patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

The Latest

il progetto con l'accademia


FORTE DEI MARMI Saranno gli studenti dell'Accademia di Belle arti di Carrara a condurre una serie di progetti sul territorio di Forte dei Marmi. È quanto è emerso dall'incontro che ieri, il vicesindaco Graziella Polacci ha avuto con il professore Luciano Massari, direttore dell'Accademia carrarese, nell'ottica di una sinergia territoriale volta alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale locale

 

la decisione del parco

CARRARA Il Parco delle Apuane delibera il pubblico contradditorio per Fossa Combratta.Lo ha deciso il Consiglio direttivo su proposta del Presidente Putamorsi.Quindi, si va verso il pubblico contradditorio per Fossa Combratta, la cava n. 131 che si trova in area contigua di cava tra Massa e Carrara nella zona Brugiana, che nel maggio scorso ha presentato un piano di messa in sicurezza. Il percorso partecipativo, che era stato avanzato dal Parco nella Conferenza dei Servizi del 12 settembre scorso, è stato approvato nella riunione del Consiglio Direttivo che si è svolta venerdi 19 ottobre il percorso è stato approvato.

il progetto del parco
MASSA Prevenire i disastri ambientali ed educare i giovani al rispetto dell'ambiente. Con questi obiettivi, sabato 13 ottobre, il Parco delle Alpi Apuane ha celebrato la giornata internazionale sulla riduzione del rischio di disastri. E lo ha fatto con gli studenti dell'istituto "Meucci" coinvolti in un progetto alternanza scuola-lavoro. A loro lo staff del Geoparco ha tenuto una lezione itinerante sul rischio alluvioni nell'area protetta, partendo dall'evento estremo del 1996 in Versilia e Garfagnana. Seguendo il segnavia Cai numero 9, che da Levigliani sale a Mosceta, hanno anche visitato luoghi che mostrano ancora i segni dell'alluvione del 1996 per meglio comprendere il fenomeno della mobilizzazione dei detriti. Al termine dell'escursione hanno compilato, con ottimi risultati, un questionario a risposta multipla sulla riduzione del rischio da disastri. L'iniziativa rientra all'interno della strategia informativaed educativa del Parco per la sicurezza e la gestione dei rischi geologici. --ù

 

Allo Zaccagna-Galilei un prestigioso 3° premio

Alla Fiera didattica del Festival dell'autoimprenditorialità finanziato con 3mila euro un progetto su ambiente e bonifiche
CARRARA "Diffondere una cultura legata al rispetto ambientale, per fare in modo (...) che certi disastri, come quello legato all'ex Zona industriale apuana (Zia), non accadano più". Questa la finalità del progetto "La nostra forma dell'@cqu@", presentato dall'Istituto di istruzione Superiore "Zaccagna-Galilei", presieduto dalla professoressa Marta Castagna, che ha vinto il terzo premio al Festival dell'autoimprenditorialità, ricevendo un finanziamento di 3.000 euro, nel corso della Fiera Didacta, svoltasi a Firenze con la partecipazione del governatore Enrico Rossi e dell'assessore regionale all'istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco. L'iniziativa era finalizzata a valorizzare l'alternanza scuola-lavoro. Alla premiazione erano presenti il professor Luca Bardini, docente di chimica e referente del progetto, insieme agli alunni Marco e Paolo Vatteroni, della classe 5B chimici. «I tentativi di industrializzazione massiccia -si legge nell'abstract del progetto- hanno portato fonti di inquinamento, tanto da inserire la Zia in un Sito di interesse nazionale per avviare una bonifica capillare. Il problema dell'inquinamento dei corsi d'acqua e delle falde acquifere della provincia di Massa-Carrara purtroppo è grave e sentito. Nei prossimi anni dovrebbero essere completate delle importanti bonifiche nell'area ex Zia e si spera che questo vada a risolvere almeno in parte il problema». Intanto, però, occorre diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzazione. Ed è proprio per rispondere a questa esigenza che nasce il progetto "La nostra forma dell'@cqu@", rivolto alle classi 4B e 5B chimici dello "Zaccagna-Galilei", che coinvolgerà anche genitori e studenti con bisogni educativi speciali o comunque in situazioni di disagio. L'attività, già iniziata, prevede l'analisi chimica delle acque e la collaborazione con enti locali, per prevenire l'inquinamento e difendere il territorio.Il progetto è attuato attraverso l'impresa simulata Ecoop "Galilei" ed in collaborazione con aziende locali specializzate nell'analisi dell'acqua. Le metodologie didattiche sono innovative, con l'impiego di strumenti all'avanguardia quali l'assorbimento atomico, lo spettrofotometro ultravioletto, il gas cromatografo ed il cromatografo Hplc di scambio ionico. Gli studenti, durante le ore di chimica analitica e strumentale, formeranno tre gruppi di lavoro. Il primo si occuperà di sensibilizzare la cittadinanza, attraverso conferenze ed altre attività sul territorio. Il secondo, invece, effettuerà le analisi chimiche utilizzando i laboratori scolastici e svolgendo stage in aziende specializzate. Il terzo gruppo, infine, manterrà i contatti con enti locali e aziende, studiando possibili migliorie ed organizzando iniziative con il coinvolgimento ed il patrocinio delle istituzioni del territorio. "La nostra forma dell'@cqu@", inoltre, sarà ripetuto ogni anno, confrontando tra loro le analisi effettuate. Questo permetterà di monitorare costantemente il livello di inquinamento nella nostra provincia. L'Istituto "Zaccagna-Galilei", infine, potrà promuovere il progetto sia nella rete di scuole dell'Ambito 16 Apuane Sud, di cui è capofila, che in quelle dell'Ambito 17 Apuane Nord. --DAVID CHIAPPUELLA


L'artista coreano si dice onorato
di ricevere il riconoscimento
che prima di lui è andato
a Botero, Mitoraj e altri grandi
nomi legati alla Piccola Atene


PIETRASANTA Venticinque anni dopo Park Eun Sun, che domenica 28 ottobre riceverà il prestigioso premio internazionale Fratelli Rosselli, è uno degli artisti più apprezzati e di nome su scala internazionale. Già perché proprio 25 anni fa, l'artista coreano, ancora sconosciuto o quasi, approdò per la prima volta in terra di Pietrasanta: «Un paese che amo, dove lavoro e vivo e dove ancora sono cresciuti i miei figli, questo premio mi riempie di orgoglio, ringrazio tutti per avere pensato a me» sono state le parole di Park ieri mattina in municipio a margine dell'ufficializzazione del riconoscimento.«Park Eun Sun è a tutti gli effetti uno dei grandi artisti che lavorano e vivono Pietrasanta. Meritava questo premio - fa sapere il presidente del circolo Alessandro Tosi - che è anche un attestato alla sua semplicità di artista riconosciuto e conosciuto a livello mondiale. Non è soltanto un premio quello che consegniamo ogni anno, ma un attestato di riconoscibilità di una storia e di una tradizione che ha nel lavoro dei nostri artigiani l'elemento cardine».Un plauso a Park anche dal sindaco Alberto Giovannetti. «È un artista eccezionale anche dal punto di vista umano oltre ad essere a tutti gli effetti un cittadino e ambasciatore di Pietrasanta. E sono veramente felice che quest'anno il premio sia andato a lui perché vive la nostra città con lo spirito di chi ci è nato».Premio Fratelli Roselli assegnato in passato, fra gli altri, ad artisti di riconosciuto valore come Botero, Mitoraj, Messina, Finotti Folon, Cascella, Marinsky, Ciulla e Capotondi. «Il mio impegno per portare avanti il buon nome e la tradizione artistica di Pietrasanta non verrà mai meno anche perché il livello dell'artigianato locale è, ad oggi, ancora senza eguali. Per questo motivo, quando posso, promuovo iniziative - spiega Park Eun Sun - anche in Korea, di giovani artisti pietrasantini. Se la città, rispetto a 25 anni fa, è cambiata? Diciamo che sempre per i giovani artisti trasferirsi a Pietrasanta e viverci non è più semplice come una volta visti gli attuali costi decisamente onerosi per viverci. Di conseguenza la colonia di artisti stranieri si è molto ridotta e questo dispiace e fa riflettere. Qui come in altre località, del resto. Detto questo mi sento un vero pietrasantino e ricevere un premio così prestigioso mi inorgoglisce».La cerimonia ufficiale, come detto, è in programma domenica 28 ottobre alle 10.15 presso la sala Annunziata del Chiostro di S. Agostino: appuntamento a cui sarà collegata un'esposizione delle opere dell'artista. -- L.B.

 

Mercoledì prossimo la sentenza sullo stop del commissario prefettizio Priolo
Intanto va avanti l'inchiesta della procura sugli atti relativi alla delibera del project

Luca Basile / PIETRASANTA La data, segnata in rosso su più agende, è quella di mercoledì 24 ottobre, giorno in cui il Tar deciderà in merito al ricorso presentato dalla Varia Costruzioni a margine del project allegato alla realizzazione del museo Mitoraj. Project, firmato dalla società che ha come referente Stefano Varia, prima autorizzato, con tanto di delibera di Giunta dall'ex giunta comunale e poi di fatto cancellato dal commissario prefettizio, Giuseppe Priolo, nei mesi scorsi. Provvedimento, quello a firma di Priolo, che la Varia Costruzioni ritiene però illegittimo: da qui il ricorso al Tar e l'attesa per una sentenza che, ovviamente, per i suoi risvolti, interessa la stessa amministrazione comunale. «Non è che in questo periodo siamo stati fermi sul museo Mitoraj: abbiamo infatti contattato il Ministero dei beni culturali chiedendo una maggiorazione del contributo- da due milioni a due milioni e mezzo di euro - e ancora una proroga della tempistica di realizzazione dello spazio espositivo.

 

 

VILLA ARGENTINA
In occasione della chiusura della mostra fotografica di Giovanni Nardini Storie di terre e di lavoro in corso a Villa Argentina a Viareggio, domani (domenica 21) alle ore 16 sarà possibile effettuare una visita guidata con l'autore che illustrerà gli aspetti più rappresentativi del suo percorso di lavoro. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti. --

Le 15 statuette "Orfeo" sono intagliate a waterjet in marmo bianco di Carrara
Per il festival del Videoclip finiranno nelle mani di Tiromancino, Ferro e Mannoia


CARRARA La XVI edizione del Roma Videoclip, Il Cinema incontra la Musica, che avrà luogo il prossimo 11 dicembre nella prestigiosa "Sala Fellini" di Cinecittà Studios, vedrà tra i protagonisti anche i prestigiosi marmi Sagevan grazie ai premi ideati e realizzati proprio dall'azienda carrarese. Roma Videoclip è la più importante kermesse nazionale dedicata al settore della musica e del cinema, realizzata in collaborazione con Luce Cinecittà, il supporto di Roma Lazio Film Commission, il patrocinio di Direzione Generale Cinema e Regione Lazio. Una rassegna che omaggia artisti, registi, videoclip, musiche e compositori, produzioni e serie web. Un appuntamento dove s'incontrano e sono premiati i più importanti protagonisti del settore cinematografico e musicale.In questa edizione ci saranno molte novità, a partire dai nuovi premi firmati Sagevan a cui il festival si è rivolto per la realizzazione delle statuette che verranno presentate durante la conferenza stampa che si terrà domani in occasione del Festival del cinema di Roma. Le opere premieranno importanti personalità del cinema e della musica del calibro di Fiorella Mannoia, i Tiromancino, Tiziano Ferro e tanti altri e la raffinatezza assoluta del marmo impreziosirà l'evento rendendolo unico anche nel momento delle premiazioni.Il premio ufficiale, chiamato "Orfeo", intagliato a waterjet in marmo bianco di Carrara e dalla forma estremamente pulita e moderna, rappresenta un operatore cinematografico con la musica nel cuore e prende il nome dal famoso poeta e cantore capace di addolcire anche gli animi più duri. Sagevan ha realizzato tutte le 15 statuette, una per ogni categoria, che nelle mani dei più importanti artisti nazionali si trasformeranno in un simbolo assoluto di italianità, arte e tradizione.Durante la conferenza stampa di domani, alla Festa del Cinema di Roma - SpazioRoma Lazio Film Commission - Auditorium Arte Parco della Musica, verranno consegnati due dei premi realizzati da Sagevan come Special Award: "Incontro con Ron" e consegna premio per la sua carriera artistica e per il videoclip "Almeno pensami" regia di Gianluca Calu Montesano (Omaggio a Lucio Dalla). Special award: "Incontro con luna vincenti" e consegna premio per l'interpretazione e l'originalità del videoclip "Mille anni luce" regia di Luisa Carcavale, con la partecipazione di Giulio Berruti. Sagevan Marmi diventa così protagonista e ambasciatrice di nuove declinazioni glamour del marmo legando il proprio nome a importanti manifestazioni nazionali. L'evento dell'11 dicembre sarà anche l'occasione per poter ammirare, nel foyer della sala Fellini di Cinecittà alcune opere realizzate dall'azienda come "Vellum", le chaise longue in marmo disegnate dalla designer Natascia Bascherini, "Lapis" la serie di coffee table che riproducono molteplici forme di sassi levigati dal mare e le lampade da lettura a soffitto "Ovum" e "Gea". --

 


CARRARA Gli artigiani dell'autotrasporto bacchettano l'assessore Andrea Raggi.«Dopo mesi di inutili tentativi di avere un confronto con l'assessore alle attività produttive Andrea Raggi su importanti temi che investono le imprese dell'autotrasporto locale, finalmente l'appuntamento a Fita cna e Confartigianato Trasporti è stato fissato per giovedì scroso alle ore 17. Puntuali le delegazioni delle Associazioni si sono presentate a "Palazzo Rosso" ma a sorpresa hanno scoperto che l'assessore non sarebbe stato presente».Si legge così nella nota firmata da Confartigianato trasporti e Fita Cna.«Fermo restando che si può capire che un assessore possa avere importanti impegni ci chiediamo: primo, l'annullamento dell'incontro non poteva essere rinviato per tempo evitando ai dirigenti delle Associazioni di interrompere il loro lavoro?- si legge nella nota - Secondo: le problematiche dell'autotrasporto locale sono di così poca importanza per l'amministrazione da essere secondarie ad ogni altra vicenda? »«Quindi, dato che alle Associazioni dell'Autotrasporto risulta impossibile un confronto con l'assessore (è dal 6 Luglio scorso che si cerca di avere, senza successo, un confronto) parliamo tramite stampa affinché le istanze degli autotrasportatori vengano recepite dall'Assessore e dalla Giunta - prosegue la nota - I temi che volevamo sottoporre all'attenzione sono: la pulizia delle strade al monte sommerse dalla vegetazione sporgente.Lo stato del manto stradale di tutta la viabilità a monte versa in pessime condizioni, in particolare la "Strada dei marmi" presenta (in direzione mare monti) un profondo avvallamento nel manto stradale con tutti i rischi conseguenti alla circolazione».«Altro aspetto riguarda le modalità di pulizia della "Strada dei Marmi", in particolare la velocità con cui operano le spazzatrici non permettono un'aspirazione corretta delle polveri ma solo un loro accantonamento laterale che crea notevoli problemi». E l'elenco continua. Ma, intanto l'assessore Raggi si scusa: «Non ho potuto presenziare perché chiamato fuori sede da una riunione di emergenza legata alla vicenda dello stadio». Rispetto ai temi segnalati l'assessore ricorda che si tratta «per la maggior parte di criticità di lungo corso, denunciate da anni e quindi ben note anche a questa amministrazione». L'assessore quindi si impegna a riconvocare un incontro con Fita Cna e Confartigianato nei tempi più celeri possibili. --

Ricordata l'emergenza sicurezza (12 morti in dieci anni): «E la disoccupazione resta ancora al 16%...»

MASSA-CARRARA Paolo Gozzani, segretario provinciale Cgil uscente e unico candidato per la riconferma, traccia le nuove linee guida: un nuovo modello organizzativo per venire incontro alle esigenze dei giovani e dei precari, un protocollo per contrastare lo sfruttamento dei lavoratori. Ieri il congresso provinciale in marmoteca: in apertura dei lavori Gozzani rivolge il pensiero ai morti sul lavoro nel nostro territorio, ben dodici solo negli ultimi dieci anni. Ripercorre con la memoria tutte le iniziative intraprese a livello nazionale e provinciale, dall'occupazione delle fabbriche alla Rational ai 20 giorni a fianco dei lavoratori licenziati di Nca, alla difesa del lavoro precario con le Ose o con la cooperativa del teatro.«Da anni - aggiunge - ci descrivono solo per le nostre criticità, le nostre pigrizie. Invece il tesseramento cresce».C'è spazio anche per l'autocritica: «Dobbiamo cambiare organizzazione, trovare nuovi strumenti per rappresentare i giovani e i precari».Massa-Carrara è un'area particolarmente fragile dove l'emergenza lavoro permane. Nonostante alcuni indicatori economici riferiti all'anno 2017 mostrino segnali incoraggianti per il tessuto produttivo locale. Inalterato il livello di disoccupazione, che passa dal 16,6% del 2016 al 16% del 2017 per un valore di circa 14mila unità. Le cause vanno ricercate lontano, nello smantellamento delle industrie avvenuto negli anni '90 prima ancora che nella terribile crisi del 2009. Gozzani cerca di isolare le cause per cui la crisi abbia colpito la provincia così duramente: «Non sono state salvaguardate le aree industriali con l'inconsistente azione del Consorzio Zia, il ciclo completo della nautica da diporto non è decollato e sono proliferate attività di terziario di basso profilo che poco hanno retto alla crisi. Le aziende chimiche e industriali ci hanno lasciato un'eredità fortemente penalizzante con siti inquinati». E ancora: «L'assenza di un indotto strutturato non ha permesso di poter far conto su sistemi integrati. Ci riferiamo all'indotto del Pignone, ad Nca ma anche alla filiera del marmo dove ci sono significative presenze di terzo contisti». Massima attenzione alla questione dell'illegalità: «Riceviamo ripetute denunce di vicende molto oscure, pensiamo alla logistica, a quanto accaduto al povero Luca Savio. Proponiamo a tal fine l'apertura di un confronto per definire, in riferimento al sistema degli appalti e dei subappalti, un protocollo al fine di contrastare la concorrenza sleale e lo sfruttamento dei lavoratori. Servono scelte per eliminare l'adozione del criterio del massimo ribasso e maggiori controlli contro lavoro nero e caporalato».La proposta è dunque quella di una vertenza territoriale unitaria per il riconoscimento di area di crisi complessa per la nostra Provincia. Non bisogna poi trascurare un settore particolarmente florido ma che ha ancora una scarsa ricaduta sul territorio: il marmo. Gozzani individua la causa del mancato sviluppo «nell'assenza di una capacità tutto locale da parte dei soggetti istituzionali e imprenditoriali di tradurre le risorse del marmo e le bellezze naturali in ricchezza collettiva». E propone di puntare di più sul turismo, mettendo a frutto le bellezze del territorio. Lo spazio per i saluti ha visto succedersi vari interventi: il segretario provinciale Cisl Andrea Figaia, il segretario provinciale Uil Franco Borghini, il consigliere regionale Giacomo Bugliani, il consigliere comunale di Massa Marco Battistini, il segretario provinciale dell'Arci Massa-Carrara Matteo Bartolini, il partigiano dell'Anpi Carrara Nando Sanguinetti, il sindaco di Montignoso e presidente della Provincia Gianni Lorenzetti, e il presidente della consulta disabili Pier Angelo Tozzi. --IRENE RUBINO

 

Pagina 3 di 569

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree