patrocinio comune

0

Cina, leadership indiscussa ma condivisa Ieri a Carrara i dati sull’andamento dei mercati mondiali

Novembre 16th, 2019
Informazioni utili per capire le dinamiche in atto e per adeguare ad ...
0

Cosmave dà voce al settore apuo-versiliese Il numero di Ottobre fra pochi giorni in distribuzione in tutta Italia

Ottobre 25th, 2019
In distribuzione fra pochi giorni il nuovo numero del periodico del ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

Non hanno parlato in tribunale. Ma, ieri, Alberto Franchi si è affidato ad una nota stampa in cui mette nero su bianco la richiesta di revoca dell'interdizione temporanea delle proprie cariche.

Un consiglio non richiesto ci permettiamo di dare alle amministrazioni comunali di Massa e di Carrara: chiedano di poter costituirsi parti civili nel procedimento sul nero e sulla presunta turbativa d'asta, chiedano di poter aver accesso agli atti, almeno nella fase delle indagini preliminari in cui questo sarà possibile. Perché insomma, soprattutto per Carrara, ma anche per Massa (nella proporzione di uno a dieci, ma è comunque un elemento chiave dell'economia cittadina massese), il marmo significa moltissimo, in termini di lavoro, sviluppo, immagine. E poi, perché no, alcuni dati dell'inchiesta potrebbero essere molto utili in chiave tassazione.Sappiamo che dal 2002, da quell'incredibile delibera del consiglio comunale di Carrara, il marmo non viene più tassato sulla base del "valore di mercato" ma sulla base del valore medio. 

Continua a leggere su La Nazione 16 Novembre 21019

Le concessioni di cava non saranno più rinnovate automaticamente e nel 2041 (ma nella peggiore delle ipotesi, per gli imprenditori nel 2023) scatterà il meccanismo delle "gare".

Il nuovo regolamento è pronto e si appresta al percorso che lo porterà, entro fine anno (almeno questo è l'auspicio) alla votazione in consiglio comunale. Ma resta da sciogliere il nodo dei beni estimati: sulle porzioni di cava di proprietà c'è un giudizio pendente e l'attesa per un atto di legge nazionale. Nel frattempo se il sito estrattivo ha più del 50% di bene estimato non andrà a gara, nemmeno nel 2041. Una rivoluzione, quella annunciata sul sistema marmo, che, dati alla mano, vedrà i suoi frutti - e i suoi effetti più impattanti - fra una ventina di anni quando nel sistema del marmo carrarese arriverà la gara per le concessioni.E, soprattutto, una rivoluzione che, ancora una volta, decreta che le cave possono essere proprietà privata.

Marmo, nasce il distretto apuoversiliese


La legge regionale prevede la costituzione di un Comitato di area vasta per analizzare le problematiche ed elaborare proposte di interventi
MASSA Marmo, si va verso la definizione del Comitato del distretto apuoversiliese. Ma di cosa si tratta? La sua costituzione è prevista dalle nuove disposizioni in materia di cave varate dalla Regione con la legge 56 del 5 agosto di quest’anno, che modifica in parte la legge 35 del 2015 andando a inserire, fra le altre cose, un articolo 40 bis che prevede proprio la nascita del Comitato di distretto apuoversiliese. Le sue principali funzioni saranno quelle di analizzare e mettere nero su bianco «le problematiche ambientali, sociali e produttive del distretto» e al tempo stesso di «elaborare proposte di intervento per la promozione della filiera produttiva locale, per la valorizzazione del materiale da estrazione, per la promozione di interventi a favore della sostenibilità delle attività di estrazione da sottoporre all’esame della Regione».

Pianeta marmo: Cgil e Cisl sono esterrefatte


L’allarme di Gozzani e Figaia: «Chi ha guadagni stratosferici in una città così degradata non può permettersi il sospetto di essere evasore»
Pianeta marmo a soqquadro. Dopo le esternazioni di Franco Barattini sull’escavazione e l’indagine della Procura sui due imprenditori sospettati di evasione e turbativa d’asta, rompono il silenzio e prendono la parola Cgil e Cisl provinciali, che in una nota congiunta firmata dai segretari Paolo Gozzani e Andrea Figaia che, denunciano una situazione del tutto allarmante. «Lasciano esterrefatti – si legge nel documento di Cgil e Cisl – le notizie apparese in questi giorni sul “Pianeta Marmo” con dichiarazioni arroganti apparse sulla stampa e inchieste che ipotizzano gravi condotte illecite da parte di due imprenditori di spicco del settore lapideo».

Pagina 2 di 573

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree