patrocinio comune




cosmave centro servizi

 

Le altre testate (198)

La scultura in marmo statuario sarà inaugurata il 25 gennaio prossimo
in concomitanza con la cerimonia di apertura del Centro Polispecialistico

CARRARA Ultime rifiniture per il busto di Achille Sicari che il prossimo 25 gennaio sarà presentato alla città, in concomitanza con l’inaugurazione del Centro Polispecialistico di Monterosso. Agli Studi Monfroni sono in corso le fasi finali della lavorazione della scultura, realizzato in marmo statuario, dedicata al celebre professore di chirurgia. L’opera composta da un busto raffigurante il luminare in “tenuta da lavoro” e da una colonna portante, misura in tutto 190 centimetri di altezza e ha un peso di circa 450 chili. La scultura sarà posizionata nell’atrio dell’ex Monoblocco e presentata alla città nel corso dell’inaugurazione fissata per il 25 gennaio, nell’ambito di un’iniziativa fortemente voluta da Vittorio Aprili, noto commerciante carrarese, e realizzata grazie al sostegno di Alberto Rossi, Cooperativa Cavatori Gioia e Gualtiero Corsi e alla collaborazione di Roberta Crudeli, capogruppo del Pd in consiglio comunale e del sindaco Angelo Zubbani. Nei giorni scorsi è stato effettuato un sopralluogo tecnico per valutare la tenuta del solaio rispetto al “carico” rappresentato dalla scultura e l’esito è stato positivo. Il busto è stato realizzato da Michele Monfroni, negli omonimi studi: «Ho eseguito lo studio sulla base di 3 o 4 fotografie e visionando diversi video disponibili online, dopodiché ho realizzato un bozzetto in creta e la forma in gesso da cui è nata la scultura» racconta il “padre” del busto confessando che realizzare quest’opera è stato come «incontrare di persona il chirurgo…avrò visto e studiato il suo volto cento volte, ormai è come se fosse qui con me». Monfroni rivela che alcuni ex pazienti del luminare, entrati nel suo studio, hanno immediatamente riconosciuto la sua scultura: «E’ stato un personaggio molto importante per la nostra città, ha dato tanto alla sanità apuana e ai suoi pazienti… era molto conosciuto e così chiunque veda il busto lo riconosce al primo sguardo». In occasione dell’inaugurazione del Centro Polispecialistico di Monterosso, fissata per il 25 gennaio, è atteso l’arrivo in città del direttore generale di Usl-Toscana Nord Ovest Maria Teresa De Lauretiis e dell’assessore regionale alla Sanità Stefania Saccardi.

Budri e Morà innovano con gli occhiali di marmo

Forse non tutti sanno che le prime piccole sculture in marmo furono realizzate in Grecia, sulle isole Cicladi, tra il 3200 e il 3000 avanti Cristo. Conosciamo invece bene le maestose sculture di Donatello e Michelangelo o, tra gli artisti contemporanei, di Igor Mitoraj.

http://www.ilsole24ore.com/art/moda/2017-01-05/budri-e-mora-innovano-gli-occhiali-marmo--111200.shtml?uuid=ADW8t8PC

 

UNA CRESCITA SCOLPITA NEL MARMO

Quattro milioni di tonnellate di pietra naturale sono partite dall’Italia per l’estero durante il 2015, registrando un valore che supera i 2 miliardi di euro. Un successo solo lievemente intaccato dai dati in calo di inizio 2016

Lusso, arte e bellezza. Sono le tre di parole attorno a cui si concentra la storia del marmo italiano, che è quanto di meglio una materia prima possa desiderare per il proprio curriculum. Materiale più che nobile, è espressione di un territorio, ma anche della fatica e dell’abilità richiesta dalla sua lavorazione. Noi italiani lo sappiamo da secoli, il resto del mondo sta dimostrando di apprezzarlo e capirlo sempre di più.

http://www.borsaitaliana.it/notizie/food-finance/lifestyle/marmo.htm

 

29 dicembre 2016
Scritto da Walter Fortini
FIRENZE - Della sicurezza del lavoro nelle cave di marmo si parlerà a Roma. Il presidente della Toscana Enrico Rossi aveva chiesto, due settimane fa al ministro Poletti, di insediare una commissione speciale ad hoc e il ministro ha ora risposto, comunicando la decisione di istituire intanto un gruppo di lavoro tecnico per poi affrontare il tema, in una prospettiva di più lungo periodo, anche nell'ambito della commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza del lavoro che il ministero si appresta a ricostituire.
http://www.toscana-notizie.it/-/sicurezza-in-cava-si-del-ministero-a-gruppo-tecnico-rossi-la-vita-di-chi-lavora-piu-importante-di-ogni-cosa-

Della sicurezza del lavoro nelle cave di marmo si parlerà a Roma. Il presidente della Toscana Enrico Rossi aveva chiesto, due settimane fa al ministro Poletti, di insediare una commissione speciale ad hoc e il ministro ha ora risposto, comunicando la decisione di istituire intanto un gruppo di lavoro tecnico per poi affrontare il tema, in una prospettiva di più lungo periodo, anche nell'ambito della commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza del lavoro che il ministero si appresta a ricostituire.

http://luccaindiretta.it/versilia/item/84296-cave-il-ministero-dice-si-al-tavolo-per-la-sicurezza.html

Marmo, nei primi nove mesi del 2016 il -8% dell’export

Nei primi nove mesi del 2016 il settore lapideo italiano ha esportato verso il resto del mondo 2,8 milioni di tonnellate di materiali lapidei del valore di 1 miliardo e 468 milioni di euro registrando, rispetto allo stesso periodo del 2015, un calo dell’8% in quantità e del 4% in valore

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2016/12/28/marmo-nei-primi-nove-mesi-del-2016-8-dellexport/
Copyright © gonews.it

Catalogati i marmi del municipio di Pietrasanta

Nell’atrio del Comune inaugurazione del totem che ripercorre la costruzione dell’edificio. Il sindaco Mallegni: “Un tributo alle nostre cave”
PIETRASANTA — Il municipio di Pietrasanta è una vetrina naturale dei materiali lapidei estratti dalla cave della Versilia e non solo. Un patrimonio unico che l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Massimo Mallegni, ha deciso di valorizzare, facendo catalogare tutti i marmi presenti all’interno del palazzo, oggi sede del Comune.

http://www.quinewsversilia.it/catalogati-i-marmi-del-municipio.htm

 

Lieve crisi anche nel settore lapideo. Nei primi nove mesi del 2016 infatti il settore italiano ha esportato verso il resto del mondo 2,8 milioni di tonnellate di materiali lapidei del valore di un miliardo e 468 milioni di euro, registrando rispetto allo stesso periodo del 2015 un calo dell’8 per cento in quantità e del 4 per cento in valore. Il risultato è in controtendenza rispetto al lieve aumento dell’export nazionale complessivo (+0,5%). Questi i dati pubblicati dal centro studi di internazionale marmi e macchine Carrara (Imm) che, analizzando i dati ufficiali sull’import-export di fonte Istat, monitora costantemente l’andamento del settore lapideo italiano.

http://www.luccaindiretta.it/azienda/item/84196-marmo-in-calo-le-esportazioni-nei-primi-nove-mesi-del-2016.html

 

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha chiesto che il ministero del lavoro insedi una commissione speciale sulla sicurezza nelle cave di marmo. Lo ha fatto questa mattina a Roma, presso il ministero dello sviluppo economico nel corso della riunione del tavolo tecnico destinato ad esaminare le questioni che troveranno spazio nell’Accordo di programma che si conta di firmare a febbraio per l’area di crisi apuana

Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2016/12/15/cave-marmo-rossi-ministero-del-lavoro-pensi-commissione-speciale/
Copyright © gonews.it

 

Ambrogino ai Testi Pionieri del marmo da tre generazioni

La massima onorificenza del Comune di Sant’Ambrogio all’azienda lapidea ambrosiana Fratelli Testi.
Nella splendida cornice di Villa Bassani si è svolta la cerimonia di consegna del Premio Sant’Ambrogio, giunta alla ventesima edizione: si tratta dell’Ambrogino, scultura marmorea scolpita dall’artista Mariano Bellamoli raffigurante il patrono della comunità ambrosiana, massimo segno di stima che il Comune conferisce a cittadini o istituzioni che hanno dato lustro al paese.

http://www.larena.it/territori/valpolicella/sant-ambrogio/ambrogino-ai-testi-pionieri-del-marmo-da-tre-generazioni-1.5339277

Pagina 7 di 20

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree