patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

La Nazione (3441)


Oggi le inaugurazioni al Cinquale e a Marina di Massa
I TALENTI IN MOSTRA
NELLA COLLETTIVA AL CASTELLO CI SARANNO MOLTI ARTISTI IMPORTANTI DEL PANORAMA NAZIONALE E PITTORI DI VALORE CHE PROVENGONO DA DIVERSE CITTA’ DEL TERRITORIO APUANO
APPASSIONATI di arte state pronti: tutto è pronto per la seconda edizione della Biennale d’arte contemporanea di Massa e Montignoso, organizzata dall’Accademia della Torre. La manifestazione comprende mostre collettive e personali nei due comuni, da oggi fino al 15 settembre. Le opere d’arte saranno esposte a Palazzo Ducale, Villa Cuturi e nello spazio espositivo comunale al Cinquale, mentre la collettiva sarà nel Castello Malaspina. Tutto sotto la direzione artistica di Giammarco Puntelli. Sono stati selezionati 23 artisti contemporanei fra pittori, scultori, artisti di temi concettuali, arte fotografica e digitale, che esporranno le loro opere più belle. Sarà una bella occasione per conoscere le nuove tendenze artistiche. La prima inaugurazione si svolgerà oggi, alle 19, allo spazio espositivo del Cinquale, con l’apertura della personale di Pietro Del Corto, che si chiuderà il 10 settembre, si proseguirà a Villa Cuturi, a Marina di Massa, con l’inaugurazione della mostra di Edmondo Nardini, con buffet e degustazione di vini di qualità. Domani invece sarà inaugurata la collettiva al Castello Malaspina, alle 21, con un brindisi. Questi gli artisti che esporranno nelle sale del castello: Franca Reivella, Armand Xhomo, Chico Molo, Alessandro Trani, Mafalda Pegollo, Giovanni Masuno, Libuse Babakova, Emanuela De Franceschi, Gino Dalle Luche, Stefano Abelli, Enrico Cesaro, Oksana Kuplovska, Lorenzo Marchetti, Gemma Spada, Valentina Cipolla, Lara Borghetti, Monica Della Bona, Mattia Cauzzi, Pierluigi Concheri, Marianna Tesconi, Franco Cappelli, Rosy Maccaronio, Natalina Bonini. Il 10 agosto alle 21 saranno inaugurate a Palazzo Ducale le mostre personali di Luciano Preti, Italo Duranti e Domenico Conforte. Le esposizioni saranno visitabili tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 21 alle 24. La mostra a Villa Cuturi sarà aperta anche negli orari di ufficio: da lunedì a giovedì dalle 8,45 alle 12,45 e dalle 18 alle 23; dal venerdì alla domenica dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 24.


Proroga per il commissario Putamorsi Offerta didattica, record di adesioni

IL PRESIDENTE della Regione Enrico Rossi ha prorogato il commissario Alberto Putamorsi alla guida del Parco delle Alpi Apuane che, anche in questo caso, come già era stato stabilito con i decreti precedenti, eserciterà le funzioni del Consiglio direttivo. La durata del mandato di Putamorsi è stata prorogata fino al 14 settembre. Non è prevista alcuna indennità. Intanto si registra il record di adesioni delle scuole all’offerta didattica del Parco. Oltre mille gli studenti coinvolti. «In tempi di spending review – afferma Putamorsi – abbiamo fatto una scelta chiara: nessun taglio lineare, ma rilancio dell’offerta didattica educativa rivolta alle scuole a cui abbiamo destinato il massimo possibile del bilancio 2016». Putamorsi fornisce i numeri de «La Natura del Parco tra risorsa e rischio», l’offerta didattica educativa che il Parco rivolge alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado delle province di Massa-Carrara e di Lucca a cui quest’anno hanno aderito anche le scuole delle province di Pisa e di Pistoia. Si tratta di contributi per percorsi e concorsi riservati agli alunni per promuovere e far conoscere le caratteristiche dell’area protetta. «Un’attività – precisa Putamorsi – che in Toscana svolge solo il Parco regionale delle Apuane». L’articolazione dell’Offerta didattica ed educativa quest’anno raggiunge l’importo di 25.000 euro ed è stata ulteriormente potenziata con un servizio giornaliero di pullman interamente messo a disposizione dal Parco. L’offerta prevede due tipologie di percorsi (che si svolgeranno da aprile a novembre) e due concorsi (esiti 15 novembre 2017). Le classi che hanno aderito sono state 74, quasi il doppio di quelle degli anni scorsi (nel 2015 le adesioni erano 43) per un totale di oltre mille studenti.

 

Parco dei Ciliegi a Massa

PROSEGUE, stasera dalle 20, la IX edizione del «Laboratorio artistico: percorso creativo nell’arte del Conte Giò», presso il Parco dei Ciliegi di Massa. L’iniziativa, organizzata da Tatiana Angelotti, continua a essere l’occasione per riproporre l’opera di Mario Angelotti, meglio conosciuto come il Conte Giò, insegnante, pittore, scultore, partigiano di notevole valore, a cui si devono diverse istallazioni che testimoniano il suo pensiero.

DOMANI alle 17 in piazza delle Erbe sarà inaugurato l’orecchio in marmo dello scultore Frank Breidenbruch. L’opera sarà la prima a essre donata alla città, in un percorso di scultura che prevede di lasciare in dotazione alla città un’opera donata da uno scultore che viene qui ospitato. L’iniziativa fa parte del Simposio di scultura a mano di piazza Duomo.

MARMIFERA Il Senato riconosce l’importanza


LA FERROVIA Marmifera riconosciuta a Palazzo Madama come tratta a uso turistico: il Governo ha approvato l’ordine del giorno presentato dalle senatrici Sara Paglini e Laura Bottici. «Il Governo ha riconosciuto l’importanza nazionale della Ferrovia Marmifera – informa con un comunicato la Senatrice 5 Stelle, Sara Paglini – . L’approvazione dell’ordine del giorno è un riconoscimento alle battaglie svolte dal M5S, che ha raccolto le istanze dei cittadini e di quanti in questi anni hanno cercato di tutelare il tracciato storico». Lo scorso marzo, il sindaco Francesco De Pasquale aveva ricordato che: «il turismo e la cultura del territorio sono sicuramente due assi portanti del programma e in questo senso faremo tutto quanto è possibile per restituire alla città il tracciato dell’ex-Ferrovia Marmifera». La senatrice ha chiesto che fosse valutata «l’opportunità di classificare la linea ferroviaria quale tratta ad uso turistico».


Finanziamenti. L’accordo prevede l’arrivo di 10 milioni per le imprese che investono nel nostro territorio. A settembre la firma per porto, bonifiche, infrastrutture e rilancio della zona industriale
L’incontro. Si è svolto nei giorni scorsi un tavolo istituzionale voluto da Confindustria e sindacati con la Regione per rivedere i termini dell’accordo di programma che sarà firmato a settembre
di CRISTINA LORENZI TUTTI pronti per la firma dell’accordo di programma. Industriali e sindacati intendono tenere alta la guardia nei confronti delle istituzioni per arrivare pronti all’appuntamento con la sigla di settembre che prevede una cascata di 10 milioni destinati alle imprese che vogliono insediarsi nel nostro territorio. Pertanto il direttore di Confindustria, Umberto Paoletti, ci tiene a sottolineare che l’incontro dei giorni scorsi in Regione è stato voluto dall’associazione degli imprenditori e dai segretari delle organizzazioni sindacali che, vista la condizione di crisi in cui versa il nostro territorio, hanno aperto un’agenda di politica industriale «mirata a periodici contatti – come ha spiegato il direttore Paoletti – che trattino le priorità del rilancio economico. A tal proposito – ha spiegato Paoletti – puntiamo a politiche del comparto, macroeconomia, infrastrutture, bonifiche, porto, rilancio della zona industriale. Pertanto abbiamo chiesto un incontro con la Regione, che sarà fra i firmatari dell’accordo di programma, per ricordare all’amministrazione toscana e ai direttori dei vari dipartimenti interessati di prestare una dettagliata attenzione ai criteri di accesso agli incentivi per le aziende che investono». IN ALTRE parole gli industriali intendono essere protagonisti e tenere il timone dell’importante scommessa che prevede per chi vorrà aprire una nuova attività nel nostro territorio consistenti finanziamenti. «In secondo luogo – ha spiegato Paoletti – chiediamo che i temi per le bonifiche di Sir e Sin siano meno lunghi e che prevedano procedure snelle». Dopo aver atteso per parecchi decenni, gli industriali chiedono politiche che facilitino l’accesso alle aree e le possibilità di avviare nuove tipologie di aziende. «Se gli incentivi arrivano velocemente altrettanto veloce – ha spiegato Paoletti – sarà l’arrivo degli investimenti che poi si traducono in posti di lavoro e rilancio economico. Pertanto abbiamo deciso di istituire un tavolo permanente che preveda un collegamento periodico e stabile fra le parti e che consenta di focalizzare e monitorare costantemente lo stato di attuazione e di intervenire velocemente nel caso di ritardi e intoppi». L’accordo di programma sulla ripresa industriale è argomento molto atteso nel nostro territorio dove diverse sono le aziende in attesa di partecipare ai bandi per ampliare la propria attività o insediarsi ex novo.


UN LIBRO fotografico rievoca il Novecento a Carrara. Sarà presentato domani alle 21 al Club Nautico il volume “In Carrara” curato da Benedetta Tognetti: un viaggio per immagini nella storia attraverso una rassegna di 280 scatti del primo cinquantennio del Novecento. L’iniziativa, promossa dalla Biblioteca di Sardegna, si inserisce nell’ambito del progetto “Fototeca di Toscana” e sarà accompagnata da una mostra fotografica.

Pagina 9 di 345

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree