patrocinio comune

0

Pocai riconfermato alla Presidenza

Aprile 12th, 2021
“Continuare l’ottimo lavoro intrapreso sui temi dello sviluppo del ...
0

Federico Albini: I trasporti sono fondamentali per la ripresa, accellerare con i vaccini

Aprile 06th, 2021
Ufficio Stampa CTNCOMUNICATO STAMPA DEL 6 APRILE 2021Sono molte le ...
0

Il blocco di Suez ha reso evidente la centralità del sistema trasporti rispetto all'industria

Marzo 31st, 2021
CONFINDUSTRIA TOSCANA NORD COMUNICATO STAMPA DEL 31 MARZO 2021 Un ...
0

Focus Economia Circolare sul numero di Febbraio di VersiliaProduce

Febbraio 10th, 2021
Fra pochi giorni in distribuzione il numero di Febbraio del periodico ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

La sciagura avvenne il 24 febbraio 2003 nel piazzale della Euromarmi. La corte di appello ribalta la sentenza: la responsabilità è dei gruisti

La Nazione


Fabrizio Santucci commenta il calo dell’export del lapideo nei dati di Intesa San Paolo. «I grandi progetti bloccati dal virus».

La Nazione


CARRARA «Regione, Comune e Agenzia del Demanio stanno preparando la prossima alluvione». E’ il durissimo commento di Legambiente in risposta alle apertura arrivate da Firenze su una possibile sdemanializzazione delle fosse occupate da cave. Si tratta di una questione spinosa che ha già portato alla chiusura temporanea di una cava, la Polvaccio, e che in futuro rischia di immobilizzare l’escavazione in tanti altri siti. Per questo tanto i sindacati quanto Assinsdustria si sono mossi da tempo per trovare una soluzione al problema ricevendo un’importante sponda da Firenze.

Il Tirreno

CARRARA. Fossi demaniali in cava: le soluzioni emerse dal tavolo congiunto tra Regione, Comune, sindacati e la Confindustria apuana incassa il "no" di Legambiente che replica con una lettera alle parti con una nuova proposta. «Una nuova sanatoria, a danno della comunità», cominciano dall'associazione, perché, spiegano, «con questa iniziativa la Regione si sta assumendo una grave responsabilità. Per favorire l'interesse privato degli imprenditori dell'escavazione sta chiedendo al Demanio di violare il suo dovere istituzionale e le finalità stesse del demanio idrico (prevenire e mitigare i fenomeni alluvionali), scaricando così sui carraresi un rischio alluvionale accresciuto. Un'operazione grave dal punto di vista politico e non priva di implicazioni anche dal punto di vista delle responsabilità penali (che, nel caso, non mancheremo di sollevare).

Il Tirreno

L'analisi di Leonardo Quadrelli (Fillea Cgil): il comparto fino a oggi ha retto bene, ma mancano operai specializzati al monte

La Nazione

Malumore per l’intervento del governatore all’inaugurazione dell’hub vaccinale Dopo l’ex direttore Mazzanti, altre dure contestazioni per la crisi della società
CARRARA «Il rilancio della Imm è un tema complesso: non è corretto banalizzarlo, ma si devono però allontanare le ombre di una possibile privatizzazione o svendita». Il Pd apuano replica ai sindacati, ma lancia un chiaro segnale anche al governatore Giani. Mentre i 26 lavoratori del complesso fieristico di Marina continuano a essere in cassa integrazione e ad attendere da mesi novità sul loro futuro, ad accendere nuovamente i riflettori su viale Galilei questa settimana ci ha pensato il presidente della Toscana. All’inaugurazione del nuovo hub vaccinale Giani si è soffermato sul destino della Imm di cui la Regione è proprietaria di quasi la metà delle quote. Dal governatore sul futuro della Imm non è arrivato nessun impegno ufficiale e nessuna promessa, quanto piuttosto un appello alla concertazione dalla quale però non ha escluso possa essere compresa una discussione sull’assetto societario.

Pagina 7 di 1164

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree