Renara, ed è realizzata con la collaborazione di Cristina Martini Pilatti. Gli artisti di Essenzarte sono: Gilberta Dal Porto, Cristina Martini Pilatti, Angela Maria Alberti, Achille Pardini, Clara Mallegni, Emwan Kuilpnerk, Sarah Atzeni, Mario Ginocchi, Sergio Tazzini, Riccardo Ricci, Debora Balloni, Lia Battaglia, Luca Tonarelli, Silvano Pianadei, Evaristo Lazzoni, Renzo Felici, Donatella Gabrielli, Marcello Nesti Mark, Daniela Bertani, Anna Maria Raffo, Daniela Spiaggiari, Maria Giulia Cherubini, Mirca Fruzzetti.

In pagamento il vitalizio del marmo


DA DOMANI in pagamento la rata del vitalizio comunale del marmo, terza parte del 2018. Il calendario della giornata di domani: Banca Carige Spa, in via Roma, il 9 e 10 luglio, dalle 8,20 alle 12 e 11 dalle 10 alle 12 alla ex elementare di Torano, dalle 8,30 alle 9,30.

 

LUNEDÌ chiusura iscrizioni. Venerdì 13 dalle 15 alle 18 verifiche sportive e tecniche e distribuzione road book. Alle 19 briefing con direttore di gara. Sabato alle 14 partenza Emroc a Carrarafiere, domenica alle 9 trofeo Borghini
IL WEEK-END da segnare in agenda è quello dal 13 al 15 luglio, quando a Carrarafiere arriveranno i protagonisti della prima edizione di «Eco marble rally of Carrara», la seconda prova stagionale del Campionato italiano energy saving, organizzata da Imm Carrarafiere e Mroc con la collaborazione della scuderia Maremma Corse 2.0. Il Campionato italiano energy saving ha lo scopo di promuovere la mobilità sostenibile in tutto il territorio nazionale e far conoscere iveicoli 100% elettrici. L’efficienza energetica, lo stile guida, le strategie energetiche, l’analisi del percorso ed il rispetto dei tempi prestabiliti per percorrere i diversi settori, costituiscono i fattori determinanti per la classifica, rendendo la competizione assai avvincente. L’evento, che chiuderà le iscrizioni lunedì 9 luglio,avrà il suo quartier generale nel polo espositivo, sarà composto da due tappe e oltre alle vetture “verdi” prevede, con la sola seconda tappa, la partecipazione di vetture storiche che avranno la loro competizione anche in questo caso di “regolarità a media”. La prima tappa prenderà il via nel pomeriggio di sabato, il percorso ad anello di circa 110 chilometri verrà effettuato per due volte, prima della sosta di ricarica notturna a Carrarafiere. Partenza domenica mattina per la seconda tappa, anche in questo caso il circuito ad anello di circa 100 chilometri sarà ripetuto due volte, con l’arrivo dei primi equipaggi previsto a Carrarafiere verso le 18 e premiazioni a seguire. Il passaggio dei concorrenti, che in entrambe le tappe partiranno da Marina, durante la prima tappa di sabato luglio prevede il transito da Fosdinovo, Fivizzano, Tavernelle, Mocrone, Villafranca in Lunigiana, Terrarossa, Aulla, Santo Stefano di Magra, Sarzana, Luni mare. Alla domenica, invece, transiteranno da Marina di Massa, Forte dei Marmi, Querceta, Seravezza, Levigliani, Arni, Antona, Pariana, Bergiola, Colonnata, Miseglia e Carrara, dove è previsto il passaggio, con un controllo a timbro, nella centrale piazza Alberica. Alcune delle strade che verranno transitate sono state anche scenario “mondiale”: nel 1991, infatti alcuni tratti sono stati utilizzati per il Rally e Sanremo, valido per il Campionato del mondo rally e altri con il passaggio di altri rally nazionali come il “Città di Massa”, il “Carnevale” ed il “Golfo dei Poeti”. La prima frazione denominata “Greenpole” è caratterizzata da un anello di oltre 27 km che sarà ripetuto due volte dai concorrenti il sabato pomeriggio, al termine del secondo giro le auto saranno messe in ricarica e verrà verificato dai commissari tecnici della Federazione il consumo. L’equipaggio che avrà consumato meno risulterà vincitore della “Greenpole” e riceverà un bonus nel punteggio.

 

Vendesi ditta di marmo

Pagina 7 di 567

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree