patrocinio comune

0

La nautica continua a sorridere Marmo ed edilizia ancora male

Dicembre 10th, 2019
I dati di Confindustria: Viareggio resta leader mondiale per gli ...
0

Apuo-versilia, un distretto produttivo e industriale, non minerario

Dicembre 09th, 2019
Un 2019 denso di avvenimenti, non tutti però positivi per il mondo ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

Successo a Roma di “Orfeo”, l’opera d’arte realizzata da Sagevan e usata come premio per Roma videoclip. L’opera che si fonde con la materia prima, è stata protagonista alla più importante kermesse nazionale dedicata al settore della musica e del cinema, realizzata in collaborazione con Luce Cinecittà, il supporto di Roma Lazio Film Commission, il patrocinio di Direzione Generale Cinema e Regione Lazio. Una rassegna che omaggia artisti, registi, videoclip, musiche e compositori, produzioni e serie web

Musei, anno record

NUMERI da record per i musei comunali: registrati oltre 15mila visitatori. Il 2018 è stato un anno di grande successo per i musei del Comune che sono stati visitati, complessivamente, da 15232 persone. Il dato è aggiornato al 27 dicembre e viene direttamente fornito da palazzo civico. Vediamo nel dettaglio quali strutture sono state preferite rispetto ad altre. Per quanto riguarda il museo del Marmo il numero dei visitatori ha raggiunto la cifra record di 5488 persone, la più alta degli ultimi due anni: di questi quasi la metà, e più precisamente 2520, sono stati cittadini stranieri, anche in questo caso il numero più alto dal 2016.

Una scultura in calacatta per Silvio Berlusconi.

Da Carrara ad Arcore: una scultura in marmo calacatta macchia oro di Elias Naman, scultore siriano 38enne di stanza a Carrara, è stata donata all'ex presidente Berlusconi dalla nipote Luna (figlia di Paolo e nipote di Silvio).L'opera di Naman, alta 49 centimetri, larga 24 e profonda 22, ritrae uno splendido busto di donna: un frammento scolpito con grazia rinascimentale.

Tracciabilità settore lapideo due operatori ritenuti ammissibili. La manifestazione d'interesse finalmente si "sblocca"; un paio gli operatori sono stati giudicati da Palazzo Civico ammissibili. Altra data chiave della questione tracciabilità adesso sarà quella del prossimo 8 gennaio.

 

Un chip nel vassoio di marmo

Un chip nel vassoio di statuario, e la filiera è  servita
All'interno del vassoio un chip, che tramite il cellulare, permette di leggere l'intera filiera produttiva: dal marmo alla sua lavorazione fino al controllo qualità. Un filiera, in questo caso, per intero made in Tuscany. È la traduzione, in pratica, del concetto di tracciabilità con blockchain, pensata e realizzata dal team di Apuana Corporate guidato dal carrarese Claudio Morelli. Temi che toccano da vicino la città; ma non solo: è del settembre scorso una "call" destinata a esperti di blockchain lanciata direttamente dal Ministero dello sviluppo economico (Mise) a livello nazionale. «All'inizio pensavamo di candidarci per il servizio di tracciabilità sui blocchi per il quale il Comune ha emesso un bando, ma riteniamo che le parti in causa non siano pronte per un concetto così forte; alla base del nostro sistema di tracciabilità c'è la volontà da parte di chi lo usa di farsi tracciare, perché vede nella certificazione d'origine un valore aggiunto».

 

I valori medi definitivi del marmo

La nuova delibera introduce la rivoluzione nella tassazione, cancellato il "prezzo fisso" a prescindere dalla qualità
Ecco i valori medi definitivi del marmo, abbassate le tariffe a quattro cave

Con la delibera di giunta di ieri, il Comune di Massa ha perfezionato la rivoluzione nella determinazione delle nuove tariffe complessive per la tassazione del lapideo, rivoluzione avviata con la precedente delibera del 23 ottobre. Successivamente all'atto di due mesi fa, si era aperta una fase di "concertazione", con undici aziende di escavazione, sul totale di 18 cave attive, che avevano contestato i valori medi individuati per ciascun sito. La base per il ricalcolo è infatti il valore medio attribuito alla produzione di ciascuna delle diciotto cave, valore medio che, nella tabella aggiornata, varia dal minimo della Madielle Marianna (142,5 euro a tonnellata) a un massimo di 354,4 euro a tonnellata della Rocchetta Caldia.

 

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree