patrocinio comune

0

Levigliani, il borgo autogestito a disoccupazione zero

Ottobre 20th, 2020
In provincia di Lucca sulle Alpi Apuane, da due secoli è amministrato ...
0

Scopri Export.gov.it il mezzo giusto per esportare

Ottobre 20th, 2020
Finalmente esportare diventa sempliceScopri export.gov.it, una ...
0

COSMAVE sostiene l’ISI MARCONI di Seravezza

Ottobre 17th, 2020
La lettera di ringraziamento dei docenti della scuola al sostegno del ...
0

Collettiva per i 20 Anni di ASART - Pietrasanta

Ottobre 16th, 2020
Domenica 18 ottobre 2020 ore 17.00 inaugurazione della collettiva "De ...
0

“Un capolavoro nell’epoca della sua riproducibilità tecnica: Michelangelo nel XXI secolo”

Ottobre 13th, 2020
Prosegue al MuSA il ciclo di incontri organizzato con il supporto ...
0

Nuovi corsi in autunno per la sicurezza del lapideo

Settembre 15th, 2020
✅ Base preposti cave: 6 Ottobre✅ Aggiornamento addetti semovente: 13 ...
0

Obbligo di trasparenza sulle erogazioni pubbliche - Segnalazione di Cosmave

Marzo 09th, 2020
Ai sensi dell'art.35, decreto n. 34 del 30.04.19, si segnalano i ...


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione

CARRARA E Avenza ha il suo monumento. Ieri alla rotatoria della Centrale del viale XX Settembre è stata inaugurata la scultura che è il «Monumento del pellegrino». La statua, in marmo bianco, è opera di Riccardo Grazzi che ha vinto il concorso organizzato dal Comune di Carrara con l’importante contributo economico della Furrer della famiglia Mazzi. Al taglio del nastro il sindaco Francesco De Pasquale, l’assessore alla Cultura Federica Forti, quello al Commercio Giovanni Macchiarini, l’artista Riccardo Grazzi, Rina Brizzi della Furrer. Ha benedetto la scultura il parroco di Avenza, Don Marino Navalesi, presente lo storico locale Pietro Di Pierro ed Edoardo Puccetti di Federcammini.

Si inaugura l’opera di Stefano Pierotti

La Nazione

Una figura di donna sospesa a due metri d’altezza in un fitto tessuto di aste d’acciaio come speranza di rinascita. E’ questo il soggetto scelto dall’artista pietrasantino Stefano Pierotti per la sua nuova scultura “Ascensione“, opera che verrà inaugurata oggi alle 18 nella piazza del municipio di Castellina in Chianti (Si). Pierotti l’ha realizzata durante i mesi del lockdown.

La Nazione


Ancora da vedere le opere della Spravkin e della Iaconianni. Oggi inaugurazione della collettiva “EstremA Oriente“
Saranno due weekend d’arte intensissimi a Pietrasanta con 4 nuove mostre e due finissage da non perdere. Il dinamismo culturale della Piccola Atene trova riscontro nella periodica turnazione delle esposizioni ospitate nelle sue tante sale espositive (ad ingresso libero) che insieme alle 40 gallerie d’arte presenti nel perimetro del centro storico compongono una proposta artistica unica ed adatta per tutte le stagioni. Andiamo a scoprire gli eventi. E’ l’ultimo fine settimana per visitare la mostra rivelazione dell’artista argentina Silvina Spravkin nella Sala delle Grasce El Cuarto de las Maravillas (è visitabile fino a domenica dalle 17 alle 20) e la scultura Tempo di Alda Marina Iaconianni nell’atrio del Comune di Pietrasanta (è visitabile fino a stamani dalle 9 alle 13). Hanno già invece salutato negli scorsi giorni la città con quasi 50 mila visitatori le sculture tatuate del famoso artista Fabio Viale, osannato in varie occasioni da Vittorio Sgarbi.

Il Tirreno

PIETRASANTA Una scultura in bronzo, firmata da un artista pietrasantino, protagonista nel cuore di New York. L'artista in questione è Giancarlo Biagi, 68 anni, estro, talento e professionalità ai massimi livelli e particolarmente apprezzato in ambito internazionale, che insieme alla sua partner Jill Burkee, ha realizzato un'opera in onore di Madre Cabrini, una suora italo americana molto nota negli Stati Uniti. Il motivo? L'impegno, durante il suo percorso di vita, a difesa dei poveri e soprattutto degli immigrati: è stata fra l'altro la prima cittadina statunitense ad essere stata proclamata santa. 

Il Tirreno


La cerimonia alla rotatoria sul viale, grazie alla famiglia Mazzi
L'assessore: e ora altre sculture sulle rotonde cittadine


Carrara Un portale in marmo bianco, raccordo spirituale tra Roma e Santiago: Avenza corona il suo sogno atteso 20 anni e pone sulla rotonda di via Provinciale Avenza Sarzana all'incrocio di viale XX Settembre, alla cosiddetta Centrale, la porta monumentale in onore del Pellegrino in cammino sulla via Francigena. Tappa della via che portava i pellegrini fino a Roma, Avenza inaugura l'opera dell'artista Riccardo Grassi vincitore del bando di concorso nato dall'iniziativa della famiglia Mazzi e curato dall'Accademia di Belle Arti di Carrara. "Il portale è il mio linguaggio-ha spiegato l'artista perché è quella cosa che divide 2 dimensioni e c'è una soglia, la soglia dei nostri limiti che dobbiamo raggiungere quando vogliamo cambiare, come il pellegrino che intraprendeva un viaggio spirituale per arricchirsi e migliorarsi".

Il Tirreno

Obiettivo del locale è di essere un punto di riferimento per l'aggregazione socio culturale, un luogo di incontri e connessioni

Pagina 13 di 987

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree