patrocinio comune

0

Levigliani, il borgo autogestito a disoccupazione zero

Ottobre 20th, 2020
In provincia di Lucca sulle Alpi Apuane, da due secoli è amministrato ...
0

Scopri Export.gov.it il mezzo giusto per esportare

Ottobre 20th, 2020
Finalmente esportare diventa sempliceScopri export.gov.it, una ...
0

COSMAVE sostiene l’ISI MARCONI di Seravezza

Ottobre 17th, 2020
La lettera di ringraziamento dei docenti della scuola al sostegno del ...
0

Collettiva per i 20 Anni di ASART - Pietrasanta

Ottobre 16th, 2020
Domenica 18 ottobre 2020 ore 17.00 inaugurazione della collettiva "De ...
0

“Un capolavoro nell’epoca della sua riproducibilità tecnica: Michelangelo nel XXI secolo”

Ottobre 13th, 2020
Prosegue al MuSA il ciclo di incontri organizzato con il supporto ...
0

Nuovi corsi in autunno per la sicurezza del lapideo

Settembre 15th, 2020
✅ Base preposti cave: 6 Ottobre✅ Aggiornamento addetti semovente: 13 ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

AMBIENTE I CINQUE STELLE LANCIANO ACCUSE
«Marmo, zero controlli»

DOPO le forti piogge di novembre e il relativo «imbiancamento da marmettola» di Frigido, Renara e Cartaro, il Movimento 5 Stelle con una interpellanza aveva chiesto al sindaco di Massa quali «erano le intenzioni dell’amministrazione per arginare il problema». «Nella nostra interrogazione siamo stati molto puntuali – dice il consigliere pentastellato Paolo Menchini – nell’ordinanza dirigenziale di fine 2017 che obbligava ad adottare procedure per limitare il dilavamento della marmettola, tra le prescrizioni c’era un apposito registro in cui annotare le operazioni di pulizia dell’area di cava con indicato anche il quantitativo materiale rimosso. Abbiamo chiesto conto dei controlli effettuati e delle eventuali sanzioni, ma la risposta del sindaco è stata a dir poco imbarazzante». 

 

 

TRASPORTI RC SULLA PROTESTA AL FORNELLO
«La giunta aiuta le cave». «LA PROTESTA degli abitati del borgo del Fornello ci sembra pertinente e da sostenere, e noi di Rifondazione Comunista lo faremo»: è quanto scrive in una nota Rifondazione Comunista. «Ci pare abbastanza evidente che l’interesse di questa amministrazione sia chiaramente rivolto alle zone “bene” di Massa, mentre le periferie, che devono sostenere le maggiori difficoltà, sono lasciate in secondo piano". «si tolgono parcheggi per dare un’agevolazione al trasporto del marmo che corre su una strada non adeguata ai pesi di questi mezzi e che in più di un’occasione hanno creato problemi proprio agli abitanti del borgo. Ricordiamo a proposito di parcheggi la battaglia dell’amministrazione per “regalare” parcheggi in centro città durante le feste natalizie, tutto sembra andare nella stessa direzione: prima il profitto poi gli interessi collettivi...».

 

A Lorano riprende il lavoro


Via libera dell’ufficio Marmo alla ripresa dell’attività nella cava della Cooperativa di Lorano. Il nulla osta è partito, relativamente alla parte di cava autorizzata, al termine della messa in sicurezza del sito. Il sindaco Francesco De Pasquale ha fatto visita al sito estrattivo, accompagnato da Carlo Piccioli e Mirco Ferrari, rispettivamente presidente e direttore responsabile della Cooperativa. 

LO ZUCCOTTO QUADRELLI ATTACCA BROTINI
Bettogli, la Cgil si spacca «Fillea con le aziende»
CAVE e Bettogli, la Fillea bacchetta il suo segretario regionale Maurizio Brotini: «Rispettiamo le opinioni altrui – scrive il segretario provinciale Fillea Leonardo Quadrelli –, ma siamo in disappunto nel merito e nel metodo sulla posizione del segretario Cgil Toscana sulla situazione delle cave e in particolare sul futuro del cocuzzolo di Bettogli. Disappunto nel metodo perché già la Cgil provinciale aveva appena preso posizione sul tema con una votazione unanime della propria assemblea generale. Disappunto nel merito perché il comunicato giudica senza conoscere le sette aziende coinvolte con un linguaggio anacronistico e d’altri tempi senza tener conto delle relazioni industriali che i sindacati territoriali tengono con le stesse.

Successo a Roma di “Orfeo”, l’opera d’arte realizzata da Sagevan e usata come premio per Roma videoclip. L’opera che si fonde con la materia prima, è stata protagonista alla più importante kermesse nazionale dedicata al settore della musica e del cinema, realizzata in collaborazione con Luce Cinecittà, il supporto di Roma Lazio Film Commission, il patrocinio di Direzione Generale Cinema e Regione Lazio. Una rassegna che omaggia artisti, registi, videoclip, musiche e compositori, produzioni e serie web

Musei, anno record

NUMERI da record per i musei comunali: registrati oltre 15mila visitatori. Il 2018 è stato un anno di grande successo per i musei del Comune che sono stati visitati, complessivamente, da 15232 persone. Il dato è aggiornato al 27 dicembre e viene direttamente fornito da palazzo civico. Vediamo nel dettaglio quali strutture sono state preferite rispetto ad altre. Per quanto riguarda il museo del Marmo il numero dei visitatori ha raggiunto la cifra record di 5488 persone, la più alta degli ultimi due anni: di questi quasi la metà, e più precisamente 2520, sono stati cittadini stranieri, anche in questo caso il numero più alto dal 2016.

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree