patrocinio comune

0

Nuovo appuntamento con i documentari d’arte con la proiezione di Canova

Luglio 06th, 2020
Venerdì 10 luglio alle ore 18:30, un nuovo appuntamento con i ...
0

Il Museo del marmo di nuovo visitabile

Luglio 06th, 2020
La Nazione CULTURA Dopo la pandemia ha riaperto i battenti allo ...
0

Export del marmo in picchiata perché i clienti non possono più venire a toccarlo

Luglio 03rd, 2020
Il settore lapideo come il turismo: lo stop ai voli lo manda in ...
0

Riprende al MuSa il format "Conversazione con l'artista". Protagoniste Flavia Robalo e Veronica Fonzo de La Polveriera

Giugno 29th, 2020
Venerdì 3 Luglio 2020 a partire dalle ore 18:30 presso MuSA - Via ...
0

Le opere di Viale fanno già incetta di like e selfie

Giugno 25th, 2020
La Nazione PIETRASANTA Se anche la mostra avrà lo stesso successo ...
0

FASE 3 Cosa ci lascia di positivo l'emergenza COVID-19?

Giugno 12th, 2020
Dopo l’esperienza storica ed inedita del lockdown, le aziende cercano ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

Marmo: approvato il nuovo regolamento

La Nazione

Scintille in consiglio, Bottici contro De Pasquale: «Non avete mantenuto nessuna promessa fatta in campagna elettorale»
Catene, cartelloni, poliziotti e ’lumachelli’. Il consiglio comunale ha approvato con 15 voti favorevoli e sei contrari il nuovo regolamento degli agri marmiferi e, come già avvenuto per la prima della seduta giovedì sera, non sono mancati i fuochi d’artificio. Dopo le proteste dei movimenti ambientalisti che avevano costretto a sospendere la prima parte della seduta per oltre due ore, venerdì pomeriggio in piazza II Giugno era imponente lo spiegamento di forze dell’ordine, ma di loro questa volta non ce n’è stato bisogno. Le scintille eppure ci sono state, ma sono rimaste tutte all’interno dell’aula con la minoranza scatenata che è tornata all’attacco a più riprese non solo per criticare il regolamento, ma anche per ricordare alla maggioranza pentastellata e al sindaco De Pasquale quello che, a loro avviso, è stato un autentico dietrofront su tutto quello che riguarda il lapideo.

La discussione
Catene, cartelloni e ‘lumachelli’ I fuochi d’artificio sono dentro l’aula
Nonostante il grande dispiegamento di forze dell’ordine venerdì non c’erano manifestanti in piazza. Le scintille sono così rimaste all’interno dell’aula con l’opposizione che ha fatto ricorso a effetti speciali

«È la fine del Far West alle cave»

Il Tirreno

Carrara Il consigliere regionale dei 5 Stelle Giacomo Giannarelli esulta: «È la fine del Far West»: «Il 3 luglio 2020 l'amministrazione a 5 stelle di Carrara ha fatto la storia! Dopo tantissimi anni abbiamo messo fine al Far West incontrollato delle cave introducendo regole chiare a tutela dell'ambiente e del lavoro. Abbiamo approvato la Ricognizione degli agri marmiferi, il Regolamento per la concessione degli agri marmiferi comunali e i Piani attuativi di bacino estrattivo (Pabe).

Il Tirreno

La capogruppo dem analizza i due giorni sul pianeta marmo: «Incredibili
il silenzio del sindaco e il voltafaccia rispetto a quanto ripeteva sempre...»


Carrara Roberta Crudeli, capogruppo Pd, torna ad analizzare la due giorni dedicata al marmo, su temi come il Regolamento degli Agri Marmiferi, la Ricognizione degli stessi e la delibera sui Pa. bE. (Piani Attuativi dei Bacini Estrattivi) e, sottolinea, «ogni singolo tema avrebbe meritato un Consiglio Comunale dedicato. Così non è stato. Ci è stata imposta una maratona assolutamente ingiustificabile». E in merito alle tensioni di giovedì: «In passato di questi episodi ne sono accaduti molti. Ricordo con amarezza che alcuni che siedono oggi tra i banchi maggioranza istigavano i manifestanti. Quella dell'altro ieri è stata una manifestazione di protesta civile e il tentativo di entrare in consiglio non ha visto episodi di violenza». Il punto chiave è uno, a detta della Crudelli: «Emerge il tradimento del Sindaco verso quel mondo che lo ha sempre sostenuto e il dietrofront dello stesso sui punti fondamentali del Regolamento degli Agri Marmiferi

"Confindustria, e le donne?"

Il Tirreno


Massa-Carrara Francesco Berti, parlamentare 5 Stelle, in merito al rinnovo dei vertici di Confindustria Livorno-Massa-Carrara osserva: «È arrivata la notizia della designazione dell'imprenditore Piero Neri come Presidente della Confindustria Livorno e Massa-Carrara. A lui e a tutti i componenti designati del nuovo Consiglio di Presidenza vanno i migliori auguri di buon lavoro. Sorprende - fa notare - che il Consiglio Generale dell'associazione non abbia indicato nemmeno una donna a far parte dell'organismo direttivo i cui componenti sono anche attualmente tutti di sesso maschile. Nessuna delle quattro Vicepresidenze è stata assegnata ad una donna e la scarsa, o quasi nulla, presenza femminile si riscontra purtroppo anche all'interno del Consiglio Generale che, come indicato dal sito web dell'Organizzazione, è formato da 23 membri di cui una sola donna».«La mia - aggiunge - non vuole essere, dunque, una critica alle personalità designate ma un'osservazione circa la quasi nulla presenza femminile all'interno dei principali organismi dell'Associazione e la totale rimozione di genere all'interno del Consiglio di Presidenza designato.

Il Tirreno

L'opposizione: testo simile alla bozza del 2017 e fare le gare per le concessioni di cava tra vent'anni è come non farle
«Un regolamento che tradisce le promesse del sindaco in campagna elettorale, e che troppo somiglia alla tanto vituperata bozza del 2017»: queste le contestazioni dell'opposizione. La seconda tranche del Consiglio comunale dedicato al marmo, che ha deciso per l'approvazione del nuovo regolamento per la concessione degli agri marmiferi di Carrara, si è svolta nella totale assenza di contestazioni, nonostante il dispiego preventivo di forze dell'ordine. Il vicesindaco Matteo Martinelli sostiene che la questione beni estimati si sia spostata sulla "via di Roma" grazie alla mozione di Giannarelli in Regione, il sindaco ribadisce sostanzialmente lo stesso concetto e parla di attacchi personali ai suoi danni, ma non risponde nel merito del cambio di rotta rispetto alle idee che sosteneva.

Il Tirreno


del nero (m5s)
La difesa del sindaco passa attraverso la lettura, da parte del capogruppo Daniele Del Nero, del programma elettorale del Movimento 5 Stelle: "Gli unici impegni presi con la città sono scritti qui". Nel testo non compaiono i cavalli di battaglia del primo cittadino, dalla pubblicizzazione dei beni estimati alla tassazione blocco per blocco. «È tornato indietro su tutto - accusa Bottici - persino sull'osservatorio del marmo che ad oggi nemmeno esiste. Il testo è simile alla bozza che presentammo, salvo modifiche peggiorative che elargiscono premialità ad hoc e lasciano aperte problematiche tecniche». Del Nero è invece convinto della bontà e della novità del regolamento appena approvato e afferma che la strada tracciata è quella giusta.

Pagina 9 di 861

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree