patrocinio comune

 

 


cosmave centro servizi

 

Distretto Apuo-Versiliese (6755)

La Nazione

Il presidente Matteo Venturi contesta la linea degli azionisti: la politica del carciofo porta alla deriva. Chericoni: vendita pericolosa

La Nazione

Il concessionario di una cava chiese la cassa integrazione... per il gelo Ma era prima del maltempo. Per il tribunale dovrà pagare anche le spese legali
MASSA Aveva presentato la richiesta di Cassa integrazione in ‘anticipo’ rispetto all’evento, ossia il gelo in alta montagna, e l’Inps l’aveva respinta. Il Tar di Firenze dà ragione all’istituto previdenziale e condanna la società a pagare pure le spese legali pari a 2.000 euro. Il caso è curioso e arriva direttamente dalle Apuane. La società coinvolta è la Sermattei Srl, concessionaria della cava di marmo (unità produttiva) in località Piastramarina. Nel periodo dal 4 gennaio al 2 aprile 2016 aveva fatto richiesta di Cig ordinaria per la cava di marmo alla sede Inps di Massa Carrara chel’aveva accolta solo parzialmente. Motivo? L’ondata di gelo in arrivo che avrebbe reso impossibile le lavorazioni a una quota così alta. La richiesta di Cigo era di 13 settimane ma l’Inps provinciale ne accolse solo 2, dal 4 al 16 gennaio.

Il Tirreno

carrara. I primi effetti dell'accordo tra Comune e Fondazione Marmo per la presentazione di una candidatura congiunta per gli Uffizi Diffusi, ci saranno nel giro di pochissimi giorni. Il direttore del prestigioso museo fiorentino, Eike Schmidt sarà a Carrara mercoledì 12 maggio, per una bella passeggiata che sarà utile nella individuazione della sede cittadina della sede a cui destinare parte della sterminata collezione del prestigioso museo.Dopo la valutazione degli Uffizi sulla idoneità delle location , verrà quindi inviata una nuova proposta, indicando la o le sedi individuate per Carrara.

Il Tirreno


CARRARA. Fiera in vendita. Interviene Leonardo Buselli segretario dei socialisti. «Il fatto, già gravissimo perché comporta l'alienazione di un bene pubblico di grande pregio architettonico del quale Carrara aveva motivo di andare fiera, è ancora più sconcertante perché non è dato di sapere né chi ha assunto la decisione né chi, a Carrara, può averla condivisa e avallata, ricordando che il Comune, con il 40,8%, è socio di maggioranza mentre la Regione, ora in silenzio ma sempre pronta a soccorrere tante aziende partecipate, detiene il 36% delle azioni - scrive Buselli- In attesa che il sindaco chiarisca, con le dovute motivazioni ed assumendosi le responsabilità che gli competono, i motivi di una scelta che priva la Città di un "bene comune", definizione tanto cara a 5Stelle e famiglia, e curiosi di conoscere non solo il valore "stimato" dell'immobile ma anche il nome del fortunato che potrà acquisirlo senza colpo ferire, è evidente che la situazione degenerata per responsabilità di un'amministrazione chiacchierona, incapace di affrontare i problemi».

Il Tirreno

De Pasquale: questa mossa va nella direzione voluta dalla Regione Toscana
«Da cinque anni i bilanci della società hanno registrato una costante perdita»


CARRARA. Una porzione del polo fieristico di Marina di Carrara è in vendita. Lo ha messo nero su bianco l'amministratore unico di CarraraFiere, Francesco Amedoro, parlando del lotto del centro direzionale, quella palazzina degli uffici su viale Galilei, progettata dall'architetto Angelo Mangiarotti. Sulla decisione dell'amministratore unico si accende il dibattito. Il primo a intervenire è il primo cittadino con una nota in cui prova a fare il punto della situazione. «La situazione di CarraraFiere/Imm e dei suoi lavoratori era e resta delicata perché si inserisce in un quadro in cui le difficoltà strutturali della società sono state complicate dagli effetti della pandemia e dal conseguente stop forzato a tutte le attività fieristiche»: lo dice il sindaco Francesco De Pasquale all'indomani della notizia della pubblicazione da parte della governance della società di una manifestazione di interesse rivolta ai soli soggetti pubblici per la vendita della palazzina che ospita gli uffici.

Il Tirreno

Le ricadute del mondo del lapideo: «gli imprenditori del marmo a Carrara qualcosa lo hanno sempre lasciato, attraverso la tassa marmi.

La Nazione

La Regione si dice pronta a garantire la disponibilità a stanziare risorse importanti. A questa nuova governance è affidato da allora il non semplice compito di risollevare le sorti di una società in crisi da anni.

La Nazione


Ambiente e sicurezza

VAGLI Il tribunale del Riesame di Lucca ha respinto la richiesta di dissequestro avanzata dai legali di Ottavio Baisi, 66 anni, presidente della Cooperativa Apuana, dell’area della cava Piastra Bagnata a Vagli Sotto. I “sigilli”erano scattati su richiesta del sostituto procuratore Salvatore Giannino, per violazione del testo unico in materia ambientale. Il Riesame ha rigettato la richiesta dei legali di Baisi e confermato il decreto di sequestro preventivo ritenendo che, al momento, sussistano indizi dei reati contestati.

La Nazione

Il collettivo «Kartætra» che comprende trenta studenti e diplomati all’Accademia chiede di poter esporre in atelier aperti al pubblico

La Nazione


CARRARA Matthew Spender, il pittore, scultore e scrittore inglese, figlio del poeta Stephen, professore onorario dell’Accademia di Belle Arti, che da oltre mezzo secolo risiede nella campagna senese, ha ricevuto la cittadinanza italiana. Lo ha reso noto il Comune di Gaiole in Chianti dove l’artista vive e nel 1970, 51 anni fa, ha chiesto la residenza.

Pagina 5 di 676

Versilia Produce

VersiliaProduce è un periodico trimestrale pubblicato da Cosmave che costituisce una realtà consolidata e unica nel panorama della stampa di settore che si avvale di firme esterne (imprenditori, rappresentanti di enti locali, ingegneri, etc.) che commentano eventi, promuovono dibattiti e approfondiscono aspetti tecnici.
Il giornale è distribuito via posta in oltre 2000 aziende del territorio apuo-versiliese e dei maggiori comprensori lapidei italiani (Verona, Tivoli e Rapolano, Puglie, Sicilia, Sardegna, Piemonte); VersiliaProduce è anche diffuso in occasione di fiere, workshop e manifestazioni di settore.

We use cookies to improve our website. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. For more information visit our Cookie policy. I accept cookies from this site. Agree