patrocinio comune

0

Nuovo appuntamento con i documentari d’arte con la proiezione di Canova

Luglio 06th, 2020
Venerdì 10 luglio alle ore 18:30, un nuovo appuntamento con i ...
0

Il Museo del marmo di nuovo visitabile

Luglio 06th, 2020
La Nazione CULTURA Dopo la pandemia ha riaperto i battenti allo ...
0

Export del marmo in picchiata perché i clienti non possono più venire a toccarlo

Luglio 03rd, 2020
Il settore lapideo come il turismo: lo stop ai voli lo manda in ...
0

Riprende al MuSa il format "Conversazione con l'artista". Protagoniste Flavia Robalo e Veronica Fonzo de La Polveriera

Giugno 29th, 2020
Venerdì 3 Luglio 2020 a partire dalle ore 18:30 presso MuSA - Via ...
0

Le opere di Viale fanno già incetta di like e selfie

Giugno 25th, 2020
La Nazione PIETRASANTA Se anche la mostra avrà lo stesso successo ...
0

FASE 3 Cosa ci lascia di positivo l'emergenza COVID-19?

Giugno 12th, 2020
Dopo l’esperienza storica ed inedita del lockdown, le aziende cercano ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

TECNOLOGIA, design, ma anche spazio alla tradizione del marmo. Questo e molto altro viene presentato a Marmomac, giunto alla 54esima edizione. Le nostre 108 aziende del lapideo si presentano come il fiore all’occhiello della kermesse che proseguirà fino a sabato. Cuscini di Swarovski per Franchi Umberto marmi e maxi schermi per permettere ai visitatori di vivere virtualmente una visita alle cave. Arabescato, ma anche panchine hi tech. Questo è solo un assaggio di quello che le nostre aziende offrono al mercato internazionale. Allo stand Gmg i visitatori della fiera potranno trovare «Giotto Carrara marble», l’inedito prototipo, già presentato all’interno della mostra «Marble design exhibition» a «White Carrara downtown»: un pannello fonoassorbente con un particolare supporto in marmo.

DOPO i carabinieri e la procura, adesso anche la prefettura è interessata del pasticciaccio brutto dell’Accademia di belle arti. Su indicazione del Governo, il prefetto avrebbe interrogato la direttrice facente funzione Giuseppina Recetano e altri membri dell’Accademia per fare luce su un’iniziativa che vede coinvolto il direttore Luciano Massari e un cinese presidente di un’associazione chiamata Via della seta su presunti corsi di italiano per un gruppo di studenti cinesi. INTENTO degli inquirenti, il dossier è stato mandato anche al Miur e al Mef, è quello di capire le radici di questo gruppo di lavoro Italia Cina, la cui esistenza non è chiarissima, e il giro di affari, assegni e versamenti per un totale di 60mila euro di cui 20 sarebbero finiti nelle casse dell’Accademia e il resto all’associazione di brokeraggio.

LA GARA LA FURRER REGALA UNA STATUA DI MARMO PER LA CENTRALE DI AVENZA


UN GRANDE monumento dedicato a ‘Il pellegrino della via Francigena’ da collocare al centro della rotonda della Centrale. Importante opportunità per tutti gli scultori cittadini e non solo grazie al Comune e alla generosa sponsorizzazione di Furrer e Rina Brizzi. Per la realizzazione dell’opera sono stati stanziati 10mila euro e i vari artisti saranno chiamati a proporre un’opera posizionata su un basamento, il cui sviluppo dovrà rimanere all’interno della dimensione del blocco di marmo largo due metri, alto uno e profondo uno.

La posa della prima pietra è in agenda - quanto meno questo è l'auspicio del palazzo - a gennaio 2020 o immediatamente dopo, ma già in questi giorni l'area del mercato comunale con vista sulla centralissima via Oberdan che accoglierà il museo Mitoraj è un cantiere a cielo aperto. Sono infatti in corso sulle parti interne ed esterne della struttura «i sondaggi geologici indispensabili per predisporre la relazione sul modello appunto geologico e sismico di supporto alla progettazione del futuro spazio espositivo» fanno sapere dal Comune. Progetto già affidato attraverso gara allo Studio Open Building Research di Milano.«Dopo questa fase, propedeutica e fondamentale per produrre un progetto che rispetti ogni dettame - spiega il sindaco Alberto Giovannetti - lo studio potrà presentarci il progetto definitivo e potremo così procedere con l'appalto per la sua realizzazione. Stiamo rispettando il crono-programma che ci siamo dati.

I Paladini Apuoversiliesi: i lavori per il tratto di Poveromo sono stati assegnati
E sull'uso dei detriti di marmo per il ripascimento: «Sarebbe la fine del turismo»
Vero, la stagione balneare è ormai chiusa. Ma è proprio quando ombrelloni e sdraio vanno in "letargo" che c'è da mettersi a lavorare per preparare l'estate che sarà. Così i Paladini Apuoversiliesi non perdono tempo, prendono carta e penna e scrivono a Federica Fratoni, assessora regionale all'ambiente e alla difesa del suolo, chiedono quando inizierà il ripascimento di Poveromo. Non un intervento "tampone" come quelli estivi, ma un'azione che dovrebbe consentire al litorale di strappare al mare metri di spiaggia. La risposta dell'assessora regionale è incoraggiante: «Ci ha comunicato - spiega Orietta colacicco, presidentessa dei Paladini - che il contratto con Infrastrutture srl, cui è stato aggiudicato l'intervento, dovrebbe essere siglato il 3 ottobre, con consegna lavori entro fine anno. E - aggiunge la Colacicco - purtroppo con il ritardo di un anno. Si aspetta fiduciosi il via di quello che non solo i Paladini, ma 59 scienziati di tutto il mondo, relatori al Forum Internazionale del Mare e delle Coste di Forte dei Marmi, in testa i professori Mauro Rosi e Giovanni Sarti dell'Università di Pisa, ritengono l'unica mitigazione possibile contro l'erosione, ormai arrivata oltre il semaforo di Vittoria Apuana, verso il pontile a sud».Sabbia per il nostro arenile, ma non marmo: i Paladini, infatti, bocciano la proposta avanzata dal consorzio Carrara Marble Way di utilizzare, con effetto anti erosione, detriti di marmo, nell'ottica di una economia circolare

La materia che si coltiva e gli spazi che si svelano a milleduecento metri di altezza nel cuore del Monte Altissimo, sono l'oggetto e il soggetto delle opere che Henraux presenta nel proprio stand a Verona. Steve Tepas, artista olandese che vive e lavora ad Amsterdam, arriva in Italia per la prima volta grazie all'iniziativa di Henraux, e sempre per la prima volta si misura con il marmo per far nascere le sue opere straordinarie.

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree