patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

Il Comune incassa il 30 per cento in meno dalla tassa marmo

23 Ottobre 2018
K2_ITEM_AUTHOR  Il Tirreno Seravezza

Aveva previsto un introito di 180mila euro nei primi sei mesi
ne sono arrivati 128mila. Dovrà essere rivisto il bilancio

Tiziano Baldi Galleni/ SERAVEZZA Il Comune aveva previsto di incassare 180mila euro nei primi sei mesi del 2018. Invece, conti alla mano, i soldi che le aziende che estraggono marmo nel territorio di Seravezza hanno versato alle casse comunali sono molti meno. Nel dettaglio 51mila euro sotto la stima. Quindi gli uffici hanno dovuto rivedere il capitolo di bilancio, sul quale tuttavia peserà anche l'entrata della seconda parte del 2018 (il saldo all'acconto pagato il 30 giugno). Si tratta in sostanza della cosiddetta tassa marmo. Cioè, di un contributo che i Comuni trattengono alle aziende che estraggono marmo e pietra. Una piccolissima parte va anche al Parco delle Apuane e alla Regione.La tassa, da qualche anno, è stata portata dal 5,25% al 10,5%. E si applica al valore di mercato (in base al materiale) delle tonnellate estratte dall'impresa in un anno. Tonnellate che tuttavia sono autocertificate dalle stesse aziende. Seravezza aveva ipotizzato che dall'acconto delle imprese titolari di autorizzazione estrattiva avrebbe ricavato 180mila euro. Invece, nella determina pubblicata agli atti questi giorni a firma del responsabile del Suap (Sportello unico delle attività produttive) si legge una rettifica. «Ad oggi può considerarsi definitivo il dato dell'incasso della prima scadenza del pagamento e che esso ammonta a 128.835,934 euro», scrive l'ufficio che prosegue: «Conseguentemente che l'accertamento n.158 risulta sovrastimato e che è opportuno provvedere alla sua riduzione». Non è stato possibile al momento capire le cause di questa sovrastima. Che pare tuttavia legata alla quantità di marmi estratti: probabilmente nel 2018 le aziende stanno estraendo meno. Seravezza è ricca di bacini di marmo, soprattutto nel complesso del monte Altissimo, tuttavia le società attive si contano sulle dita di una mano. Maggior azionista di questo patrimonio è Henraux Spa. Fra le altre società importanti, sul solito versante della valle del Serra, ci sonoi la Fratelli Sermattei Srl, e la Trambiserra Marmi. Da poco ha invece ha riaperto i battenti un piccolo sito sopra Palazzo Mediceo, la Demetra Italia Srl per estrarre il Blu Turquine. --

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree