patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (7390)

La Nazione


Il giornale argentino ’Buenos Aires La Nacion’ ha dedicato un lungo servizio all’azienda di Carrara ’Roboter’, specializzata nella costruzioni di bracci in grado di modellare la pietra come un artista.

La Nazione


Il giornale argentino ’Buenos Aires La Nacion’ ha dedicato un lungo servizio all’azienda di Carrara ’Roboter’, specializzata nella costruzioni di bracci in grado di modellare la pietra come un artista.

Il Tirreno

carrara. Tutto chiuso dal novembre 2020: niente più escavazione nella storica cava di Michelangelo. E a manifestare la propria preoccupazione per un impasse burocratico che rischiava (e rischia) di "contagiare" anche altri siti estrattivi a Carrara sono stati non solo i titolari della concessione ma anche i sindacati, a cominciare dalla Fillea Cgil. Adesso, però, c'è un pronunciamento in punta di diritto che sottolinea la necessità di un chiarimento sulle norme. Quelle che hanno fatto esplodere il caso: la presenza di fossi e canali demaniali nelle aree di cava sui quali mancano certezze in merito a competenze e titolarità.Il pronunciamento è quello del Tar della Toscana che ha accolto il ricorso presentato dalla Società Escavazione Polvaccio s.r.l della famiglia Barattini contro il Comune che, in momenti differenti - e in particolare nel gennaio di quest'anno - ha dichiarato inefficace la "segnalazione certificata di inizio attività", comunemente detta Scia, relativa a una variante non sostanziale al progetto di coltivazione della cava numero 46 Polvaccio. Il Tar non ha dubbi, quel provvedimento di gennaio, come richiesto dalla società, va annullato.

Il Grig lancia l'allarme cave

Il Tirreno


Il gruppo tutela Apuane: «Norme violate e ambiente in pericolo»

Il Tirreno


LA PUBBLICAZIONE


Carrara non è certo nuova a vetrine internazionali grazie al suo marmo e agli artisti. L'ultima occasione di visibilità è stata un ampio servizio dedicato dal giornale francese Le Figarò alla città, al suo marmo, agli aspetti legati sia alla produzione industriale che alla lavorazione, artigianale e artistica, della materia prima di cui Carrara è una delle capitali mondiali. Un viaggio tra le tante sfaccettature del significato di "città del marmo" non ultima quella legata ai contenziosi rispetto all'attività estrattiva di cui spesso la stampa torna a occuparsi e dai quali dipende anche il futuro sviluppo del comparto principale fonte di reddito per il territorio .

Il Tirreno

C'è il via libera alla variante al progetto di coltivazione della cava numero 39 "Fossa degli Angeli". A completamento dell'iter amministrativo e al termine della seconda conferenza dei servizi sulla richiesta avanzata dalla società Marmi Carrara Lorano srl è arrivato l'ok all'apertura di una nuova galleria e all'escavazione di 21.800 metri cubi di marmo e derivati.La variante al progetto di coltivazione di "Fossa degli angeli", nel bacino di Torano, era stata presentata dalla società - che fa capo a Dino Pedroni e Mario Rossi, in qualità rispettivamente di presidente e amministratore delegato della società Marmi Carrara Lorano - nel novembre dello scorso anno. Una volta esclusa la necessità di procedere con una valutazione di impatto ambientale l'iter autorizzativo è andato avanti coinvolgendo tutti i soggetti al tavolo della conferenza dei servizi: Comune e Regione, ma anche Arpat, Asl e commissione paesaggio. Ciascun ente coinvolto ha esaminato il progetto e la documentazione prevedendo integrazioni e prescrizioni di cui la società ha tenuto conto nella stesura finale del progetto per il quale è arrivato il via libera ufficiale proprio in questi giorni

Il Tirreno

Al piano terra ci saranno le esposizioni temporanee e al primo piano le opere di proprietà del Comune


Valentina Landucci carrara. Il progetto vale poco meno di 200mila euro, suddiviso in due lotti di intervento sui quali, dal giugno scorso, c'è anche il parere positivo della Sovrintendenza. I lavori in questione sono quelli per l'allestimento del nuovo museo delle arti di Carrara, Mudac, all'interno della sede del museo Centro arti Plastiche dove troveranno nuova e migliore collocazione le opere del patrimonio comunale messo insieme nel corso degli anni. La giunta del sindaco Francesco de Pasquale ha appena approvato il progetto definitivo per il Mudac - uno degli obiettivi dell'amministrazione a Cinque Stelle che potrebbe concretizzarsi nei prossimi mesi - dando mandato, contemporaneamente, agli uffici perché attivino le procedure di individuazione di uno sponsor privato che contribuisca al finanziamento degli interventi.il piano economicoLa delibera appena approvata dalla giunta prevede un importo complessivo dei lavori, forniture e servizi necessari alla riqualificazione del percorso museale pari a 191.791 euro.

Il Tirreno


CARRARA. Prosegue la partecipazione dell'associazione Artemisia a WhiteCarrara Downtown. Gli artisti di Artemisia hanno creato una collettiva d'arte "I colori del marmo", allestita nella sede, fondo Giannotti, in via Carriona 39d. La mostra (nel rispetto delle norme anti Covid) resta aperta fino domani dalle 18 alle 20 e dalle 21 alle 23. L'ingresso è gratuito

Il Tirreno

carrara. Il borgo dei cavatori di Carrara si fa salotto culturale per Torano Notte e Giorno. La piazzetta incorniciata dove dopo una lunga giornata di lavoro erano soliti ritrovarsi i cavatori insieme alle loro famiglie durante le sere d'estate, si trasforma nell'agorà della 23esima edizione della rassegna di arte contemporanea in programma da martedì prossimo (27 luglio) al 13 agosto dal tramonto fino a tarda notte. Piazze ed aie, vicoli e cantine che odorano di vecchie botteghe, sono i luoghi deputati ad ospitare le opere di 27 artisti, italiani e stranieri, selezionati dal Comitato Pro Torano per animare, con il linguaggio dell'arte, il paese ai piedi delle bianche cave di Carrara. La rassegna è patrocinata da Comune di Carrara, Consiglio Regionale della Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara e Fondazione Marmo.

Il Tirreno


La battaglia per la salvezza delle Apuane è arrivata i cima al...Monte Bianco. Ieri mattina sulla vetta è stata posizionata la bandiera "No Cave", trasportata in bicicletta da Firenze ai 4810 metri del tetto d'Europa da Francesco Bruschi e Francesco Tomè, per quasi 600 chilometri di strada tra mare, pianure, colline e montagne.

Pagina 5 di 739

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree