patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

La Nazione


Viene inaugurata l’opera degli studenti del Palma alla presenza dell’ambasciatore algerino. Omaggio al bimbo rapito che diventò corsaro e Pascià
MASSA Oggi vedremo la statua di Alì Piccinin, il ’leone dei mari’, il bambino del Mirteto che fu rapito dai pirati e portato ad Algeri e che divenne prima corsaro e poi Pascià. La statua, che viene inaugurata stamani alla presenza dell’ambasciatore algerino, è stata realizzata dagli studenti del Liceo artistico Palma di Massa.

Rischio idrogeologico nelle leggi del marmo

La Nazione

Le osservazioni di Italia nostra all’articolo 21 del regolamento degli agri marmiferi Lettera all’amministrazione

CARRARA Proposte e osservazioni al regolamento degli agri marmiferi vengono da Italia Nostra. In una nota indirizzata all’amministrazione la sezione locale dell’associazione ambientalista ricordando che il paesaggio delle Apuane è unico e non riproducibile chiede determinati accorgimen ti. Fra questi «al fine di garantire la sicurezza e gestione del rischio idrogeologico, l’introduzione di una fideiussione di scopo per la rimozione obbligatoria del materiale incoerente depositato in cava». Poi chiedono «la lavorazione in loco del materiale prodotto attraverso sistemi di filiera corta tracciabili e convenzionati con l’amministrazione; l’ammissibilità di progetti con caratteristiche di fattibilità tecnica, finanziaria, tempo massimo di realizzazione e previsione di penali in caso di inadempienza imputabile al concessionario».

Il Tirreno

La sezione apuo-lunense di Italia nostra


Carrara. La sezione Apuo-Lunense di Italia Nostra torna ancora una volta su quel testo, parafrasando i passaggi burocratici, sulla Disciplina di attuazione per l'applicazione dell'articolo 21 del Regolamento per la concessione degli Agri marmiferi: quell'articolo che regola il periodo transitorio e che prevede incrementi temporali a fronte anche di progetti, appunto, presentati dalle imprese per la città. E il regolamento sul quale da Italia Nostra sono intervenuti più volte nelle ultime settimane è proprio quello che stabilisce il perimetro dei progetti.

Il Tirreno

Carrara. Incassa i saluti al telefono di Simona Bonafè (segretaria regionale Pd), poi passa ai ringraziamenti e a commentare quella «scelta coraggiosa di chi ha voluto dare un segnale e per la quale sono molto contenta». Parte così, poco dopo le 12 di ieri, il taglio del nastro simbolico, la prima uscita ufficiale di Serena Arrighi che a Ca' Michele a Bonascola si presenta con la coalizione in suo sostegno, capeggiata dai "dem". Nata nel settembre del 1972 all'ombra delle Apuane, mamma, laureata in ingegneria ambientale e figlia, racconta, di due dipendenti statali: dipendente anche lei, all'inizio, imprenditrice di successo poi con la BNova (una quarantina di impiegati spalmati tra le Apuane e Roma) azienda apuana che opera nel settore dei big data.

Il Tirreno


PIETRASANTA. Proteste, raccolte di firme e una strada da percorrere - la presentazione di un'osservazione ad hoc al Piano operativo - che si preannuncia tutt'altro che semplice. Il Comune vuole riaprire cava Ceragiola dalle parti di Solaio-Vitoio: chiusa da oltre 20 anni, ma destinata a tornare in attività così come prevede il nuovo strumento urbanistico. Ipotesi osteggiata da residenti, ambientalisti e partiti. «Ci opponiamo perché sarebbe una devastazione dell'ambiente in una zona di alto interesse turistico e abitativo. Con la previsione di escavare 165mila tonnellate e il passaggio di ottomila camion, in dieci anni, le polveri sottili così prodotte sarebbero nocive alla salute delle persone», si legge in una petizione online che a ieri aveva raccolto oltre 260 adesioni e che ha come obiettivo 500 firme.

La Nazione

PIETRASANTA Cresce il fronte dei contrari alla riapertura di Cava Ceragiola, previsione inserita nel futuro piano operativo del Comune. Dopo la petizione lanciata dagli abitanti di Solaio, Vitoio e Castello ad opporsi è anche Rifondazione comunista. «Inopportuno e anacronistico. Non troviamo altri termini – scrivono il circolo di Pietrasanta e quello di Seravezza-Stazzema-Forte dei Marmi – sulla volontà di concedere le autorizzazioni all’attività lavorativa di Cava Ceragiola, chiusa da tempo e vicinissima a una frana non ancora sanata. Con una previsione di traffico pesante insopportabile per l’abitato e un rischio elevatissimo di ricaduta nociva di polveri sottili anche per gli abitanti di Seravezza, unica via d’accesso per i mezzi diretti alla cava». Secondo Prc sarebbe stato meglio indire una conferenza di servizi tra i due comuni.

Pagina 1 di 1441

La foto notizia

Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti
Dal virtuale al reale Dal MuSA al Museo dei Bozzetti

Domenica 22 settembre terzo appuntamento della stagione con il ciclo “Dal virtuale al reale”. La visita guidata prevede una prima sosta al MuSA per poi proseguire al Museo dei Bozzetti. Al MuSA visita alla Collezione “Capitani Coraggiosi”, una selezione di opere in gesso provenienti dal Comune di Pietrasanta e concesse in prestito. La selezione fa parte del progetto “Il museo diffuso”, con il quale il Comune, ricercando contenitori sul territorio che ospitino piccole sezioni del museo con bozzetti a tema con il luogo, rende fruibile la sua imponente collezione. Proiezione del documentario in multiproiezione “La voce del marmo“, il film documentario che ripercorre la storia dell’estrazione del marmo nell’area Apuo-versiliese, da Michelangelo fino ai giorni nostri. A seguire, dopo una breve passeggiata visita al Museo dei Bozzetti, un’istituzione unica nel suo genere, nata nel 1984 con l’intento di documentare l’attività degli artisti. Ubicato in un contesto storico-religioso di prestigio, l’istituto raccoglie e ospita 700 bozzetti di sculture di oltre 350 artisti che hanno scelto i laboratori di Pietrasanta e della Versilia per realizzare le proprie opere. Una passeggiata tra viaggio tra le creazioni della scultura contemporanea di tutto il mondo, un percorso alla scoperta del prezioso lavoro degli artigiani. www.museodeibozzetti.it La visita guidata avrà inizio al MuSA in Via Sant’Agostino 61 (angolo Via Garibaldi) alle 17.00, proseguirà al Museo dei Bozzetti in Via Sant’Agostino 1 alle 18.00 e terminerà intorno le 18.45. L’ingresso è gratuito, è gradita la prenotazione PRENOTA QUI DAL VIRTUALE AL REALE | Dal MuSA al Museo dei Bozzetti I campi contrassegnati con * sono obbligatori. Visita "virtuale" al MuSA e a seguire visita "reale" al Museo dei Bozzetti Domenica 22 settembre - dalle 17.00 alle 19.00

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree