patrocinio comune


cosmave centro servizi

 

La Nazione (5663)


PALAZZO CIVICO L’ASSESSORE TRIVELLI


PALAZZO CIVICO L’ASSESSORE TRIVELLI

«OSSERVATORIO sui prezzi del marmo: entro l’autunno sarà pronto il protocollo». Lo dice l’assessore Alessandro Trivelli che lunedì è stato in Regione per discutere sul percorso da seguire per raggiungere questo obiettivo. «Il primo passo - spiega Trivelli – sarà la compilazione di un protocollo di intesa tra i Comuni del distretto che vorranno aderire. Serravezza e Stazzema hanno già confermato la loro intenzione di partecipare e noi speriamo che molte altre amministrazioni seguano questo esempio. Per Carrara è stato ritagliato il ruolo di capofila e la nostra intenzione è quella di procedere il più speditamente possibile». Il protocollo dovrebbe essere definito entro l’autunno. Successivamente si procederà alla stesura di un documento dove saranno messi nero su bianco la metodologia e i criteri generali per l’individuazione tramite gara del soggetto terzo che dovrà svolgere la stima dei valori dei materiali e il successivo monitoraggio dei prezzi. «Abbiamo incassato la disponibilità della Regione a dare il suo contributo - dice l’assessore –. L’osservatorio è un’esigenza del nostro Comune che grazie anche alla presenza di altre amministrazioni ci renderà più forti rispetto alle contestazioni. Si tratta di uno strumento fondamentale per superare i contenziosi visto che darà parametri scientifici più difficilmente contestabili».

I sindacati soddisfatti della trattativa conclusa con gli industriali
DA LUNEDÌ IL PAGAMENTO DEL VITALIZIO
DA LUNEDÌ in pagamento la rata del vitalizio comunale del marmo. Il calendario: Banca Carige Spa, in via Roma, il 9 e 10 luglio, dalle 8,20 alle 12 e 11 dalle 10 alle 12 alla ex elementare di Torano, dalle 8,30 alle 9,30.
Di CLAUDIO LAUDANNA «SIAMO SODDISFATTI e orgogliosi per l’accordo raggiunto. Questa categoria ha dimostrato di essere la punta di diamante della lotta operaia in provincia». Così Francesco Fulignani, Roberto Venturini e Giacomo Bondielli commentano la chiusura del contratto integrativo per il marmo. I leader di Feneal Uil, Fillea Cgil e Filca Cisl dopo aver raggiunto l’accordo con gli industriali mercoledì sera hanno passato giovedì nella stesura del documento che poi è stato firmato. Ieri, infine, è stato il momento dei bilanci e questi per tutti loro sono stati certamente positivi. «SIAMO contenti di come sia conclusa la trattativa tanto dal punto di vista economico che politico – esordisce Venturini -. Siamo anzitutto orgogliosi di aver arginato il tentativo di eliminare il contratto integrativo provinciale a favore di contratti aziendali. Inoltre abbiamo respinto la pretesa di mettere in discussione quello che si era ottenuto nelle precedenti contrattazioni e, infine, abbiamo eliminato lo scellerato tentativo di legare i premi di risultato alle quantità escavate». «Il presidente degli industriali, Erich Lucchetti, dice che questo accordo non soddisfa pienamente nessuno, ma non è vero – aggiunge Fulignani -. Noi siamo estremamente soddisfatti di questo contratto e soprattutto siamo fieri del fatto che, al di là degli aspetti economici, abbiamo respinto il tentativo di affossare 75 anni di storia e di lotte sindacali cominciate nel 1943 con la sigla del primo contratto provinciale. Adesso, con questo accordo collettivo firmato, chi vuole è liberissimo di andare a farne altri aziendali proponendo soluzioni che lo migliorino. Noi non lo impediremo di certo». I leader sindacali si sono poi concentrati sulla parte retributiva dell’accordo. «CREDO che con questo accordo si siano introdotti dei principi importanti – spiega Venturini -. Penso al fondo Altea, che va a integrare le prestazioni coperte dalla sanità pubblica, ma è importante anche il premio assiduità che si basa su di un meccanismo molto complesso, ma che porterà nelle tasche dei cavatori circa 550 euro in più l’anno che saranno pagati in un’unica soluzione a luglio oltre ai 610 già previsti». «RISPETTO al passato, inoltre – sottolinea Fulignani – la differenza tra piano e monte si è molto ridotta. In tutto ci saranno circa 150 euro di differenza, vale a dire un 15 per cento rispetto al 30 del passato. Per quanto abbiamo fatto dobbiamo comunque ringraziare tutti i lavoratori che hanno continuato la lotta per cinque giorni senza fermarsi mai e poi anche alla Lega dei cavatori e alle cooperative». «Importante – chiosa Bondielli – è stato anche il contributo degli autotrasportatori. Per tutta la durata della lotta hanno capito le nostre rivendicazioni e tutti i giorni arrivando alle pese si sono sempre rigirati senza fare alcun tipo di problema».

LE REAZIONI
«Siamo moderni e vogliamo sicurezza»
«NOI non siamo ancorati al passato, al contrario noi siamo molto moderni e abbiamo dimostrato di guardare sempre al futuro». Grande soddisfazione per la conclusione della lunga trattativa per il rinnovo dell’integrativo sul marmo la esprime anche il segretario generale della Cgil Paolo Gozzani. In particolare quest’ultimo replica con orgoglio alle parole del numero uno degli industriali, Erich Lucchetti, che aveva criticato l’atteggiamento delle organizzazioni sindcali definendole «legate a meccanismi passati». «Gli industriali avrebbero voluto una contrattazione azienda per azienda – spiega Gozzani –, ma noi abbiamo dimostrato una compattezza e una detrminazione che era un po’ che non si vedevano. Con la contrattazione collettiva tutti sono tutelati. Personalmente sono orgoglioso di questa categoria che, attraverso una grande partecipazione ha ottenuto un risultato che ha un significato molto importante».

 

LA RICERCA

OTTANTA ore di interviste, una ricerca durata due anni e un laboratorio di teatro. E’ ciò che sta dietro Marbleland, un monologo di Soledad Nicolazzi, appassionato e ironico, che dà voce a cavatori, imprenditori, scultori, camionisti, ambientalisti e abitanti di una terra aspra e contradditoria: le Alpi Apuane. Lo spettacolo che andrà in scena stasera alle 21,45 in piazza Battisti, viene rappresentato proprio il 7 luglio per alcuni motivi. «Nei giorni scorsi – dice Nicolazzi – il settore lapideo si è fermato per scioperi ed è stato proposto un premio di produzione che si traduce in un aumento di velocità di escavazione e rischio di incidenti. Il 27 giugno è stata approvata dalla Regione la proposta di legge che i beni estimati siano un bene pubblico. Nell’ultima mostra d’arte è stato esposto il carbonato di calcio come materiale ecosostenibile e perfetto per il ripascimento delle spiagge».

Parte oggi il tour che fa tappa nel centro storico cittadino
PARTE oggi, per ogni sabato fino al prossimo primo settembre, il trenino turistico, che raggiungerà il centro storico della città. L’amministrazione comunale ha supportato, l’inserimento nel percorso di scoperta del territorio offerto dai gestori del servizio trenino turistico dei punti di attrazione del centro storico della nostra città, al fine di offrire un impulso alle attività commerciali e favorire la scoperta delle bellezze storico artistiche della città. Il Comune ha rilasciato, dunque, al gestore del servizio, il quale provvede ai costi di ideazione, realizzazione e promozione del servizio, previo parere positivo da parte della polizia municipale, il nulla osta allo svolgimento del Trenino turistico anche verso il centro storico. LA PARTENZA è prevista da piazza Menconi a Marina, alle 10. Di seguito le soste che effettuerà il trenino a Carrara, con la possibilità per i passeggeri di scendere per visitare i musei Centro di arti plastiche e Carmi, i monumenti del centro, oppure fare shopping: piazza Matteotti, Centro di arti plastiche, piazza Accademia, piazza Alberica, Carmi museo Carrara e Michelangelo alla Padula, piazza Matteotti e ritorno verso piazza Menconi. Il costo del biglietto è 10 euro per gli adulti, 5 euro per i bambini e giro gratuito per i piccoli fino a 5 anni. La giunta ha deliberato l’introduzione di uno sconto sull’ingresso ai musei cittadini per i visitatori che si presenteranno alla biglietteria esibendo il biglietto del trenino. FINO al 31 agosto, dalle 19 alle 2 di notte, è attivo anche l’itinerario Partaccia – Marina di Carrara (costo del biglietto 3 euro solo andata, 5 euro andata e ritorno), un percorso serale rivolto a un target giovane e ai turisti dei campeggi di Marina di Massa, per stimolare la frequentazione di Marina di Carrara. Sempre fino al 31 agosto, ma solo la domenica, dalle 10 alle 13, il trenino percorrerà le strade del centro di Marina (il costo del biglietto è di 2 euro). IL SERVIZIO punta a far girare con maggiore comodità i turisti che arrivano nella nostra provincia per trascorrere momenti di relax durante il periodo estivo e per invogliare quest’ultimi a visitare le nostre bellezze, che non sono rappresentate soltanto da quelle naturali, ma anche dai musei presenti nel territorio comunale.

 

IL PROGETTO NEL PIANO DI INVESTIMENTI DEL COMUNE IMPEGNATI 250MILA EURO

RESTYLING della scalinata di san Martino. Un progetto che rientra nel piano degli investimenti del Comune, per la modica cifra di 250mila euro. L’altra mattina in commissione si è discusso il restyling della scalinata oggi inagibile risalente a inizio secolo, che ha visto l’attenzione dei consiglieri comunali. Nello specifico i lavori dovrebbero partire questa estate e durate circa tre mesi: i cantieri interesseranno sia corso Rosselli, sia via Roma e la circolazione, per l’occasione, sarà modificata, con la possibilità di utilizzare lo spazio oggi occupato dai parcheggi gratuiti. INTENZIONE della commissione è anche quella di rivedere anche gli alberi che sono posizionati a pochi passi dalla scalinata, parte ovest, che nel corso del tempo hanno deturpato la strada. In particolare, sono state tante le rimostranze da parte degli automobilisti e degli stessi residenti verso il Comune, affinché l’amministrazione comunale trovi una soluzione a una parte di strada martoriata dalle radici, che hanno modificato l’asfalto e che infastidiscono il traffico. Lavori anche allo stadio dei Marmi. A breve partiranno i lavori anche per i varchi per le tifoserie, approfittando della pausa in vista del prossimo campionato.

 

Pagina 8 di 567

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree